Società

di Nathan Algren

Uttar Pradesh, arresti causa conversione

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Per continuare con la linea dura contro la libertà religiosa anche la Pasqua in India è stata segnata dagli arresti nella campagna dei fondamentalisti indù contro i cristiani sulle accuse di conversioni forzate. Proprio nel giorno del Venerdì Santo nel distretto di Fatehpur dell’Uttar Pradesh ben 55 persone sono state denunciate ai sensi della legge anti-conversione, la polizia ne ha fermato 26 poi rilasciati.

I fermi sono avvenuti dopo che un portavoce del Vishwa Hindu Parishad (Vhp), Himanshu Dixit, ha informato la polizia che circa 90 indù sarebbero stati convertiti illegalmente al cristianesimo dalla “Chiesa Evangelica dell’India” nella zona di Hariharganj. Il sovrintendente di polizia Rajesh Singh ha detto che una denuncia è stata depositata alla stazione di polizia di Kotwali contro 55 persone, comprese 10 donne.

Il vescovo di Lucknow mons. Gerald Mathias ha sottolineato “L’arresto dei cristiani a Fatehpur è illegale e del tutto condannabile. Partecipavano a una liturgia e non era in corso alcuna conversione. L’accusa di conversione illegale è assolutamente priva di fondamento ed è stata fabbricata ad arte dai fondamentalisti Hindutva. Tutti sono stati poi rilasciati proprio perché l’accusa era manifestamente falsa. I fondamentalisti dell’Hinduvta – continua il presule - sono sempre più incoraggiati e vanno in giro come vigilantes, prendendo la legge nelle loro mani. La polizia è spesso spettatrice muta e addirittura li incoraggia. Purtroppo questi incidenti sono in aumento e ci si chiede se la libertà di religione garantita dalla Costituzione sia davvero rispettata e da tutti”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

19/04/2022
0207/2022
Visitazione di Maria Santissima

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

E ORA? CINQUE ATTI PER VINCERE ANCORA

Il ddl Zan ha perso tra l’applauso del Senato, di quella parte della politica fiera di aver seguito la battaglia de Il Popolo della Famiglia ed aver salvato l’Italia da una legge violenta e liberticida. Avremmo tutti applaudito con vigore se fossimo stati li in quel momento.

Leggi tutto

Società

Potere a chi il covid non conviene

Giustizia, solidarietà, libertà, verità, purché tutti la pensino allo stesso modo, quello voluto dal potere. E oggi il potere è quello del virtuale, quello dunque di finanza e big tech

Leggi tutto

Politica

Cina: arrestati 10 sacerdoti

Almeno 10 sacerdoti, tutti appartenenti alla comunità sotterranea (non ufficiale) di Baoding (Hebei), sono scomparsi nelle mani della polizia in un periodo che va da gennaio 2022 fino ad oggi.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco: la Chiesa slovacca testimoni libertà, creatività e dialogo

Nell’incontro con vescovi, sacerdoti, religiosi, seminaristi e catechisti nella Cattedrale di Bratislava, il Papa indica il cammino di una Chiesa umile, “che non si separa dal mondo e dalla vita, “ma la abita dentro” e condivide le attese della gente.

Leggi tutto

Storie

India - Distrutta la statua di san Sebastiano in una chiesa

Distrutta la statua di san Sebastiano in una chiesa cattolica in Tamil Nadu. Autori due sconosciuti.

Leggi tutto

Politica

ADINOLFI : “LA LOBBY LGBT COLPISCE GATTUSO”

Mario Adinolfi, presidente nazionale del Popolo della Famiglia (PdF), interviene nella querelle tra l’allenatore Rino Gattuso e i tifosi del Valencia, sua nuova squadra, che lo accusano per alcune frasi pronunciate tra il 2008 e il 2013

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano