Storie

di Nathan Algren

SRI LANKA - Ecco il piano alimentare

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

In Sri Lanka verranno presto attuati diversi programmi economici per far fronte alla crescente insicurezza alimentare della popolazione. Nei giorni scorsi il dipartimento del Tesoro Usa e il governo srilankese hanno varato un piano d’azione congiunto, a cui si aggiungeranno interventi di istituti di credito internazionali.

La maggior parte della popolazione non riesce più a consumare tre pasti equilibrati al giorno a causa dell’aumento dei prezzi dei beni di prima necessità. Le cause sono da ricercare nella peggiore crisi economica dello Sri Lanka dall’indipendenza, aggravata da un disastroso passaggio all’agricoltura biologica imposto l’anno scorso dal governo del presidente Gotabaya Rajapaksa.

Il piano d’azione congiunto (International Financial Institution Action Plan to Address Food Insecurity) prevede che vengano rivisti gli impegni presi finora con l’Asian Development Bank (Adb) per un valore di 150 milioni di dollari. L’assistenza “può includere il trasferimento di denaro ai gruppi indigenti e vulnerabili e ai programmi di sviluppo dei mezzi di sussistenza”, oltre che per i generi alimentari.

In concomitanza con questo piano, su proposta di Svenja Schulze, ministra federale tedesca per la Cooperazione economica e lo sviluppo, i ministri dello Sviluppo del G7 hanno lanciato un’alleanza globale per la sicurezza alimentare con l’obiettivo di risolvere la “crisi della fame”. Le sette maggiori economie mondiali hanno inoltre approvato di concedere assistenza finanziaria a Colombo tramite un programma di ristrutturazione del debito sovrano, conosciuto come Autonomous Loan Reunion Program.

Anche la Adb sta esplorando diverse opzioni di finanziamento e prestiti al settore privato per facilitare l’importazione di generi alimentari, in collaborazione con la Fao e il World Food Programme: mentre le garanzie di finanziamento dell’Adb faciliteranno le importazioni di beni essenziali, i programmi di finanziamento del commercio e della catena di approvvigionamento forniranno garanzie alle banche per gli scambi di prodotti agricoli e alimentari.

Anche il Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo, attivo nelle aree rurali dal 1978, con il suo coinvolgimento nel progetto Kirindi Oya (un programma per lo sviluppo di terreni inutilizzati nella zona arida dello Sri Lanka) fornirà assistenza a breve termine.

Allo stesso modo la Banca mondiale sta considerando progetti per 12 miliardi di dollari da attuare nei prossimi 15 mesi: includeranno assistenza all’agricoltura e a favore della protezione sociale “per aiutare ad attutire l’effetto sul reddito” dell’aumento dei prezzi dei prodotti alimentari.

Secondo gli economisti, anche il Fondo monetario internazionale (Fmi) donerà assistenza allo Sri Lanka “con l’intera gamma dei suoi strumenti, concentrandosi sui dati macroeconomici”.

Uno studio delle Nazioni Unite su 600 aziende, intitolato “Gender Disparities and Labour Market Challenges”, rivela che tra il 2019 e il 2020 l’occupazione femminile in Sri Lanka è diminuita di circa l’8%: nel settore turistico il calo è stato del 47%.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

26/05/2022
0612/2022
San Nicola vescovo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Benzina: ondata di rincari

Mentre il gas scarseggia e i prezzi del petrolio salgono al massimo pluriennale, e sembrano non volersi arrestare, i servizi pubblici e le aziende industriali di tutto il mondo potrebbero sostituire il gas naturale e il Gnl ad alto prezzo con il petrolio.

Leggi tutto

Storie

In cucina alla ricerca della pace

FOOD&BOOK 2022: LA CENA DI GALA DELL’OTTAVA EDIZIONE SARÀ IN ONORE DELLE CHEF OLIA HERCULES (UCRAINA) E ALISSA TIMOSKINA (RUSSIA). A CUCINARE SARANNO LE CHEF ITALIANE SILVIA BARACCHI E FEDERICA CONTINANZA

Leggi tutto

Storie

SOMALIA - ONU e crisi umanitaria

Il recente attacco degli Al Shabab in Etiopia, è l’ennesima dimostrazione della volontà del gruppo terroristico di diventare sempre più una struttura internazionale e non solo somala”. E’ quanto riferiscono dalla Somalia in merito agli attacchi terroristici registrati nelle ultime settimane

Leggi tutto

Società

Natale: 1 su 5 senza doni

Nessun regalo sotto l’albero per oltre un italiano su 5 (21%) per scelta ma anche a causa delle preoccupazioni e delle difficoltà causate dalla pandemia che hanno ridotto la disponibilità di spesa delle famiglie

Leggi tutto

Chiesa

Food Safety. Allarme sulla sicurezza alimentare globale

In occasione della Giornata mondiale della sicurezza alimentare (World Food Safety Day), martedì 7 giugno, SACRU, alleanza strategica di università cattoliche attive nel settore della ricerca, invita a riflettere sul tema della sicurezza alimentare

Leggi tutto

Politica

Il mero fare di governo e sedicente opposizione: una stessa banalità

La cultura della ragione astratta, del conseguente mero fare, spogliato di vissuta ricerca umana integrale, è ormai giunta al capolinea. Si manifesta concretamente che su tali vie restano solo il potere, il denaro, l’apparenza: il mero fare appunto.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano