Chiesa

di Giuseppe Udinov

NICARAGUA - “Giustizia e Pace”: “la Chiesa continuerà ad annunciare il Vangelo

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

“Fedeli al mandato del Signore e fedele alla sua vocazione, la Chiesa continuerà ad annunciare il Vangelo, denunciando le strutture sociali del peccato, accompagnando la gente, specialmente i poveri e i deboli”: lo ribadisce la Commissione “Giustizia e Pace” dell’Arcidiocesi di Managua in un messaggio.

Nel testo si ricorda che “la missione della Chiesa provocherà sempre contraddizioni in questo mondo, dove accanto alla luce c’è anche l’oscurità del male”. Quindi cita il passo evangelico in cui Gesù assicura: “non c’è nessuno che abbia lasciato casa o fratelli o sorelle o madre o padre o figli o campi a causa mia e a causa del vangelo, che non riceva già al presente cento volte tanto in case e fratelli e sorelle e madri e figli e campi, insieme a persecuzioni, e nel futuro la vita eterna” (Mc 10, 29-30).

La Commissione Giustizia e Pace prosegue: “Ci preoccupa la situazione del paese che amiamo come figli di Dio, come nicaraguensi e come cristiani. Ci uniamo in preghiera affinché Dio possa trasformare i cuori duri in cuori sensibili con amore per il prossimo, liberi da sentimenti che impediscono la normalità che porta ad un’autentica pace sociale. Prevalga in tutti l’amore, il perdono e la misericordia nella ricerca del bene comune praticando i principi cristiani”.

Nel messaggio, inviato “al popolo santo di Dio e alle persone di buona volontà” si ricorda che la Chiesa fondata da Gesù Cristo, è “la comunità santa, universale ed eterna” di cui fanno parte laici, religiosi, diaconi, presbiteri e vescovi. La Chiesa è sempre presente nelle nostre gioie e anche nelle sofferenze, “la sua forza non è nel potere umano, che è temporale, né nei beni materiali, che sono effimeri, ma nel potere di Dio che ci dona lo Spirito Santo”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

21/05/2022
0912/2022
San Siro vescovo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Francia: Brigitte Trogneux ha vinto.

Trogneux, negli ultimi mesi, è stata incoronata regina di Francia, già prima dell’ “intronizzazione” effettiva di questi giorni. I media francesi (ma anche quelli internazionali) hanno fatto da sponda alla coppia. Di lei – che pure non era sconosciuta – abbiamo saputo tutto. Delle sue origini (figlia di cioccolatai rinomati ad Amiens), della sua professione (insegnante), del primo matrimonio (dal quale sono nati tre figli), del suo incontro con Macron (che ha mandato a lumache la sua vita di prima). Trogneux ha vinto: lo stesso Macron ha detto, ringraziandola, che non sarebbe lo stesso senza sua moglie.

Leggi tutto

Storie

Se questo è un uomo ed il diritto alla vita

Ci troviamo ancora una volta davanti ad un sopruso mascherato da legge. Lo Stato vuole uccidere un bambino che i genitori vogliono provare a salvare. A Liverpool si vuole togliere la vita ad un bimbo usando un vero e proprio abuso di potere. Ricordiamoci che ‘sbagliato è sbagliato’ anche se l’errore è mascherato da una legge!

Leggi tutto

Politica

Alabama “dolce casa” di tutti noi

Quello della vita è un tema che forse è anche riduttivo considerare tale: la gratuità dell’amore da una parte, l’economicismo dello scarto dall’altra. Un tema che accende gli animi, i “rumori di fondo” dei casi-limite e delle proiezioni egoistiche, spesso pilotati da lobbies potentissime. La nuova legge, assai restrittiva in fatto di aborto, segna in realtà un passo avanti per i diritti di tutti

Leggi tutto

Politica

LEGGE 194: ABROGARLA NON SERVE

Quanto descritto in questo articolo non sarà di facile applicazione ma è una strada da seguire insieme al Reddito di Matenità, al Quoziente Familiare e alle altre proposte del Popolo della Famiglia. Se portata avanti con la coerenza e la fermezza che caratterizzano il PDF darà, a suo tempo, buoni frutti.

Leggi tutto

Storie

È pronta per diventare operativa la macchina per il suicidio assistito

Stampata in 3D si chiama Sarco ed è una macchina nella quale viene immesso azoto e sottratto ossigeno, predisposta per il suicidio assistito automatizzato.

Leggi tutto

Chiesa

Malawi - I Vescovi contro il cancro della corruzione che dilaga nel Paese

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano