Chiesa

di Raffaele Dicembrino

Papa Francesco: la Chiesa è una carovana di fratelli in cammino

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Papa Francesco accoglie con un caloroso benvenuto, nella Biblioteca del Palazzo apostolico, il piccolo gruppo di giovani sacerdoti e monaci di tutte le Chiese ortodosse orientali giunti a Roma da Egitto, Armenia, Libano, Siria, India, Etipoia ed Eritrea. “È bello - osserva - che la vostra visita avvenga alla vigilia della Solennità di Pentecoste”, domenica prossima secondo il calendario latino e aggiunge di voler offrire quattro brevi spunti ispirati a tale festività, che riguardano la “piena unità alla quale aneliamo”.

Il primo spunto indicato da Francesco è che l’unità è un dono “che viene dall’Alto”. Certo, afferma, è necessario pregare e lavorare per poterla accogliere.

Tuttavia, il raggiungimento dell’unità non è primariamente un frutto della terra, ma del Cielo; non è anzitutto il risultato del nostro impegno, dei nostri sforzi e dei nostri accordi, ma dell’azione dello Spirito Santo, al quale occorre aprire i cuori con fiducia perché ci conduca sulle vie della piena comunione.

Poi il papa aggiunge: “L’unità non è uniformità e non è nemmeno il frutto di compromessi o di fragili equilibri diplomatici. L’unità è armonia nella diversità dei carismi suscitati dallo Spirito. Perché lo Spirito Santo ama suscitare sia la molteplicità sia l’unità, come a Pentecoste, dove le diverse lingue non sono state ridotte a una sola, ma sono state assimilate nella loro pluralità.

L’evento di Pentecoste insegna ancora che l’unità è un cammino. Si compie non stando a tavolino, ma nel movimento impresso nei credenti dallo Spirito: Si fa cammin facendo: cresce nella condivisione, passo a passo, nella comune disponibilità ad accogliere le gioie e le fatiche del viaggio, nelle sorprese che nascono lungo il percorso.

Papa Francesco cita a proposito un’espressione di Sant’Ireneo, proclamato di recente Dottore dell’Unità, il quale dice che la Chiesa è “una carovana di fratelli”: una carovana, afferma il Papa, dove l’unità “cresce e matura (…) nella condivisione paziente e perseverante di un cammino fatto insieme”.
L’ultimo spunto offerto da Papa Francesco è il legame tra l’unità e l’annuncio di Cristo. “L’unità è per la missione”, Gesù infatti ha pregato che “tutti siano una sola cosa … perché il mondo creda”. La Chiesa a Pentecoste nasce missionaria e anche oggi, prosegue Francesco, il mondo “attende di conoscere il Vangelo” che noi dobbiamo “testimoniare gli uni insieme agli altri, non gli uni contro gli altri o gli uni lontano dagli altri”. E prosegue: al riguardo, sono grato per la testimonianza comune offerta dalle vostre Chiese, penso in modo speciale a quanti – e sono tanti – hanno sigillato con il sangue la fede in Cristo. Grazie per tutti i semi di amore e di speranza sparsi, in nome del Crocifisso Risorto, in varie regioni ancora segnate, purtroppo, dalla violenza e da conflitti troppo spesso dimenticati.

In conclusione il Papa ricorda che è la croce di Cristo “la bussola che ci orienta nel cammino verso la piena unità”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

04/06/2022
0412/2022
S.Giovanni Damasceno

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Wojtyla, il Papa della famiglia

Antologia del magistero di San Giovanni Paolo II sui temi della famiglia, a dieci anni dalla morte

Leggi tutto

Chiesa

Il Papa ringrazia per don Milani

Il vero motivo del viaggio a Barbiana, dalle parole stesse del Pontefice, è quello di dare finalmente una risposta alla richiesta di don Milani al suo vescovo, cui chiedeva «un qualsiasi atto solenne», perché altrimenti il suo apostolato sarebbe «apparso come un fatto privato». Sì, concede il Papa, dal Cardinale Silvano Piovanelli in poi, gli arcivescovi di Firenze hanno dato riconoscimento a don Lorenzo ma, ieri, lui lo ha fatto come vescovo di Roma e, questo, «non cancella le amarezze che hanno accompagnato la vita di don Milani – non si tratta di cancellare la storia o di negarla, bensì di comprenderne circostanze e umanità in gioco –, ma dice che la Chiesa riconosce in quella vita un modo esemplare di servire il Vangelo, i poveri e la Chiesa stessa».

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco e la tempesta perfetta

In occasione della Cop26, Francesco invia un audio-videomessaggio alla BBC. Centrale l’auspicio di una rinnovata solidarietà globale per compiere “scelte radicali” che ci permettano di uscire dalle crisi trasversali e interconnesse che l’umanità affronta

Leggi tutto

Chiesa

Assemblea straordinaria CEI a Roma dal 22 al 25 novembre

Dal 22 al 25 novembre a Roma, si terrà la 75.ma Assemblea Generale Straordinaria della Conferenza episcopale italiana. Spetterà a Papa Francesco aprire l’incontro. L’assise sarà dedicata al Cammino sinodale delle Chiese in Italia

Leggi tutto

Media

Giornalisti: abbiate il coraggio di raccontare la Verità

Nella Messa di Natale celebrata stamani nella Basilica Vaticana per i dipendenti del Dicastero per la Comunicazione il grazie del cardinale Gambetti per il lavoro svolto “con sapienza e giusto entusiasmo”

Leggi tutto

Media

Guardare verso l’Alto, guardare verso l’altro

Libro del pontefice sul Vangelo di Luca. Nella nuova pubblicazione, edita dalla Libreria Editrice Vaticana,Papa Francesco spiega, domenica dopo domenica, il testo dell’evangelista della misericordia

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano