Società

di Roberto Signori

USA: anche il Senato boccia l’aborto

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Il Senato americano ha bloccato il provvedimento per trasformare in legge la Roe v. Wade, la tristemente nota sentenza della Corte Suprema del 1973 che ha legalizzato l’aborto negli Stati Uniti. La misura voluta dai democratici (è quasi superfluo ricordarlo) prevedeva il diritto delle donne all’accesso all’aborto a livello federale.

Al provvedimento servivano 60 voti per essere approvato invece è stato bloccato con 49 voti a favore a fronte di 51 contrari. I repubblicani hanno votato tutti contro, mentre fra le fila democratiche solo il senatore Joe Manchin si è schierato con i conservatori. La misura era stata introdotta dai dem americani dopo la fuga di notizie dalla Corte Suprema, che sarebbe orientata a capovolgere la Roe v. Wade.

Il presidente Joe Biden ha commentato duramente l’esito della votazione, dicendo che la bocciatura dei repubblicani in Senato “arriva mentre i diritti costituzionali delle donne sono sotto attacco e va contro la volontà della maggioranza degli americani”.

In realtà sembra che fortunatamente la maggioranza degli americani abbia finalmente compreso che ogni vita umana è degna di essere vissuta.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

13/05/2022
2505/2022
San Gregorio VII

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Tag associati

    Nessun tag disponibile.

Articoli correlati

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano