Storie

di Roberto Signori

Ciclisti trans nelle gare femminili dei Commonwealth Games

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

In Gran Bretagna le associazioni sportive continuano a favorire la partecipazione degli atleti transgender alle competizioni sportive femminili. In questi giorni è infatti emerso che gli organizzatori dei Giochi del Commonwealth consentiranno ai ciclisti trans di competere per le medaglie femminili. A seguito dell’approvazione di queste nuove regole è probabile che un ciclista trans gareggerà già quest’estate a Birmingham.

Questo atleta transgender potrà competere alle stesse condizioni che erano state definite dall’”Union Cycliste Internationale”, l’organo mondiale di governo del ciclismo sportivo. I colloqui sulla sua inclusione sono stati condotti per oltre un anno dato che molti organizzatori si sono giustamente opposti all’introduzione di queste nuove policy.

Un portavoce ha affermato che il nuovo regolamento “sarà in linea con i principi stabiliti nel quadro del CIO sull’equità, l’inclusione e la non discriminazione sulla base dell’identità di genere e dell’orientamento sessuale”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

26/03/2022
2711/2022
San Virgilio

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

Gran Bretagna. Le ostetriche cancellano i termini mamma e donna

Polemiche per le linee guida «neutre» del Royal College of Midwives, la più antica delle organizzazioni britanniche votate alla maternità

Leggi tutto

Società

Una nuova sanità?

Riflessioni di fondo sulla questione sanitaria talora vista in modo riduttivo e distorcente.

Leggi tutto

Chiesa

Il Papa incontra l’Associazione Famiglia Spirituale Charles de Foucauld

Papa Francesco ha incontrato, nell’Auletta dell’Aula Paolo VI, un gruppo dell’Associazione Famiglia spirituale Charles De Foucauld. Il Pontefice li ha esortati a seguire l’esempio del santo.

Leggi tutto

Storie

PAKISTAN - Libertà su cauzione concessa a un cristiano

“Concedere la cauzione a Stephen Maish, un malato di mente accusato di blasfemia è una mossa positiva: non si può addebitare a una persona mentalmente instabile nessuna accusa, perché la persona non ha la piena coscienza di quello che sta facendo

Leggi tutto

Società

Sfollati a quota 100 milioni

Più di 100 milioni di sfollati nel mondo. Questa la soglia record superata in queste settimane a causa della guerra in Ucraina che ha innescato la più rapida crisi migratoria dalla Seconda guerra mondiale. In meno di quattro mesi, quasi un terzo dei 44 milioni di abitanti ucraini sono fuggiti dalle proprie case.

Leggi tutto

Società

Il pensiero unico fa a meno della realtà

Davvero singolare la cultura attuale che genera spegnimento, disinteresse, ignoranza.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano