Storie

di Roberto Signori

Faisalabad: rapita da un collega 2 mesi fa

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Rapita due mesi fa da un collega di lavoro, con testimoni oculari che in tribunale raccontano di aver visto con i propri occhi l’accaduto. Ma la polizia sostiene di non riuscire a localizzarla. È quanto sta accadendo a una ragazza cristiana di Faisalabad in un nuovo drammatico caso di sequestro con conversione forzata all’islam, a scopo di matrimonio.

Saima Gulzar lavorava come operaia in una fabbrica locale. Il 5 aprile, mentre tornava a casa, il collega Muhammad Sajid è arrivato a bordo di un’auto bianca con due persone sconosciute, che l’hanno rapita trascinandola in macchina e sono fuggiti.

Durante il rapimento, mentre Saima chiedeva aiuto, si sono radunate alcune persone della zona, tra cui Arshad Masih e Irfan Masih, testimoni oculari dell’incidente. Entrambi hanno cercato di fermare l’auto, ma i rapitori armati li hanno minacciati e sono fuggiti in un luogo sconosciuto.

Quando Gulzar Masih, padre di Saima, ha saputo del rapimento della figlia si è recato dal proprietario della fabbrica Muhammad Shehbaz e gli ha raccontato l’accaduto chiedendo aiuto per riportare a casa la figlia. Il proprietario della fabbrica ha detto di non intraprendere alcuna azione legale contro il rapitore, assicurando che avrebbe recuperato la figlia entro un paio di giorni. Poi, però, si è rifiutato di farlo dicendo che Saima aveva abbracciato l’Islam e si era sposato con Muhammad Sajid.

Il padre ha presentato una denuncia alla polizia che non si è dimostrata collaborativa. Per questo, grazie al supporto legale di Human Rights Focus Pakistan (HRFP), è stato presentato un esposto alla District and Session Court di Faisalabad: la prima udienza si è tenuta il 21 maggio e una seconda oggi, ma la polizia non ha comunque presentato alcuno sviluppo sulle indagini

Naveed Walter, presidente di Human Rights Focus Pakistan commenta: “In due mesi, la polizia non è ancora riuscita a localizzare Saima Gulzar e il suo autore. Il rapitore è stato chiaramente identificato, due testimoni oculari hanno rilasciato dichiarazioni in tribunale, il proprietario della fabbrica ha ammesso il rapimento da parte di un collega; perché la polizia non ha ancora preso provvedimenti? Quando a essere rapite sono ragazze appartenenti a minoranze, la polizia diventa il più delle volte prevenuta e offre più spazio alla tutela dei colpevoli che alle protezioni legali”.

Per questo Walter chiede al nuovo governo del Pakistan di ripresentare il disegno di legge contro le conversioni forzate, respinto dal precedente governo di Imran Khan perché osteggiato dall’establishment islamico.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

03/06/2022
0602/2023
Ss. Paolo Miki e compagni

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Difendo i miei figli dal gender nelle scuole: ministro Giannini, arresti me

L’esponente del governo accusa di “truffa culturale” i genitori preoccupati dall’ideologia che avanza nelle aule e minaccia denunce

Leggi tutto

Politica

La scuola è già in ginocchio: è già tempo di DAD

Si allargano a macchia d’olio i casi di classi in quarantena: un fenomeno che ha preso corpo nei primissimi giorni di scuola prima a Bolzano, per poi trovare terreno fertile anche in Lombardia, Emilia Romagna, Sardegna e Lazio. Le lezioni sono riprese da una settimana è già si contano già un centinaio di classi costrette a rimanere a casa, quindi a tornare a quella dad che chi governa la scuola ha detto che ci eravamo messi alle spalle. La triste realtà sta emergendo anche grazie agli screening negli istituti “sentinella” caldeggiati dall’Anief, sui quali il Parlamento ha appena legiferato ma che andavano allargati a tutti gli studenti, di qualunque età, e al personale scolastico oltre che universitario.

Leggi tutto

Società

Unicef: più di 635 milioni di studenti colpiti dalla chiusura delle scuole

Nella Giornata Internazionale dell’Istruzione e mentre la pandemia da COVID-19 si avvicina alla soglia dei due anni, l’UNICEF condivide gli ultimi dati disponibili sull’impatto della pandemia sull’apprendimento dei bambini.

Leggi tutto

Storie

Punjab, scuola cristiana sotto attacco

La Global Passion School, una scuola cristiana a Sheikhupura, nella provincia pakistana del Punjab e gestita dai presbiteriani, è stata oggetto di attacchi e minacce.

Leggi tutto

Storie

Pakistan - Rischia il linciaggio per (falsa) accusa di blasfemia

Ashok Kumar, operatore sanitario pakistano di religione indù ha rischiato il linciaggio in base a una (falsa) accusa di blasfemia, per aver profanato il Corano

Leggi tutto

Società

Scuola - Rinnovo del contratto ed arretrati

Scuola - Firmato il rinnovo del contratto Scuola, grazie alla firma dell’accordo tra il Ministero dell’Istruzione e del Merito e le organizzazioni sindacali del comparto istruzione e ricerca.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano