Politica

di Giuseppe Udinov

La Cina ed i diritti umani

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Nella sua sei giorni di visita in Cina l’Alto commissario Onu per i diritti umani Michelle Bachelet si muoverà all’interno di una “bolla” di sicurezza per il Covid-19 e senza giornalisti al seguito. Lo ha dichiarato oggi il ministero cinese degli Esteri.

Il governo di Pechino nega quindi alla rappresentante delle Nazioni Unite accesso pieno e illimitato nello Xinjiang. Secondo l’Onu, diverse organizzazioni umanitarie media internazionali, dal 2017 le autorità cinesi hanno imprigionato in campi di concentramento circa 1,8 milioni di uiguri, kazaki e kirghisi: minoranze turcofone di fede islamica che vivono nella regione autonoma occidentale.

Le accuse si basano sul vaglio di documenti ufficiali di Pechino e su testimonianze dirette di ex detenuti e guardie carcerarie. Esse comprendono una serie di violazioni dei diritti umani, tra cui tortura e altri trattamenti disumani, sterilizzazioni forzate, stupro e separazione forzata di minori. Denunciato anche il vasto sistema di sorveglianza creato dalle autorità cinesi per controllare gli uiguri e le altre minoranze di origine turca.

I cinesi negano ogni accusa, affermando che quelli nello Xinjiang sono centri di avviamento professionale e progetti per la riduzione della povertà, la lotta al terrorismo e al separatismo. Stati Uniti e gruppi umanitari hanno espresso dubbi sull’utilità della missione di Bachelet. Le restrizioni imposte da Pechino confermano i timori di molti osservatori, secondo cui Xi Jinping avrebbe usato la visita dell’ex presidente cilena per coprire le atrocità di cui i cinesi sono accusati.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

24/05/2022
0207/2022
Visitazione di Maria Santissima

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

Ecco la Balena Blu

Nel miserabile tentativo di azzardare un’analisi del fenomeno è ovvio che, in primo luogo, venga da puntare il dito sul gioco della Balena blu, ed è giustissimo farlo. Allo stesso tempo, però, è opportuno non dimenticare che quel gioco è un parto dei giorni nostri, un prodotto dell’odierna comunità umana globale. Il mondo non è mai stato un luogo perfetto ed ogni epoca ha conosciuto le sue nefandezze ma oggi la stupidità e la malvagità di pochi possono espandersi e amplificarsi come mai prima era stato possibile. Prendendo spunto dalla famosa e profonda riflessione di Hannah Arendt “La banalità del male” potremmo concludere che ciò che è banale nasce da menti banali e, contemporaneamente, attrae menti altrettanto banali.

Leggi tutto

Società

Non è un paese per bambini. Né per madri.

Alle madri è chiaramente impedito portare la propria visione della vita nei luoghi pubblici: di fatto la figura della madre è resa invisibile da mode (quella ecologista che vede l’avere figli come una violenza contro il pianeta, ad esempio), opinioni sbagliate (se hai più di due figli sei una povera idiota costretta al focolare, sei una che non conosce l’azione degli anticoncezionali, sei un’egoista) e proposte economiche imbarazzanti (i figli che dopo i 14 anni non valgono nulla, per il Ministero della Famiglia del paese).

Leggi tutto

Politica

Lukashenko contro l’Ue: “E se vi tagliassimo il gas?”

La Bielorussia “non perdonerà” l’Unione Europea in caso di introduzione di nuove sanzioni contro Minsk con il pretesto della crisi dei migranti, ha dichiarato il dittatore bielorusso, rivolgendosi direttamente al primo ministro bielorusso, Roman Golovchenko.

Leggi tutto

Politica

PDF: gravi i problemi di mancanza di sicurezza a Napoli

Napoli ha un problema grosso e si chiama SICUREZZA, il Sindaco, la giunta e gli Assessori hanno l’obbligo di intervenire subito, con un piano strategico per difendere Napoli da questi Barbari che in preda a fiumi di alcol e droghe di ogni genere, mettono a ferro e fuoco la città” queste le parole di Massimiliano Esposito Coordinatore Regionale del Popolo della Famiglia

Leggi tutto

Media

Meter 2021: la pedofilia, una pandemia mondiale

Lo rivela il rapporto dell’associazione fondata da don Fortunato Di Noto. Dilaga l’abuso e la violenza, l’isolamento dei bambini sempre più dipendenti dai giochi on-line e più facilmente adescabili.

Leggi tutto

Storie

Nigeria - Strage in una Chiesa cattolica

Uomini armati hanno fatto irruzione nella chiesa di San Francesco Saverio a Owo, nello stato di Ondo, aprendo il fuoco contro i fedeli che celebravano la Pentecoste. Numerose le vittime, tra cui diversi bambini. Il Papa prega per le famiglie dei morti e i feriti.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano