Politica

di la redazione

PDF: Sandro Belli candidato a Monza

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Nella lista dei candidati alla poltrona di primo cittadino di Monza scende in campo anche Il Popolo della Famiglia che, dopo l’esperienza del 2017 con la candidata Manuela Ponti, adesso scende in campo con Sandro Belli.

Belli, pensionato villasantese molto attivo e conosciuto nel mondo del volontariato e del sociale, è originario di Monza. Non è nuovo al mondo della politica. Già in passato a Villasanta ha avuto esperienze in consiglio comunale come assessore ai Servizi sociali e si era candidato alle amministrative villasantesi del 2017 sempre con Il Popolo della Famiglia. Belli è nome molto apprezzato nel sociale, in particolare a sostegno degli anziani, delle famiglie in difficoltà e delle persone diversamente abili. La scelta di Belli è stata raggiunta ieri, martedì 19 aprile, tra i coordinatori regionali di Ancora Italia (Luciano Tovaglieri), e de Il Popolo della Famiglia (Andrea Cavenaghi).

Le due formazioni hanno scelto Sandro Belli come candidato allo scranno di primo cittadino monzese.” L’accordo è stato raggiunto sulla base di punti programmatici comuni - spiegano nel comunicato stampa di presentazione del candidato -. Come per esempio la promozione dei valori della famiglia naturale, la denuncia del green pass quale strumento politico anticostituzionale e non sanitario, la difesa della libertà di scelta per i vaccini, nonché la difesa dell’economia reale quale spina dorsale del paese. Il tutto comunque in una prospettiva di creazione di ‘un campo vasto’ di opposizione al governo Draghi e nella consapevolezza che le scelte assunte dai governi nazionali hanno avuto riscontri negativi sul tessuto sociale ed economico di Monza”.

Così che ad oggi sono ufficialmente sei i candidati per diventare sindaco di Monza. Il 12 giugno i monzesi dovranno scegliere tra il sindaco uscente Dario Allevi (sostenuto da una coalizione di centro destra), Paolo Pilotto (coalizione di centro sinistra), Paolo Piffer (lista civica Civicamente), Alberto Mariani (Grande Nord), Elisabetta Bardone (Movimento 5 Stelle) e Sandro Belli (Popolo della Famiglia e Ancora Italia).

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

21/04/2022
0502/2023
Sant'Agata

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

I risultati del primo turno delle elezioni amministrative di Torino

I risultati sorprendenti del primo turno delle elezioni amministrative di Torino del 3 e 4 ottobre 2021 e alcune proposte per raggiungere obiettivi più desiderabili al secondo turno Il calo dell’affluenza, l’affermazione di Paolo Damilano, le sfide del ballottaggio ed il ruolo fondamentale degli astenuti

Leggi tutto

Politica

No all’ufficio per i diritti Lgbtqi nel comune di Roma

Il Sindaco di Roma Roberto Gualtieri ha deciso di istituire un ufficio per i diritti delle persone Lgbtqi

Leggi tutto

Politica

Saviano insulta ancora la Meloni

“Assolutamente sì. Utilizzerei ancora quel termine dinanzi a quelle immagini con la morte di un bambino in mare”: ebbene sì, Roberto Saviano non molla e continua a rivendicare il “bastarda” rivolto a Giorgia Meloni. Non c’è niente da fare, nemmeno una minima speranza di ripensamento: per lo scrittore è stato corretto insultare l’attuale primo ministro in diretta televisiva e non è giusto trovarsi in aula a rispondere del reato di diffamazione.

Leggi tutto

Storie

A tu per tu con Serafino Ferrino

Intervista al prof. Serafino Ferrino che, fra i primi sindaci italiani a opporre obiezione di coscienza alle Unioni civili omosessuali, ha subito il 28 luglio una brutale aggressione sui cui colpevoli ancora
non è stata fatta luce. Riconosciamo nell’ex Sindaco di Favria un uomo che ha tenuto la schiena dritta contro la tecnica violenta e anti-democratica dei falsi miti del Progresso. Finito in prognosi riservata

Leggi tutto

Storie

Ragusa: in 30 gratuitamente ricostruiscono la casa di una famiglia bisognosa

Questa bella storia di solidarietà arriva dalla Sicilia. Quello che vi raccontiamo concerne una giovane educatrice e un gruppo di una trentina di persone che non potendo più sopportare le condizioni di grave difficoltà in cui viveva una famiglia, in una casa senza nemmeno gli infissi, ha investito tempo e denaro per aiutare chi aveva bisogno.

Leggi tutto

Politica

Palermo al voto - Ciro Lomonte, candidato del PDF

Interessante intervista rilasciata da Ciro Lamonte candidato PDF a Palermo

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano