Storie

di Roberto Signori

NIGERIA - Terzo sacerdote rapito a marzo in Nigeria

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Don Leo Raphael Ozigi è il terzo sacerdote cattolico rapito nel mese di marzo in Nigeria. Don Ozigi, parroco della chiesa di St Mary, nel villaggio di Sarkin Pawa, nell’area del governo locale di Munya, nello stato del Niger (nella Middle Belt, la zona centrale che separa il Nord a maggioranza musulmana dal sud a maggioranza cristiana), è stato rapito insieme ad altri 44 abitanti del villaggio da banditi la sera di domenica scorsa, 27 marzo.

“Don Leo Raphael Ozigi è stato rapito mentre tornava a Gwada da Sarkin Pawa dopo il servizio domenicale” ha confermato il segretario del Capitolo dello Stato del Niger dell’Associazione cristiana della Nigeria (CAN), il pastore Raphael Opawoye.
Il villaggio dove è stato rapito il sacerdote insieme agli altri abitanti, è solo uno degli almeno sei villaggi assaliti tra sabato 26 e domenica 27 marzo nell’area del governo locale di Munya. I banditi giunti in gran numero hanno invaso l’asse stradale Kuchi/Chibani, attaccando e saccheggiando i villaggi che si trovano lungo la strada, i cui abitanti sono stati costretti a fuggire. Gli assalti nello Stato del Niger sono proseguiti ieri, 28 marzo, quando i banditi hanno assalito il villaggio di Kabo nell’area del governo locale di Gurara, dove almeno tre persone sono state uccise. A inizio marzo, le autorità locali avevano affermato che oltre 200 banditi erano stati uccisi in una serie di scontri con le forze dell’ordine.

Oltre a don Ozigi, altri due sacerdoti sono stati rapiti in Nigeria nel mese di marzo, entrambi nello Stato settentrionale di Kaduna: don Joseph Akete Bako parroco della chiesa di San Giovanni, a Kudenda nell’area del governo locale di Kaduna South, rapito la notte dell’8 marzo in un assalto alla casa parrocchiale nel corso del quale è stata uccisa una persona (vedi Fides 9/3/2022) e don Felix Zakari Fidson, della Diocesi di Zaria, sequestrato il 24 marzo

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

30/03/2022
2801/2023
San Tommaso d'Aquino

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

BANGLADESH - Violenza contro gli insegnanti non musulmani

Nei giorni scorsi un docente è stato ucciso a colpi di mazza, mentre il preside di una scuola è stato evacuato dalla polizia e costretto a dimettersi per la propria sicurezza. Una decina di alunni hanno iniziato uno sciopero della fame in segno di solidarietà.

Leggi tutto

Società

Gender: studenti maschi costretti a vestirsi da ballerine

Studenti maschi, anche minorenni, costretti dalla prof-aguzzina a vestirsi da ballerine «nel nome della parità di genere», senza potersi rifiutare: il centrodestra avrà anche vinto le elezioni ma l’istruzione pubblica rimane saldamente militarizzata dalla fogna ideologica progressista, declinata sulla cosiddetta «riduzione delle disuguaglianze» e sulla «parità di genere». I due capisaldi intorno ai quali i docenti costruiscono la loro piccola quotidianità militante a base di soprusi, imposizioni, lavaggi del cervello sulla pelle degli studenti.

Leggi tutto

Società

Trento: studenti contro i bagni gender

I bagni gender sono una realtà anche in Europa e in Italia; solo che non sempre tali iniziative vengono accolte da un vasto consenso. Va in questa direzione quello che succede nell’ateneo di Trento e, precisamente, nella facoltà di Sociologia.

Leggi tutto

Storie

NIGERIA - Rapite quattro religiose nel sud-est del paese

Quattro suore delle Sisters of Jesus the Saviour sono state rapite in Nigeria.

Leggi tutto

Storie

Migrazioni e sequestri

In aumento il fenomeno dei rapimenti a scopo di estorsione per mano di bande che operano impunite

Leggi tutto

Storie

Haiti: rilasciati due dei missionari rapiti

Il gruppo cristiano “Christian Aid Ministries” conferma la liberazione di 2 dei 17 missionari sequestrati il 16 ottobre alla periferia orientale di Port-au-Prince, per mano della banda armata “400 Mawozo”

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano