Politica

di la redazione

Cuneo ed il nodo spazi elettorali

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Interviene anche il Popolo della Famiglia nella querelle scoppiata a Cuneo riguardo al posizionamento dei tabelloni per le affissioni elettorali. A innescare la polemica due dei sette candidati sindaco in lizza per il voto del 12 giugno, ovvero Giancarlo Boselli di “Indipendenti” e il civico Giuseppe Lauria.

Secondo Boselli, il posizionamento dei tabelloni favorirebbe la visibilità di alcune liste a discapito di altre, rendendo iniqua la propaganda di queste ultime. L’ex vicesindaco ha fatto sapere di aver già segnalato la problematica agli uffici comunali, chiedendo di aumentare il numero dei tabelloni. Il dirigente, invece, ha proposto una soluzione alternativa: modificare la numerazione degli spazi, in modo da assegnare in alcuni casi il lato “favorevole” alle prime liste estratte e quello più nascosto alle altre. Una proposta che tuttavia non soddisfa Boselli, perché il posizionamento dei manifesti nelle aree più centrali della città non equivale - in termini di visibilità - a quello nelle frazioni.

Anche Lauria lamenta la stessa problematica, chiamando in causa il presidente del Consiglio comunale Alessandro Spedale e il prefetto: “Allo stato attuale il sottoscritto ha addirittura alcuni manifesti delle liste posizionati contro il muro” lamenta il consigliere. Tra le sei liste che lo sostengono c’è quella del Popolo della Famiglia, che ora entra nel dibattito per voce della coordinatrice regionale Lucianella Presta: “Spiace constatare che in questa città, nota per la sua tradizione democratica, le condizioni di visibilità non siano consentite a tutte le liste con uguali opportunità. Noi del PdF Piemonte abbiamo deciso di sostenere un ulteriore onere pur di mettere la cittadinanza di fronte ad una efficace e completa informazione”.

l partito fondato da Mario Adinolfi annuncia quindi le sue “contromisure” propagandistiche: “Anche ad Asti e ad Alessandria gireremo per le vie della città con i nostri camion vela. Ma a Cuneo si rende davvero necessario per ovviare ai limiti di visibilità connessi agli spazi seminascosti che sono stati riservati alle liste ‘minori’. La nostra novità non passerà inosservata”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

30/05/2022
2902/2024
Sant'Augusto Chapdelaine martire

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Fillon nuovo idolo del centro-destra

È andata proprio come vi avevamo preannunciato nei giorni scorsi. Francois Fillon è il candidato dei repubblicani nella corsa all’Eliseo della primavera del 2017.
Dopo aver eliminato Nicolas Sarkozy al primo turno (anche se in realtà l’ex presidente si era già giocato la fiducia dei francesi dalla guerra in Libia), è stata una vittoria schiacciante quella riportata contro Juppè. Fillon ha infatti stravinto il ballottaggio con il 67% contro il 33% di Juppè, e tutta la destra appare compattarsi dietro François Fillon, l’uomo che i Républicains hanno deciso di lanciare nella corsa all’Eliseo dopo primarie vinte a valanga.

Leggi tutto

Politica

Avvenire prende un abbaglio sul M5S

Farebbe sorridere la svolta con cui il ddl sul fine vita proprio da ieri rischia di uscire dalla Camera grazie ai voti grillini: farebbe sorridere per il tempismo con cui parrebbe coronare le improvvide dichiarazioni del direttore del quotidiano della Cei, Marco Tarquinio, che mentre ospitava Grillo in prima pagina andava a cantare le lodi di Di Maio sul Corsera di ieri. In realtà c’è poco da sorridere.

Leggi tutto

Media

Vogliono tornare all’EIAR

Ho lavorato per molti anni in Rai e ne conosco bene il terribile sport che accomuna l’ipertrofica pianta organica dei dipendenti e dirigenti dell’azienda: fiutare il vento e piazzare la vela in conformità. Per chi ama la libertà delle idee è qualcosa che ti fa mancare l’aria, io mi dimisi addirittura da un contratto a termine, comprendo perfettamente la decisione di Milena Gabanelli di autosospendersi davanti all’umiliazione, come quella di Giletti e Floris (altro sgradito, molto sgradito a Renzi) di andarsene a La7.

Leggi tutto

Politica

Come può uno scoglio arginare il mare?

Diciamo banalità e davvero non capisco perché facciano tanta paura a prelati politicizzati e giovani liberticidi, o meglio lo capisco e bene ma non mi ci rassegno. Continueremo a parlare…...

Leggi tutto

Politica

Cattolici: quantità e qualità

I due studi più recenti (Ipsos e Eurispes) concordano su un dato: si definiscono “cattolici” oltre il 70% degli italiani, per Ipsos sono il 74.4%, per Eurispes il 71.1%. Stiamo parlando di circa 45 milioni di persone, una enormità. E infatti se andiamo a cercare i dati sulla pratica religiosa, i cattolici praticanti, quelli che vanno alla messa domenicale sono molti di meno: circa un quarto degli italiani. Ipsos fa una interessante distinzione: l’11.2% lo definisce “cattolico impegnato”, cioè va a messa ed è attivo in parrocchia o nell’associazionismo; poi c’è un 15.8% di “assidui scarsamente impegnati” che dunque vanno a messa una o due volte al mese o anche tutte le settimane ma comunque non avvertono un coinvolgimento né nella dimensione ecclesiale né nell’associazionismo. Il rapporto Ipsos è del novembre 2017, dunque i dati sono recentissimi e sembrano fotografare una condizione di realtà. Volendo fare riferimento ai soli cattolici impegnati, stiamo parlando comunque di un popolo di poco inferiore ai sette milioni di italiani.

Leggi tutto

Politica

VALUTAZIONI POLITICHE SU VERONA

Finalmente si può parlare del Congresso di Verona potendo commentare le parole effettivamente pronunciate, lasciando da parte i sentito dire, ed è un bel sollievo: basta dietrologie e spazio alla valutazioni su quanto si è affermato.  Il Popolo della Famiglia come si sa non partecipa al Congresso di Verona proprio per il legame evidente e troppo stretto che si è voluto creare con un governo la cui azione è giudicata molto negativamente

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano