Società

di Nathan Algren

Gaza, colpita una fabbrica di armi

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

La risposta di Israele è arrivata nella notte “come rappresaglia” al lancio del razzo di ieri. “I caccia - ha fatto sapere l’esercito israeliano - hanno colpito le fabbriche di armi dell’organizzazione terroristica Hamas nella Striscia di Gaza”. Il braccio armato del movimento islamico ribatte con un comunicato del suo portavoce, Hazem Qassem: gli obiettivi distrutti da Israele erano siti vuoti. Poi, le congratulazioni agli uomini della resistenza che con missili terra-aria hanno costretto i caccia israeliani ad uscire dall’area della Striscia.

Il raid di Israele è il primo dopo diversi mesi, avviene in un momento di grande tensione iniziato due settimane fa, durante il Ramadan, a seguito degli attentati palestinesi in Israele e delle operazioni dell’esercito israeliano in Cisgiordania. Anche ieri, per il terzo giorno consecutivo, ci sono stati scontri sulla Spianata delle Moschee.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

20/04/2022
2811/2022
San Giacomo della Marca

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

Crisi in Ucraina: “la pace è il futuro”

Sono lontani i tempi, delle manifestazioni di piazza, dei giovani per la pace, dei cortei studenteschi con conseguenti occupazioni degli edifici scolastici, delle soste davanti alle ambasciate interessate, dei lumini accesi nei posti simbolo delle varie città, dei talk show televisivi e delle informative urgenti parlamentari che non davano tregua nemmeno la notte.

Leggi tutto

Storie

Ucraina - Superati i due milioni e mezzo di profughi

L’esodo dal Paese sotto assedio russo prosegue alla ricerca di vie di evacuazione sicure nel tentativo di raggiungere la Polonia, l’Ungheria o altri Paesi. La Romania e la Moldavia restano regioni per lo più di transito

Leggi tutto

Storie

Ucraina: ecco perché non vogliono la pace

Chi guadagna, e bene, dal conflitto in Ucraina? Eccovi i motivi per cui la pace non conviene a molti…..

Leggi tutto

Chiesa

Il Papa smentisce le voci sulle dimissioni

L’intervista dell’agenzia Reuters con Francesco che ha detto di “rispettare” la sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti sull’aborto e ha ribadito la sua condanna dell’interruzione di gravidanza

Leggi tutto

Storie

Yemen a rischio carestia

Yemen: scaduta la tregua, a rischio carestia 7,5 milioni di persone

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco all’Ambasciata russa per esprimere preoccupazione

Papa Francesco, questa mattina, nella sede in via della Conciliazione per oltre mezz’ora. Il Pontefice segue con attenzione l’evolversi della situazione nel Paese est europeo

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano