Storie

di Nathan Algren

2022, già 127 episodi di violenza contro i cristiani in India

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Sono almeno 127 gli episodi di violenza contro i cristiani in India registrati nei primi 103 giorni del 2022: lo afferma un rapporto diffuso dallo United Christian Forum (UCF), organizzazione ecumenica con sede a New Delhi. Nel testo inviato all’Agenzia Fides, e pubblicato il Venerdì Santo, l’organismo che monitora le violenze contro i cristiani spiega che gli incidenti sono stati registrati dall’apposito “Numero verde”, linea telefonica messa a disposizione del pubblico.

“Oggi, 15 aprile , più di duemila anni fa Gesù fu perseguitato e crocifisso in questo giorno. I seguaci di Gesù sono ancora oggi perseguitati in alcune parti del mondo, inclusa l’India, dove gruppi di persone diffondono odio contro le minoranze per i loro guadagni politici”, sottolinea, in una nota inviata a Fides, il cattolico A.C. Michael, coordinatore nazionale dell’UCF.

“La persecuzione dei cristiani in India si sta intensificando, il che porta a una violenza sistematica e attentamente orchestrata contro i cristiani, compiuta anche con l’uso dei social media, usati per diffondere disinformazione e fomentare l’odio”, afferma Michael, ricordando che nel 2021 sono stati 502 gli episodi di violenza anticristiana segnalati.

Secondo il rapporto a gennaio 2022 si sono verificati 40 incidenti, 35 incidenti a febbraio, 34 a marzo, altri ad aprile, e si tratta solo di quelli denunciati. Sono 89 i Pastori o parroci malmenati e minacciati di ritorsioni se continuano a condurre preghiere e liturgie. Ben 68 chiese sono state attaccate , 367 donne e 366 bambini hanno riportato ferite. Su 127 incidenti, 82 sono stati violenze di massa, compiute da una folla di militanti.

In seguito alle violenze, 42 sono le cause pendenti in vari tribunali che contestano la validità costituzionale del cosiddetto “Freedom of Religion Act”, provvedimento presente in diversi stati indiani, usato per accusare falsamente i missionari e i Pastori di compiere “conversioni religiose forzate”, ha spiegato Michael, ex membro della Commissione per le minoranze di Delhi. Fino ad oggi, ha notato, nessun cristiano è stato condannato per aver costretto qualcuno a convertirsi.

Inoltre, ricorda l’UCF , i censimenti compiuti in India negli anni scorsi dimostrano che la popolazione cristiana è rimasta la stessa. Secondo i dati del censimento del 2011 - l’ultimo ufficiale - he il 79,8% degli 1,38 miliardi di abitanti dell’India è indù, il 14,2% musulmano e il 2,3% è cristiano.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

22/04/2022
0207/2022
Visitazione di Maria Santissima

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

L’uomo vero non stupra

In Italia lo 0.95% delle donne da 18 a 74 anni ha subito uno stupro da parte di un estraneo nella sua vita. In Francia la percentuale è del 2.3%, in Inghilterra del 2% e in Svezia del 3.3%, ma ciò non significa, ahimé, che siamo meno a rischio, ma piuttosto che le donne italiane non denunciano le violenze, se non quando le condizioni fisiche in cui le aggressioni le hanno ridotte lo rendono strettamente necessario. La vergogna è il tratto distintivo dello stupro, lo stigma che inspiegabilmente lascia sulla vittima, che comincia a domandarsi se in qualche modo ha colpa di ciò che ha subito, con gli abiti, i gesti, le parole.

Leggi tutto

Storie

India - Demolita per ordine delle autorità civili una statua di Cristo

Uno dei fedeli locali, Rayappa racconta: “La scorsa notte, per la demolizione, vi erano oltre 400 poliziotti. Preghiamo davanti alla statua dal 2004. Non ci hanno nemmeno ascoltato e l’hanno semplicemente distrutta con i bulldozer. L’avevamo costruita grazie a una piccola raccolta fondi tra la gente del villaggio”. Secondo gli abitanti del villaggio, alcuni membri di un’organizzazione radicale induista volevano creare tensione nella regione e hanno presentato un ricorso all’Alta Corte, chiedendo la demolizione della statua.

Leggi tutto

Storie

Karen, esercito birmano brucia chiesa cattolica di un villaggio

Prima di ritirarsi ha saccheggiato il complesso, appiccato un incendio e minato l’area di Dawnyaykhu dove sono in corso combattimenti con le milizie locali. Sono ben 20 gli edifici religiosi di questa regione attaccati o distrutti dai militari in poco più di un anno.

Leggi tutto

Politica

Pakistan: no alla castrazione chimica

La castrazione chimica per gli uomini condannati più volte per stupro, approvata dal Parlamento del Pakistan, è stata tempestivamente ritirata dopo pochissime ore a causa delle obiezioni del Consiglio per l’ideologia islamica (Cii).

Leggi tutto

Storie

Lahore, famiglia cristiana accusata dalla polizia

A Lahore, una famiglia cristiana si difende da rapina ma viene accusata dalla polizia. Nonostante i rapinatori abbiano ferito a una gamba il signor Mushtag Masih le guardie hanno preso in custodia i due figli, rilasciati solo dopo il pagamento di una cauzione

Leggi tutto

Storie

India - Karnataka e legge anti conversioni

Il primo ministro locale al governatore: sia promulgata senza attendere il voto della Camera alta del parlamento. Diventerebbe il decimo Stato indiano ad adottare il provvedimento utilizzato contro le attività dei cristiani. L’appello dell’arcivescovo di Bangalore: “Verrà utilizzata da frange estremiste per seminare discordia, il governatore non la approvi”

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano