Storie

di Tommaso Ciccotti

Athletica Vaticana e lo sport solidale

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Al posto della tradizionale “cena di gala” della Maratona di Roma un pasto condiviso con i poveri, per uno stile sportivo sempre più solidale e inclusivo. Ieri atleti e organizzatori dell’Acea Run Rome The Marathon si sono seduti a tavola con le persone povere che fanno riferimento al Centro di accoglienza aperto a Palazzo Migliori dall’Elemosineria apostolica – l’ufficio vaticano che esercita la carità direttamente a nome del Papa - e affidato alla Comunità di Sant’Egidio e alle suore francescane dell’Addolorata. Non hanno “solo” condiviso e offerto il pasto, ma anche, e soprattutto, le loro storie. E perché questo incontro non resti un episodio isolato, hanno consegnato al Centro alimenti sia altri generi di prima necessità, che capi di vestiario come segno di un’amicizia da portare avanti. Palazzo Migliori - inaugurato personalmente dal Papa il 15 novembre 2019, come segno concreto di attenzione ai poveri nel cuore di Roma - si trova proprio accanto al colonnato di Piazza San Pietro: dunque, significativamente, circa al 16.mo km del percorso della Maratona.

Oggi alle 18, sarà celebrata la Messa del Maratoneta nella Chiesa degli Artisti a Piazza del Popolo. Presiederà l’arcivescovo Paul Richard Gallagher, segretario per i Rapporti con gli Stati. Concelebreranno alcuni sacerdoti che, domenica mattina, correranno la maratona sulle strade di Roma. Per letture e preghiere si alterneranno atleti professionisti e amatori che, insieme, reciteranno la Preghiera del Maratoneta. Alla Messa sarà presente anche Viktoriia Gudyma, maratoneta di Kiev, che arriverà domani a Roma, con il figlio di 10 anni, dalla Polonia dove ha trovato riparo dalla guerra. Saranno ospiti di Athletica Vaticana.

Athletica Vaticana schiererà domenica oltre 30 atleti: alcuni spingeranno le carrozzina di Sara Vargetto (13 anni) e altri daranno vita a quattro staffette solidali, con i nomi delle tre encicliche di Papa Francesco (Fratelli tutti, Laudato si’, Lumen Fidei) e dell’esortazione apostolica per i giovani Christus vivit, raccogliendo fondi per il servizio del Dispensario pediatrico vaticano Santa Marta che assiste famiglie povere con bambini.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

26/03/2022
2911/2022
San Saturnino

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

Senza bambini non si cresce

Il vescovo Negri dice che sei milioni di aborti hanno contribuito alla crisi del Paese e ha ragione

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco ed il sesso

Papa Francesco ha detto la sua su un tema molto delicato: il sesso. Le nostre cadute spirituali, le nostre debolezze, ci portano a usare la sessualità al di fuori di questa strada tanto bella, dell’amore tra l’uomo e la donna. Ma sono cadute come tutti i peccati. La bugia, l’ira, la gola… sono peccati: peccati capitali

Leggi tutto

Chiesa

L’arcivescovo Gallagher all’Onu: i diritti umani sono sempre inalienabili

Gallacher - Il segretario del Vaticano per i Rapporti con gli Stati, l’arcivescovo Paul Richard Gallagher, ha invitato le Nazioni Unite a “riscoprire il fondamento dei diritti umani, al fine di attuarli in modo autentico”, mentre il mondo continua a prendere misure per combattere l’emergenza sanitaria in corso.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco apre l’incontro dei rappresentanti delle fedi mondiali

Il Papa apre in Vaticano l’incontro dei rappresentanti delle fedi mondiali e rilancia l’appello per un Patto Educativo Globale: “Non possiamo tacere alle nuove generazioni le verità che danno senso alla vita”.

Leggi tutto

Politica

Adinolfi (Pdf): “ddl Zan non è priorità, emergenza non c’è”

Sono 1.300 giorni che mi batto contro l’approvazione della fascistissima legge Zan, ora anche Enrico Letta si accorge che va cambiata. In 1.300 giorni non si è verificato neanche un serio caso di omofobia in Italia. Ma che emergenza è? Arrenditi Zan anche nel Pd ti hanno mollato.

Leggi tutto

Storie

Vicenza. “Libere golosità” dal carcere

I panettoni, pandori e biscotti fanno parte anche della rete e-commerce “Economia carceraria”

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano