Storie

di Stefano Di Tomassi

Per le vie di Ostia la chiesa itinerante

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

L’appuntamento è fissato per questa sera in piazza Fiamme Gialle alle ore 20.30. Per vincere la solitudine e spezzare la chiusura nelle proprie realtà il parroco e prefetto di Ostia don Roberto Visier riunisce la sua comunità ecclesiale di San Nicola di Bari per pregare insieme il Rosario a Maria. Così un folto gruppo di ‘cittadini pellegrini’ si sposta tra le strade, nel mese dedicato a Maria, e raggiunge le piazzette all’interno del territorio della parrocchia. Dall’inizio del mese è stata la volta di piazza Alberto Alessio e piazza Vega. Infine l’ultimo venerdì ci si vedrà alla stessa ora in piazza Enrico Millo.

In piazza Vega è anche accaduto un curioso e splendido fatto che diventa anche un aneddoto; la preghiera del rosario ha attirato un incredulo Vescovo di Ostia mons. Dario Gervasi che in una via a centinaia di metri dalla piazza in questione ha sentito le parole del folto gruppo per poi raggiungerlo con la sua macchina, scendere e prima di tornare nei palazzi di San Giovanni in Roma, ha terminato la preghiera insieme a tutta la comunità.

La preghiera ha permesso quella inter connessione umana che neanche cellulari e computer riescono così pienamente a riprodurre.

E’ propria una chiesa in uscita come la desidera Papa Francesco, esempio pratico, semplice, coerente di quella prima comunità che si incontrava intorno a Gesù e si spostava di gente in gente.

E’ una preghiera che richiama le persone alle finestre e ai balconi, alcuni scendono e raggiungono il corteo. E’ anche una maniera per far incontrare i diversi gruppi della parrocchia perché ciascuno si preoccupa di un Venerdì: la comunità polacca, i gruppi di preghiera, i catechisti, i consacrati alla Madonna.

Da quando è in fase conclusiva l’emergenza pandemica sono tanti i gruppi che escono e si incontrano nelle strade, nelle piazze e parchi della città, per richiamare la gente a riunirsi e uscire. E così si vedono gruppi danzanti, sportivi etc; tuttavia pregare insieme è davvero il modo per essere insieme più semplice, affettivo, discreto adatto a tutti e che forse lascia il cuore più leggero a ciascuno.

Per questo i sacerdoti invitano a partecipare perché nessuno è escluso, ma anzi chi si sente fuori dal gioco della vita è veramente lui che è più indicato per la dolce preghiera a Maria.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

20/05/2022
0808/2022
San Domenico

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Media

La tentazione di dividerci

Noi de La Croce dichiariamo un disarmo unilaterale: sono tutti liberi di sparare contro di noi, noi non risponderemo. Subiremo anche il fuoco amico senza reagire

Leggi tutto

Politica

Per non finire dalla padella piddina nella brace grillina

Renzi perde contro tutti, ma ha comunque accumulato un credito personale enormemente più grande di quello di qualunque oppositore singolo. Resta la fluttuante variabile dei cattolici italiani

Leggi tutto

Chiesa

Giacomo Morandi, nuovo segretario della CDF

Con il saluto al cardinal Müller, monsignor Ladaria è volato in vetta alla “Congregazione regina” della Curia Romana. Lasciando il vescovo spagnolo il suo posto di Segretario, il Sottosegretario è a sua volta asceso a coprire l’ufficio lasciato vacante dal nuovo Prefetto. Il prete modenese specializzato in teologia biblica e missiologia è l’espressione dell’indirizzo di Bergoglio per la CDF

Leggi tutto

Chiesa

Le ragioni della missione della Chiesa

È stato sollevato, una volta di più nei recentissimi giorni appena trascorsi, l’annoso dibattito sull’attualità della missione. Non di questa o quella, ma della Missione in sé, con la maiuscola: è un tema che appassiona soprattutto dal postconcilio in qua, e qualcuno vuole che il Santo Padre intenda rompere con la missiologia cattolica “quale la si è finora intesa”. Sembra difficile immaginarsi una simile deriva, in un membro di un ordine pieno di missionari. E infatti…

Leggi tutto

Storie

A tu per tu con Rosaria Radaelli

L’ostetrica Rosaria Radaelli ci parla della sua professione.

Leggi tutto

Chiesa

13 MARZO 2013: ECCO PAPA FRANCESCO

Il 13 Marzo 2013 il conclave viene eletto Papa, al quinto scrutinio, il cardinale argentino Jorge Mario Bergoglio con il nome di Francesco. La fumata bianca è alle 19.06, seguita dal rintocco delle campane.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano