Chiesa

di Tommaso Ciccotti

L’agenda di Papa Francesco

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

La Sala Stampa della Santa Sede ha reso note le celebrazioni che il Papa presiederà nel mese di giugno e luglio. Francesco sarà presente al X Incontro Mondiale delle Famiglie che si svolge a Roma dal 22 al 26 giugno e al quale partecipano i delegati delle Conferenze episcopali di tutto il mondo e i rappresentanti dei movimenti internazionali impegnati nella pastorale familiare. Nell’aula Paolo VI si svolgeranno il Festival delle famiglie e il Congresso teologico-pastorale. Il 25 giugno, alle 17.15, il Papa celebrerà la Messa in Piazza San Pietro.

Il 29 giugno, solennità dei santi Pietro e Paolo, patroni di Roma, Francesco presiederà alle 9.30, nella Basilica di San Pietro, la Messa con la benedizione dei Palli, che saranno imposti come segno di comunione col Vescovo di Roma ai nuovi arcivescovi metropoliti.

A luglio il Papa affronterà due viaggi apostolici, a inizio e a fine mese. Dal 2 al 7 si recherà nella Repubblica Democratica del Congo e in Sud Sudan. Si tratterà del 37.mo viaggio che vedrà Francesco visitare tre città - Kinshasa, Goma e Giuba - e incontrare autorità civili ed ecclesiali, giovani, sfollati, vittime di violenza. Dal 24 al 30 luglio, infine, il Papa sarà in Canada realizzando un desiderio espresso più volte di giungere nel Paese dove la Chiesa è impegnata in un importante processo di riconciliazione con gli indigeni. Secondo l’agenda del viaggio il Pontefice farà tappa a Edmonton, Québec ed Iqaluit.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

04/06/2022
2711/2022
San Virgilio

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

Francesco lo chiede, noi non diserteremo

Eccoci, noi della Croce di certo non disertiamo. Di questo non possiamo essere accusati.

Leggi tutto

Chiesa

L’esempio del Papa: i poveri invitati a pranzo

Anche dell’iniziativa di Francesco, che ha voluto pranzare con 500 persone in stato di bisogno, si è parlato ieri sera su Radio Mater

Leggi tutto

Chiesa

Tre martiri e 7 venerabili verso gli Altari

Pilar Gullón Yturriaga e le sue due compagne, Octavia e Olga, furono socie di Azione Cattolica, Figlie di Maria e membri delle Conferenze di san Vincenzo. Uccise in odium fidei nel 1936

Leggi tutto

Politica

Verso la stage dei penultimi

Leggo Renzi che dice a Conte che deve fare come il presidente del Trentino e modificare il Dpcm tenendo aperto tutto fino alle 22. Questi manco si mettono d’accordo tra loro prima di varare un provvedimento più dannoso che inutile. Ormai siamo al Governo di Pulcinellopoli. Tra sei giorni saremo a trentamila contagi/giorno. E dovranno fare un nuovo Dpcm. Non credo ricalcato su quello del Trentino.

Leggi tutto

Chiesa

Ho liberato dal peso la sua spalla (Sal 80) 

Quando ci viene trasmesso nello Spirito il giusto rapporto tra l’infinito amore di Dio e la nostra creaturalità ogni cosa la vediamo in modo più equilibrato. Godiamo dell’amore di Dio, dei suoi doni anche umani, materiali e relativizziamo ciò che ci manca, i nostri limiti ed errori. Ci accorgiamo che il moralismo, il farci sentire costretti in un bene meccanico, non maturato nel cuore, nella grazia, ci orientava a puntare su noi stessi, a ingigantire in tale valutazione distorta i nostri limiti, a farci giudicare con pesantezza noi stessi e gli altri. A bloccarci nei nostri schemi, a non cogliere il filo sereno, come una colomba, dello Spirito di Gesù in noi. A non accogliere gli altri come un dono ma a rinchiudere i rapporti con loro e loro stessi dentro mentalità di corto respiro.

Leggi tutto

Chiesa

Messaggio del Papa alle Amministrazioni Apostoliche per i cattolici russi

L’intera comunità cattolica della Federazione Russa diventi “un seme evangelico che, con gioia e umiltà, offra una limpida trasparenza del Regno di Dio”. È la speranza di Francesco affidata ad un messaggio in occasione del 30° anniversario dell’istituzione delle Amministrazioni Apostoliche per i cattolici di rito latino in Russia, nel quale augura a tutta quella comunità di essere “in ricerca vocazionale protesa alla comunione con tutti”, perché esserne testimoni “è tanto gradito a Dio e contribuisce al bene comune dell’intera società. In particolare, la testimonianza cristiana eccelle nel farsi carico degli altri, specialmente dei più bisognosi e trascurati”.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano