Chiesa

di Raffaele Dicembrino

Pasqua - L’annuncio della Risurrezione nella Messa

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

E festa in una piazza gremita, illuminata dal sole e accarezzata dal vento, una Chiesa che, unita, canta la gioia del Signore risorto. Inizia con il rito del “Resurrexit” la celebrazione della Messa di Pasqua sul sagrato di San Pietro, abbellito da 40mila fiori arrivati dall’Olanda. I diaconi aprono gli sportelli dell’icona del Santissimo Salvatore che il Papa incensa davanti a 50mila fedeli, tornati dopo due anni di pandemia a celebrare insieme la Risurrezione di Gesù.

La prima lettura, tratta dagli Atti degli Apostoli, ricorda le parole di Pietro, “noi siamo testimoni di tutte le cose da lui compiute”, quindi chiamati a dire che “egli è giudice dei vivi e dei morti” e che “chiunque crede in lui riceve il perdono per mezzo del suo nome”. “Rivolgete il pensiero alle cose di lassù”, invita la lettera di San Paolo apostolo ai Colossesi, “non a quelle della terra”, perché “quando Cristo, vostra vita, sarà manifestato allora anche voi apparirete con lui nella gloria”. Dopo il canto della Sequenza pasquale, viene proclamato il Vangelo di Giovanni in latino e in greco, che narra della scoperta del sepolcro vuoto e dello smarrimento dei discepoli per non aver ancora compreso la Scrittura, “che cioè egli doveva risorgere dai morti”. Il Papa e l’assemblea sono in silenzio dopo l’annuncio della Parola di Dio.

Nella preghiera dei fedeli, in diverse lingue, l’appello ai governanti per la ricerca del bene comune e della concordia; in ucraino si prega, poi, per i defunti, perché possano partecipare alla Pasqua eterna. Dopo l’Eucaristia, la benedizione di Papa Francesco conclude la Messa di Pasqua, con la consegna di “andare in pace”, una pace che oggi serve chiedere con insistenza e preghiera.

Al termine della celebrazione, Francesco in papamobile saluta i fedeli, fermandosi per ricambiare un gesto affettuoso con chi lo ha chiamato o lo ha salutato agitando un fazzoletto.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

17/04/2022
0207/2022
Visitazione di Maria Santissima

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Beatificazione di padre Tiburcio Arnaiz Munoz

Tiburcio Arnaiz Muñoz nacque a Valladolid, in Spagna, l’11 agosto 1865. I suoi genitori, Ezequiel e Romualda, di professione tessitori, lo portarono al fonte battesimale della parrocchia di Sant’Andrea due giorni dopo la nascita, nel giorno in cui si ricorda appunto san Tiburzio. Ad appena cinque anni, rimase orfano di padre. Sua madre, allora, cercò in ogni modo di mantenere sia lui che l’altra figlia, Gregoria, che aveva sette anni in più. Anni dopo, lui raccontò che da piccolo, una notte, ebbe un incubo: sognò di cadere all’inferno. Impaurito, chiamò sua madre, ma lei non lo sentì. Sempre più terrorizzato, invocò la Madonna Addolorata, che gli apparve dicendo: «Non cadi all’inferno né mai vi cadrai» e lo coprì col suo manto.

Leggi tutto

Storie

A tu per tu con Rosaria Radaelli

L’ostetrica Rosaria Radaelli ci parla della sua professione.

Leggi tutto

Chiesa

Il Sinodo in ascolto dei fedeli

La Segreteria generale vaticana diffonde il Documento preparatorio e il Vademecum per orientare il cammino del Sinodo sulla sinodalità, che sarà aperto il 9-10 ottobre

Leggi tutto

Politica

Cop26:a Glasgow regna l’incertezza

La 26 a conferenza delle Nazione Unite sul clima, la Cop26 si sta svolgendo dal 31 ottobre scorso al 12 novembre a Glasgow. I paesi presenti alla Cop 26 hanno certo ribadito la loro intenzione di limitare il riscaldamento globale a 1,5 gradi. Tuttavia c’è una spaccatura innegabile tra, da una parte i paesi favorevoli all’eliminazione progressiva delle fonti fossili e dall’altra parte chi vorrebbe limitare il taglio dei gas serra.

Leggi tutto

Chiesa

Quanta Ostia “sugli altari della “mensa” di Dio

Dalla Cattedrale della Basilica di Sant’Aurea fino alla chiesa di Regina Pacis e Santa Monica, nel Servizio presso l’altare: i “riti” della chiesa, Ostia in prima linea: servirli, capirli, crescerci.

Leggi tutto

Chiesa

Dal 13 dicembre apre Palazzo Lateranense

Per secoli residenza papale, prima che fosse trasferita in Vaticano, il Palazzo Lateranense apre le proprie porte ai visitatori.

Tra arte e fede

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano