Storie

di Nathan Algren

Cina - È morto monsignor Wu Junwei, vescovo di Yuncheng

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Mons. Pietro Wu Junwei, vescovo della diocesi di Yuncheng (Shanxi), è morto dopo un attacco di cuore: aveva solo 59 anni.

Ordinato sacerdote nel 1990, da quando diviene vescovo nel 2010 mons. Wu si dedica all’evangelizzazione; lavora duramente anche sulla questione delle proprietà della Chiesa, oltre a promuovere l’organizzazione di classi di catechesi per i fedeli e la costruzione di nuovi luoghi di preghiera.

Da tempo mons. Wu soffriva di varie malattie a causa dei suoi sforzi per guidare la chiesa locale, soprattutto durante la pandemia da Covid-19. Egli è stato sotto una pressione inimmaginabile e il duro lavoro ha minato il suo fisico. Negli ultimi anni molti religiosi cattolici, anche giovani, sono deceduti a causa dello stress da lavoro.

Nato in un villaggio di Taiyuan (Shanxi) nel 1963, mons. Wu entra nel seminario minore nel 1982, un anno dopo la sua licenza di scuola media superiore; otto anni dopo è ordinato sacerdote della diocesi locale. Dal 1991 al 1996 è parroco di Shagou, poi fino al 2001 è responsabile degli affari diocesani. Dal 2001 al 2009 è rettore del seminario maggiore dello Shanxi.

Nel settembre 2009 è trasferito a Yuncheng. Un anno dopo è nominato ordinario della diocesi locale, consacrato con l’approvazione della Santa Sede e il benestare del governo di Pechino.

Alla Messa per la sua investitura, mons. Wu aveva espresso pubblicamente la sua gratitudine a papa Benedetto XVI per la sua nomina e la sua fiducia, e aveva giurato di “rimanere saldo e fedele al Santo Padre”. Aveva anche esortato i fedeli a seguire l’esempio di san Matteo nel rinunciare a tutto per seguire Cristo e dedicarsi alla causa dell’evangelizzazione.

Mons. Wu veniva da una fervente famiglia cattolica. Era il maggiore di sei fratelli: uno di loro diventerà poi sacerdote e una sorella suora. Il suo prozio, san Pietro Wu Anbang, ha subito il martirio durante la ribellione dei Boxer del 1899-1901: è stato canonizzato nel 2000 come uno dei 120 santi martiri cinesi.

La scomparsa del vescovo di Yuncheng arriva in un momento delicato per la comunità cattolica in Cina. La scorsa settimana è emerso che da inizio anno la polizia ha arrestato almeno 10 sacerdoti della diocesi di Baoding (Hebei).

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

11/05/2022
1608/2022
San Rocco confessore

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Un anno di PDF: fortificati dal fuoco

Abbiamo proposto un modello organizzativo di cui andiamo orgogliosi, abbiamo steso una rete senza capi e capetti, ma dove i ruoli dirigenziali del movimento si ottengono lavorando sul territorio in armonia con gli altri (fattore decisivo, chi non è in comunione con gli altri e ha atteggiamenti divisivi viene accompagnato alla porta) e costruendo consenso. Così si sono messi in luce già decine di dirigenti del Popolo della Famiglia che saranno in grado di rappresentarne le istanze nelle assemblee elettive ad ogni livello, altri possono aggiungersi perché la caratteristica del Pdf è di essere un movimento totalmente aperto, aperto davvero con porte e finestre spalancate senza inutili burocrazie interne che ne bloccherebbero la crescita. Ognuno può essere protagonista e essere misurato sul livello di consenso che riesce a generare, proprio per questo dall’1% nazionale della nostra prima uscita alle amministrative probabilmente misureremo una percentuale più che raddoppiata a questa tornata, per poi puntare dritti allo sbarramento del 3% che è la porta che consentirebbe per la prima volta nella storia italiana ad un soggetto politico esplicitamente nato a difesa della famiglia e dei principi non negoziabili di sedere nella stanza dei bottoni.

Leggi tutto

Chiesa

Le più belle conversazioni del Papa con i gesuiti

Viene presentato questa sera a Villa Malta da Ferruccio De Bortoli e Piero Badaloni: Antonio Spadaro è il curatore e l’ideatore di due delle interviste che compongono l’ultimo “libro del Papa”. Caratteristica dominante della raccolta è che tutte le conversazioni si svolgono tra religiosi, in massima parte maschi, e che per la quasi totalità dei casi si tratta di gesuiti: si mette così in rilievo il carisma proprio della Compagnia di Gesù per la Chiesa di oggi

Leggi tutto

Politica

Perché non siamo soli ma siamo solo noi

Mirko De Carli risponde ad un lettore su presente e futuro del Popolo della Famiglia dopo il voto emerso dalle urne europee

Leggi tutto

Chiesa

Il crocifisso a scuola si può esporre regolarmente

La Cassazione ei è pronunciata nell’ambito del ricorso presentato da un docente che era stato sanzionato in via disciplinare perché invocando la libertà di insegnamento e di coscienza in materia religiosa si era opposto alla circolare di un dirigente scolastico di Terni che ordinava di esporre il crocifisso in aula.

Leggi tutto

Chiesa

Le celebrazioni del Papa a novembre

Tra gli altri appuntamenti di novembre del Papa, la Messa per la Giornata mondiale dei poveri, istituita da Francesco nel 2016 a conclusione del Giubileo della Misericordia

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco: “mai stancarsi di fare il bene”

Vaticano - All’udienza generale in Aula Paolo VI, Francesco conclude il ciclo di catechesi sulla Lettera ai Galati e soffermandosi sulla figura di san Paolo e sulla sua “parresia” invita i fedeli a non cedere alla “tentazione di tornare indietro, alle vecchie schiavitù”: “Nei momenti di difficoltà, svegliare Cristo. Lui guarda oltre le tempeste”. Ecco le sue parole.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano