Società

di Raffaele Dicembrino

Spagna in piazza per la vita

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Domenica scorsa l’associazionismo e il popolo pro life spagnolo è sceso in piazza per la grande manifestazione per la vita di Madrid.

Un evento che ha avuto un significato particolare perché si è svolta in un momento cruciale: pochi giorni fa, infatti, è stata approvata, nel Paese, la legge sull’eutanasia e, a breve, sarà riformata la legge sull’aborto.

La manifestazione – come riporta il sito spagnolo Cope.es - ha raccolto le testimonianze di intere famiglie e di giovani. Tra di loro Luis, un ragazzo con sindrome di down che ha ribadito come la sua vita sia degna di essere vissuta, perché «vivere è la cosa più importante». Sua sorella Almudena ha poi ricordato che Luis «è super autonomo, va al lavoro, prende la metropolitana tutti i giorni da solo, ha lavorato nell’Orto Botanico e ora in uno studio legale», a dimostrazione del fatto che le persone con Trisomia21 possano fare qualsiasi cosa. Ha, infine, lanciato una domanda provocatoria a chi decide di abortire quando si presenta questo eventualità: «Chi siamo noi per dire che questi bambini non possono vivere?»

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

30/03/2022
0407/2022
Santa Elisabetta di Portogallo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

Ancora una risposta a don Mauro

Siamo lieti di ospitare un ulteriore scambio di battute tra Emiliano Fumaneri e don Mauro Leonardi: l’articolo con cui il sacerdote ha pacatamente espresso le sue riserve sulla manifestazione del 20 giugno si è diffuso variamente e Fumaneri ha proposto una risposta molto dettagliata. Don Mauro, a questo punto, ha voluto replicare dal proprio blog. Ospitiamo quindi la controreplica di Fumaneri. Il dibattito s’intende aperto a ulteriori contributi: al di là del livello dei contenuti (oggettivamente alto) siamo felici di mostrare sul nostro portale che dibattiti sereni e fecondi sono sempre possibili, pur partendo da posizioni molto distanti

Leggi tutto

Politica

GLI IMPEGNI POLITICI DEL PDF ALLA RIPRESA

A ottobre si comincerà con le elezioni ad Ostia, municipio romano che con i suoi 231.723 abitanti sarebbe la tredicesima città d’Italia per popolazione, subito dopo Verona, territorio della periferia capitolina dominato dal M5S e dalle infiltrazioni mafiose, dove il governo municipale è stata sciolto due anni fa con decreto dell’esecutivo nazionale proprio per tali infiltrazioni. A novembre sarà la volta delle elezioni regionali in Sicilia e con questo si spiega il lavoro agostano del nostro coordinatore nazionale Nicola Di Matteo nell’Isola. Nei prossimi mesi si voterà poi per le regionali in Lombardia, dove il ruolo da protagonista è ovviamente svolto dal nostro segretario nazionale Gianfranco Amato, e probabilmente anche nel Lazio e in Friuli Venezia Giulia dove l’esperienza di governo a Cordenons con Lanfranco Lincetto vicesindaco ci fa ben sperare anche grazie al radicamento con Alessandro Cocco a Trieste e con i risultati ottenuti a Fontanafredda alle ultime amministrative.

Leggi tutto

Politica

Sette buone ragioni per andare a firmare la proposta del PdF

Il conservatore guarda indietro per andare avanti» (Prezzolini). Ecco perché tornare alla famiglia

Leggi tutto

Media

Cardinale Comastri: non cancellate mamma e papà

Dieci comandamenti per dieci cardinali è il titolo del libro del vaticanista Fabio Marchese Ragona. Anticipiamo un breve stralcio tratto dalla riflessione dell’ arciprete emerito della Basilica di San Pietro, su “Onora il padre e la madre”

Leggi tutto

Società

Il Belgio “suicida” i bambini

Un rapporto pubblicato in Belgio con il titolo Archives of Disease in Childhood. Fetal and Neonatal Edition (Archivi delle Malattie nell’Infanzia – Edizione Fetale e Neonatale) registra che 24 bambini sono stati uccisi con l’eutanasia nel Paese.

Leggi tutto

Società

No al trans al Festival di San Remo

Pro-Vita e de Bertoldi, dunque, chiedono che ‘‘l’esibizione di “Drusilla Foer” si mantenga nei limiti della performance artistica e non si trasformi in un ‘Cavallo di Troia’ Gender e LGBT per influenzare milioni di famiglie e i loro figli’‘.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano