Storie

di Raffaele Dicembrino

Austria: la chiesa in cammino

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

La Chiesa non vuole ottenere qualcosa dai giovani, ma vuole fare qualcosa per i giovani: così monsignor Stephan Turnovszky, vescovo ausiliare di Vienna e incaricato della Pastorale giovanile della Conferenza episcopale austriaca, ha presentato la campagna triennale “Think New”, rivolta alla fascia d’età 18-25 anni, che già nel nome promette di utilizzare pensieri e linguaggi innovativi per avvicinare il messaggio evangelico ai giovani. adulti.

La “prima grande campagna della Chiesa cattolica in Austria dallo scoppio della pandemia”, come la definisce il vescovo, è rivolta ai giovani adulti e si basa sull’offerta di luoghi d’incontro non convenzionali ma efficaci per l’evangelizzazione, come la “Walk-on-Water-Challenge”, una “Escape Room” in cattedrale o il luogo virtuale “Life Chat”. La prima in elenco è una specie di sfida di sopravvivenza in cui i partecipanti devono rimanere a galla il più a lungo possibile con strumenti autocostruiti, ispirata a Gesù che cammina sulle acque; invece il noto meccanismo dell’escape room per cui si devono risolvere una serie di enigmi per uscire da una stanza in cui si è prigionieri, questa volta avrà l’insolita cornice del Mariendom di Linz. In programma, inoltre, una serie di festival musicali quali il “Nova Rock” in giugno, il “Woodstock of Brass Music” all’inizio di luglio o il “FM Frequency” in agosto: appuntamenti accompagnati da pubblicità multimediale e da un sito web e un canale Instagram dedicati.

L’iniziativa nasce dalla collaborazione del Dipartimento episcopale per la Pastorale giovanile con l’Ufficio pastorale di Salisburgo e la Gioventù Cattolica dell’Alta Austria con l’obiettivo di approcciare “un gruppo di popolazione che tende a essere distante o indifferente alla Chiesa utilizzando strumenti che allevino la sofferenza provata dai giovani a causa delle restrizioni durante la pandemia”. Tra gli altri obiettivi della campagna: svecchiare il linguaggio e gli strumenti di avvicinamento alla fascia d’età dei giovani adulti, cioè, appunto, “pensare in modo nuovo” pur rimanendo fedeli alla missione della Chiesa di portare la Buona Novella nei tempi che cambiano, e di correre dei rischi nel farlo, una specie di “cura pastorale di buon umore”, come l’ha definita monsignor Turnovszky. “La Chiesa non vuole qualcosa dai giovani, ma fare qualcosa per loro, e imparare da loro in questo processo di innovazione – ha concluso il vescovo - gli organizzatori sanno bene che non esiste una sola gioventù, perciò le offerte devono essere calibrate sull’ambiente in cui i giovani sono inseriti. Questa la nostra idea di Chiesa in uscita”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

22/04/2022
0210/2022
Ss. Angeli Custodi

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Inviato speciale per garantire la tutela della libertà religiosa

“Un passo particolarmente importante per confermare che il diritto di professare liberamente la fede religiosa - riconosciuto dall’articolo 19 della Costituzione italiana - non è valido solo a livello nazionale ma deve essere promosso in ogni sede internazionale, quale diritto fondamentale e inviolabile di ciascuno

Leggi tutto

Chiesa

Il Cardinale Erdő: “Fondamentale il collegamento tra il diritto e la vita”

Alla presentazione del libro che raccoglie alcuni dei suoi studi giuridici, l’arcivescovo di Budapest sottolinea l’a concretezza del diritto.

Leggi tutto

Storie

INDIA - Atti vandalici in una chiesa cattolica nel sud dell’India

Nelle ultime settimane in diversi distretti dello stato del Karnataka, nel sud dell’India si sono registrati episodi di tensione intercomunitaria e di violenza a danno dei cristiani. Alla radice delle tensioni vi è il nuovo disegno di legge che intende limitare le conversioni religiose, presentato nella sessione assembleare del Parlamento statale

Leggi tutto

Chiesa

REP. DOMINICANA -  “San Giuseppe ci sostiene nelle nostre lotte quotidiane

I Vescovi della Repubblica Dominicana hanno pubblicato una Lettera pastorale dal titolo “San Giuseppe, custode del Redentore e modello del credente” in cui invitano a guardare allo Sposo della Vergine Maria come “modello di uomo obbediente e fedele al piano di Dio”. “In questo tempo particolare che ci è dato vivere – scrivono -, rivolgere il nostro sguardo verso San Giuseppe ci dà coraggio e conforto”.

Leggi tutto

Chiesa

Appello dei Vescovi: Il Perù necessita di stabilità

Il 6 giugno 2021 Pedro Castillo, leader di estrema sinistra, ha vinto il ballottaggio per la Presidenza della Repubblica superando di pochi voti la sua avversaria Keiko Fujimori, candidata della destra tradizionale, figlia dell’ex Presidente e dittatore del Perù. La spaccatura ha portato all’instabilità e all’ingovernabilità del paese, con accuse di incapacità al Presidente Castillo, che ha cambiato quattro volte i membri del suo gabinetto. In questo periodo i Vescovi hanno più volte sottolineato la necessità di superare la situazione di crisi che investe il paese in diversi campi, invitando a unirsi per il bene comune

Leggi tutto

Chiesa

Vaticano - Inizio degli Esercizi Spirituali per la Curia Romana

Considerato il perdurare dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, anche quest’anno non sarà possibile vivere comunitariamente gli Esercizi Spirituali della Curia Romana presso la Casa Divin Maestro in Ariccia. Il Santo Padre ha pertanto invitato i Cardinali residenti a Roma, i Capi Dicastero e i Superiori della Curia Romana a provvedervi in modo personale, ritirandosi in preghiera, dal pomeriggio di domenica 6 a venerdì 11 marzo.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano