Chiesa

di Tommaso Ciccotti

Monsignor Russo vescovo di Velletri – Segni

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Si apre un nuovo capitolo nel servizio alla Chiesa di monsignor Stefano Russo, finora vescovo emerito di Fabriano-Matelica e segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana. Papa Francesco, dopo aver accolto la rinuncia al governo pastorale della diocesi suburbicaria di Velletri-Segni, presentata da monsignor Vincenzo Apicella, lo ha scelto per questo incarico.

Sessantuno anni, monsignor Russo è originario di Ascoli Piceno dove è nato il 26 agosto 1961. Nel 1990 ha conseguito la laurea in Architettura all’università di Pescara, frequentando poi i corsi per il Baccalaureato in Teologia presso la Pontificia Università Lateranense. Solo un anno dopo l’ordinazione presbiteriale.

Per molti anni, dal 1990 al 2007, è stato presidente della Commissione Arte Sacra e Beni Culturali della diocesi di Ascoli Piceno e Incaricato per i Beni Culturali Ecclesiastici. Si è occupato anche di coordinare l’ufficio diocesano per gli interventi di recupero degli edifici di valore storico-artistico danneggiati dal terremoto nelle Marche. La competenza e la passione per l’arte lo hanno portato a ricoprire, per 10 anni fino al 2015, il ruolo di responsabile del Comitato dell’Ufficio Nazionale Beni Culturali Ecclesiastici della Cei. Il 18 marzo 2016 è stato nominato vescovo di Fabriano-Matelica. Due anni dopo è diventato segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana.

In un messaggio di saluto, monsignor Russo ha ringraziato il Papa per la fiducia e il cardinale Bassetti, presidente della Cei, per l’accompagnamento soprattutto in questi anni difficili segnati dalla pandemia. “Ogni chiamata - ha scritto il nuovo vescovo di Velletri - Segni - è una sorta di capovolgimento. In tutte queste chiamate ho amato la Chiesa e ho cercato di voler bene a tutte le persone che ho incontrato: vescovi, sacerdoti, religiosi e religiose, laici e laiche”. Bassetti a sua volta ha ringraziato monsignor Russo per il lavoro svolto e per il “vivo esempio di amore alla Chiesa” perchè si è speso senza riserve.

Di queste orei anche la nomina a vescovo della diocesi di Lamezia Terme del reverendo Serafino Parisi, appartenente al clero di Crotone-Santa Severina, parroco e direttore della Scuola Biblica Diocesana. Inoltre il Papa ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Città di Castello, presentata da monsignor Domenico Cancian, e ha nominato al suo posto monsignor Luciano Paolucci Bedini, vescovo di Gubbio, unendo le due Sedi in persona Episcopi.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

07/05/2022
0612/2022
San Nicola vescovo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Al via l’assemblea generale CEI. Verso il successore di Bagnasco

Il saluto del Presidente uscente; il ringraziamento del Papa: «Non è facile lavorare con me»

Leggi tutto

Chiesa

13 MARZO 2013: ECCO PAPA FRANCESCO

Il 13 Marzo 2013 il conclave viene eletto Papa, al quinto scrutinio, il cardinale argentino Jorge Mario Bergoglio con il nome di Francesco. La fumata bianca è alle 19.06, seguita dal rintocco delle campane.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco: è lo Spirito che cambia il cuore

All’udienza generale il Papa parla della tentazione “dei nuovi fondamentalisti” di chiudere la vita cristiana in una lista di precetti cercando in essi sicurezze, piuttosto che aprirsi alla libertà e a alle novità dell’amore di Dio

Leggi tutto

Chiesa

Papa all’Angelus: “Accendere il cuore con la preghiera”

All’Angelus della prima domenica di Avvento, il Papa invita i fedeli a vigilare ed a pregare per custodire il cuore dall’accidia spirituale, che spegne l’entusiasmo missionario e la passione per il Vangelo

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco e la vera ricchezza dei magi

Papa Francesco: i Re Magi non indietreggiano, scandalizzati, davanti alla grandezza di Dio che si manifesta in un neonato. Ma, prostrandosi, lo adorano.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco incontra il presidente del Libano Aoun

Questa l’udienza in Vaticano. Al centro dei colloqui la situazione socio-economica del Paese e la richiesta di verità delle famiglie che ancora vivono le conseguenze dell’esplosione del Porto di Beirut

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano