Storie

di Nathan Algren

2022, già 127 episodi di violenza contro i cristiani in India

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Sono almeno 127 gli episodi di violenza contro i cristiani in India registrati nei primi 103 giorni del 2022: lo afferma un rapporto diffuso dallo United Christian Forum (UCF), organizzazione ecumenica con sede a New Delhi. Nel testo inviato all’Agenzia Fides, e pubblicato il Venerdì Santo, l’organismo che monitora le violenze contro i cristiani spiega che gli incidenti sono stati registrati dall’apposito “Numero verde”, linea telefonica messa a disposizione del pubblico.

“Oggi, 15 aprile , più di duemila anni fa Gesù fu perseguitato e crocifisso in questo giorno. I seguaci di Gesù sono ancora oggi perseguitati in alcune parti del mondo, inclusa l’India, dove gruppi di persone diffondono odio contro le minoranze per i loro guadagni politici”, sottolinea, in una nota inviata a Fides, il cattolico A.C. Michael, coordinatore nazionale dell’UCF.

“La persecuzione dei cristiani in India si sta intensificando, il che porta a una violenza sistematica e attentamente orchestrata contro i cristiani, compiuta anche con l’uso dei social media, usati per diffondere disinformazione e fomentare l’odio”, afferma Michael, ricordando che nel 2021 sono stati 502 gli episodi di violenza anticristiana segnalati.

Secondo il rapporto a gennaio 2022 si sono verificati 40 incidenti, 35 incidenti a febbraio, 34 a marzo, altri ad aprile, e si tratta solo di quelli denunciati. Sono 89 i Pastori o parroci malmenati e minacciati di ritorsioni se continuano a condurre preghiere e liturgie. Ben 68 chiese sono state attaccate , 367 donne e 366 bambini hanno riportato ferite. Su 127 incidenti, 82 sono stati violenze di massa, compiute da una folla di militanti.

In seguito alle violenze, 42 sono le cause pendenti in vari tribunali che contestano la validità costituzionale del cosiddetto “Freedom of Religion Act”, provvedimento presente in diversi stati indiani, usato per accusare falsamente i missionari e i Pastori di compiere “conversioni religiose forzate”, ha spiegato Michael, ex membro della Commissione per le minoranze di Delhi. Fino ad oggi, ha notato, nessun cristiano è stato condannato per aver costretto qualcuno a convertirsi.

Inoltre, ricorda l’UCF , i censimenti compiuti in India negli anni scorsi dimostrano che la popolazione cristiana è rimasta la stessa. Secondo i dati del censimento del 2011 - l’ultimo ufficiale - he il 79,8% degli 1,38 miliardi di abitanti dell’India è indù, il 14,2% musulmano e il 2,3% è cristiano.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

22/04/2022
0612/2022
San Nicola vescovo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

StorieChiesa

India-Orissa, famiglie cacciate dal villaggio perché cristiane

L’arcivescovo di Cuttack-Bhubaneswar mons. John Barwa: “Un trattamento discriminatorio, crudele, inumano e degradante”. “Dopo tutti gli sforzi che sono stati fatti qui per riportare la pace è doloroso e vergognoso che niente riesca a fermare l’aggressione e la minaccia contro i cristiani.

Leggi tutto

Storie

Honduras - Sacerdote ucciso a colpi d’arma da fuoco

Ancora una volta il sangue dei martiri bagna la nostra terra”: queste le commosse parole di Monsignor Ángel Garachana Pérez, Vescovo di San Pedro Sula, che in un videomessaggio ha annunciato il ritrovamento del sacerdote della sua diocesi.

Leggi tutto

Storie

Delhi, arrestato un giornalista per un tweet di 4 anni fa

I giornalisti in Asia non se la passano bene: dopo l’ordinanza delle autorità filippine che chiede la chiusura del sito di informazione Rappler, fondato dalla premio Nobel per la pace Maria Ressa, e il divieto ad alcune agenzie di stampa internazionali di assistere all’anniversario del ritorno di Hong Kong sotto sovranità della Cina.

Leggi tutto

Chiesa

INDIA - Missionarie della Carità accusate di proselitismo

“Le Missionarie della Carità sono prese di mira dai nazionalisti indù. Si tratta di pura diffamazione; si vogliono diffamare e calunniare le suore e le istituzioni cristiane”.

Leggi tutto

Storie

Yangon, guerra civile: 100 edifici religiosi distrutti

A essere colpiti chiese e monasteri buddisti. L’esercito non riesce a prevalere negli Stati Chin e Kayah a causa della resistenza della popolazione. Nei giorni scorsi bombardati anche obiettivi civili nel Kayin

Leggi tutto

Storie

India - Attacco a una chiesa cattolica

Irruzione in una parrocchia a 50 chilometri da Amritsar, vandalismi e violenze. La setta dei nihang ha preso di mira i cristiani per le conversioni e dice di voler “passare all’azione”

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano