Chiesa

di Raffaele Dicembrino

Laurent Ulrich nuovo arcivescovo di Parigi

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Monsignor Laurent Bernard Marie Ulrich, sacerdote dell’arcidiocesi di Digione e arcivescovo di Lille dal 2008, è da oggi, martedì 26 aprile, il nuovo arcivescovo metropolita di Parigi. Succede all’arcivescovo Aupetit, che aveva presentato a Francesco le dimissioni dal governo pastorale dell’arcidiocesi di Parigi, accettate il 2 dicembre scorso. Il suo insediamento ufficiale avrà luogo lunedì 23 maggio alle 18.30 nella chiesa di Saint-Sulpice nella capitale francese.

Nato il 7 settembre 1951 a Digione, capitale della Borgogna, Laurent Ulrich è ordinato sacerdote il 2 dicembre 1979 nella sua arcidiocesi di nascita, dopo aver ottenuto due master, uno in filosofia e l’altro in teologia sul tema “l’annuncio della fede nel mondo moderno”. Appena ordinato, affianca il parroco in una parrocchia della Croix-Rousse a Lione, poi torna nell’arcidiocesi di Digione dove svolge diversi ministeri nel settore di Beaune, in una parrocchia e nella cappellania di collegi e scuole superiori. Nel 1983 diventa delegato diocesano per il diaconato permanente e nel 1984 è nominato decano aggiunto di Beaune. Un anno dopo sarà vicario episcopale incaricato della formazione permanente dell’arcidiocesi, prima di diventare vicario generale e delegato per l’apostolato dei laici, dal 1990 al 2000.

Il 6 giugno 2000, san Giovanni Paolo II nomina Laurent Ulrich arcivescovo di Chambéry e vescovo di Maurienne e Tarentaise. La sua consacrazione episcopale ha luogo il 10 settembre 2000. Nel novembre 2007 è eletto vicepresidente della Conferenza episcopale francese. In precedenza era stato presidente della Commissione finanziaria e del Consiglio per gli affari economici, sociali e giuridici all’interno della Cef, e membro del Comitato per l’informazione e la comunicazione. Ha anche presieduto, tra il 2004 e il 2008, il Consiglio di orientamento di RCF (Radios Chrétiennes Francophones). Il 1° febbraio 2008, Benedetto XVI lo nomina arcivescovo vescovo di Lille, divenendo arcivescovo metropolita il 29 marzo quando la sede di Lille viene elevata a Metropolitana. All’interno dell’arcidiocesi svolgerà anche il ruolo di presidente dell’Educazione Cattolica e Cancelliere dell’Università Cattolica di Lille. Dal 2013 al 2019, monsignor Ulrich è presidente del Comitato Studi e Progetti della Cef. Nel luglio 2019, diventa presidente del Consiglio per l’Insegnamento Cattolico. Cavaliere della Legione d’Onore dal 12 maggio 2017, il suo motto episcopale è “La gioia di credere”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

26/04/2022
2801/2023
San Tommaso d'Aquino

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

Senza bambini non si cresce

Il vescovo Negri dice che sei milioni di aborti hanno contribuito alla crisi del Paese e ha ragione

Leggi tutto

Politica

La libertè cancellata in Francia

La riforma liberticida, che dovrà ora affrontare l’esame del Senato, parte da un’iniziativa del governo di Hollande. Lo scopo che si prefiggono i socialisti è molto chiaro: spegnere la voce dei siti Internet curati da vari organismi pro-life. Una offensiva che fa il paio con la legge – approvata giusto un anno fa dalla maggioranza – che sopprimeva la settimana obbligatoria di riflessione per le donne intenzionate ad abortire. L’idea che si è voluta imporre è questa: la donna è sola arbitra della propria decisione di abortire, che da facoltà depenalizzata e concessa ad alcune condizioni si trasforma in un diritto individuale. Va dunque eliminata qualsiasi figura intermedia, va tolto di mezzo qualsiasi confronto un’istanza esterna alla propria volontà.

Leggi tutto

Chiesa

Che piacere quella prolusione, cardinal Bassetti!

Fattore famiglia e incentivi alla maternità al centro delle preoccupazioni del nuovo presidente Cei. Ed i lavori saranno lunghi e complessi
.

Leggi tutto

Storie

Lambert, e la sentenza dei medici

Si è pronunciato il team di medici indipendenti convocati dal tribunale amministrativo di Chalons-en-Champagne: Vincent Lambert non è migliorato, negli ultimi quattro anni, e anzi è lievemente peggiorato; tuttavia ciò di cui ha bisogno non configura accanimento terapeutico. Un pronunciamento salomonico che rimanda la palla al giudice. L’udienza è aggiornata per il 19 dicembre.

Leggi tutto

Politica

INSEGNAMO AI GIOVANI CHE LA POLITICA E’ LA PIU’ ALTA FORMA DI CARITA’.

La politica non deve essere una caccia al poteree d alle poltrone, ma una forma di carità.

Leggi tutto

Società

PERIFERIE ESISTENZIALI: LA LOTTA TRA I GUARDIANI DELLE TENEBRE E I PORTATORI DI LUCE.

Nelle periferie esistenziali montane è in atto un evidente scontro tra i guardiani delle tenebre (spesso anche locali) e i portatori di luce. Un aspro conflitto tra chi vuole chiudere, accorpare, cancellare e annichilire le nostra realtà e chi viceversa lotta con tutto se stesso per mantenerle in vita, chiedendo a gran voce trattamenti equi e servizi essenziali

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano