Storie

di Nathan Algren

Karnataka: gesto provocatorio dei nazionalisti indù

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Nello Stato indiano del Karnataka nuove tensioni religiose alimentate dai fondamentalisti indù vedono al centro il villaggio di Renjilady nel distretto di Dakshina Kannada. Nel mirino - in particolare - la comunità evangelica. Già nei giorni scorsi nella località di Peradka una croce che si trovava sulla sommità di una sala per la preghiera era stata danneggiata e sostituita da una bandiera zafferano (il colore dei nazionalisti indù). Anche l’ingresso dell’edificio era stato forzato per lasciare al suo interno provocatoriamente un ritratto di Hanuman, una divinità indù.

Jose Verghese, responsabile locale dell’Immanuel Assembly of God, ha presentato una denuncia alla polizia anche per il furto di materiali tra cui il contatore dell’elettricità, pompe per l’acqua appena installate e nuove lampadine. Per tutta risposta gli attivisti del Vishwa Hindu Parishad e del Bajrang Dal - due delle principali realtà della galassia dell’hindutva - hanno presentato a loro volta una denuncia chiedendo che la “struttura di una chiesa illegale” a Predaka sia sgomberata. Sostengono che si trovi su un terreno di un contadino povero di nome Shobharaj, abbandonato da otto anni. “Appartengono a un’altra fede, compiono preghiere e altre attività per far diventare quell’edificio un centro per le conversioni”, scrivono sostenendo che ci sarebbe anche un altro edificio in costruzione senza il permesso dell’amministrazione locale. ”A Shobharaj - arrivano a dichiarare - va data protezione perché i leader della chiesa e altri politici lo hanno minacciato di morte”. Il Karnataka è uno degli Stati indiani governati dal Bjp dove in questi ultimi mesi è stata inasprita la legislazione contro le conversioni religiose, provvedimento bandiera dei nazionalisti indù.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

11/05/2022
2102/2024
Sant'Eleuterio

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Verso il Sinodo dei giovani

A Roma si preparano gruppi di lavoro e schemi, mentre in Svizzera sono i giovani stessi che si preparano in vista del sinodo, nel quale vorranno evidentemente dire la loro. Non manca (né mancherà) chi si prepara a chiedere le solite “aperture”, mentre all’ombra del Cupolone qualcuno auspica che gli stessi argomenti di discussione siano un po’ meno “calati dall’alto”…

Leggi tutto

Società

Capitano Ultimo: in Italia deriva autoritaria

In questo periodo ricco di tensioni ed incomprensioni tra le parti, causate spesso da notizie faziose e lacunose ecco le interessanti dichiarazioni di Capitano Ultimo

Leggi tutto

Storie

Attacchi in Nigeria: oltre 200 vittime

Gli episodi sono avvenuti nello Stato di Zamfara, forse in risposta a un’azione governativa dei giorni scorsi. Liberati intanto a sud 30 studenti rapiti dai terroristi

Leggi tutto

Storie

Pakistan - 8 anni nel braccio della morte

La drammatica storia di due coniugi cattolici di Lahore arrestati con l’accusa di blasfemia, rivelatasi poi falsa.

Leggi tutto

Chiesa

L’India vara la tassa sugli infuencer

Con un provvedimento fiscale entrato in vigore il 1 luglio gli omaggi promozionali alle star del web saranno sottoposti a una tassazione alla fonte pari al 10% del valore.

Leggi tutto

Chiesa

PAKISTAN - La Corte Suprema: più attenzione ai casi di blasfemia

“Accogliamo con favore la decisione della Corte Suprema del Pakistan che chiede al Governo maggiore prudenza nel trattare i casi di blasfemia.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano