Chiesa

di Raffaele Dicembrino

Papa Francesco: troppe piccole mani private della dignità

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

È la povertà la madre di tutti gli sfruttamenti. La miseria che si accompagna all’assenza di tutele dei diritti elementari è la voragine che inghiotte milioni di persone ogni anno, a cominciare da chi non sa difendersi, bambine e bambini, e si ritrova “ad arare i campi, a lavorare nelle miniere, a percorrere grandi distanze per attingere l’acqua e a svolgere lavori che impediscono loro di frequentare la scuola, per non parlare del crimine della prostituzione minorile”. È il Papa stesso a elencare in un messaggio all’Organizzazione mondiale per il lavoro (Ilo) squarci drammatici che coinvolgono, scrive, “milioni di ragazze e ragazzi” condannati “a una vita di impoverimento economico e culturale”.

A leggere il messaggio alla platea è stato il nunzio apostolico nel Paese, l’arcivescovo Peter Bryan Wells, che ha dato voce alla preoccupazione di Francesco per una “tragedia” aggravata negli ultimi anni, scrive, “dall’impatto della crisi sanitaria globale e dalla diffusione della povertà estrema in molte parti del nostro mondo”. Per quelle “troppe piccole mani” costrette a fare ciò che nessun bambino dovrebbe, il Papa chiede ai agli “organismi internazionali e nazionali competenti” un “maggiore impegno” a scardinare “le cause strutturali della povertà globale e la scandalosa disuguaglianza che continua a esistere tra i membri della famiglia umana”.

Dallo sfruttamento lavorativo che non di rado sfocia nelle peggiori forme di abuso di altro tipo sono milioni, afferma, i bambini privati “della gioia della loro giovinezza e della loro dignità donata da Dio”. Dunque, insiste con forza, alla Conferenza dell’Ilo il compito di diffondere “maggiore consapevolezza” sulla questione per “trovare modi appropriati ed efficaci di proteggere la dignità e i diritti dei bambini, soprattutto attraverso la promozione di sistemi di protezione sociale e l’accesso all’istruzione da parte di tutti”. Anche la Santa Sede e la Chiesa tutta, ricorda Francesco, si adopera perché il fenomeno sia combattuto “in modo risoluto, congiunto e deciso” giacché, ripete, la “misura” con cui si rispetta l’“innata dignità umana” e i diritti fondamentali dei più piccoli “esprime che tipo di adulti siamo e vogliamo essere, e che tipo di società vogliamo costruire”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

17/05/2022
1408/2022
S.Massimiliano M. Kolbe

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Al male bisogna opporsi

Ancora una volta sul web c’è chi dà patenti di misericordiosità. Io, ovviamente, non sono misericordiosa, perché ho attaccato il neo ministro Fedeli. Invece bisogna offrire appoggio, e collaborazione, e testimoniare senza opporsi. Ma al male, non alle persone, bisogna opporsi. È vero, abbiamo scherzato tutti sulla sua non laurea, ma molti senza parole offensive (io per esempio ho diffuso un invito alla sua fantomatica festa di laurea in un autogrill: saremo in più di dodicimila, io porto le patatine), e personalmente trovo molto deprimente che qualcuno pensi di sembrare più importante con una laurea (alcune tra le persone che stimo più al mondo non ce l’hanno).

Leggi tutto

Società

La bioetica per tutti, parla Giorgia Brambilla

Moglie, mamma, madre di bimbi piccoli e prima ancora ostetrica. Poi la passione per la bioetica che diventa ricerca e insegnamento, e infine il manuale con Rubbettino

Leggi tutto

Chiesa

Il programma ufficiale del viaggio spirituale di Papa Francesco in Ungheria e Slovacchia

Tre giorni ricchissimi di impegni, dal 12 al 15 settembre prossimi, per Papa Francesco che presiederà la Messa finale del Congresso Eucaristico internazionale a Budapest per poi trasferirsi a Bratislava. Visite nelle città di Košice, Prešov e Šaštin. Appuntamenti con giovani, vescovi, rom e una Divina liturgia bizantina.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco: “mai stancarsi di fare il bene”

Vaticano - All’udienza generale in Aula Paolo VI, Francesco conclude il ciclo di catechesi sulla Lettera ai Galati e soffermandosi sulla figura di san Paolo e sulla sua “parresia” invita i fedeli a non cedere alla “tentazione di tornare indietro, alle vecchie schiavitù”: “Nei momenti di difficoltà, svegliare Cristo. Lui guarda oltre le tempeste”. Ecco le sue parole.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco: utilizziamo la pandemia per avvicinarci

In un’intervista al Magazine “50mila volti” curato dalla Cooperativa Operatori Sanitari Associati, il Papa ne incoraggia il lavoro per l’aiuto che offre a molte persone “ad attraversare il loro buio, a non sentirsi soli”

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco: l’umanità è campione di guerra

“L’umanità sembra ancora brancolare nelle tenebre” a causa di venti minacciosi che persistono in Medio Oriente e “nelle steppe dell’Europa Orientale”. Così il Papa incontrando i membri della plenaria della Congregazione per le Chiese Orientali

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano