Storie

di Roberto Signori

Rinnovata la tregua in Yemen

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

“Accettando di attuare e ora rinnovando la tregua, le parti hanno fornito un barlume di speranza agli yemeniti, è possibile così porre fine a questo conflitto devastante”. Sono le parole dell’inviato Onu Hans Grundberg nel corso dell’annuncio del prolungamento di altri due mesi del cessate il fuoco tra il governo e gli Houthi, in guerra per 7 anni con un pesante tributo di vittime e oltre 4 milioni di sfollati interni.

Un risultato possibile grazie al lavoro delle Nazioni Unite ma anche dell’Arabia Saudita, dell’Oman e dell’appoggio dell’Egitto e della Giordania che hanno permesso la ripresa dei voli commerciali dall’aeroporto di Sana’a, dopo sei anni di chiusura. “Negli ultimi due mesi – ha spiegato Grundberg - gli yemeniti hanno sperimentato i benefici tangibili della tregua: la diminuzione delle vittime e anche l’aumento delle consegne di carburante attraverso il porto di Hudaydah”.

Il isegretario Onu Guteress ha però ricordato che lo Yemen vive una delle peggiori crisi umanitarie al mondo con oltre 17milioni di persone che soffrono la fame, 3,5 milioni colpite da malnutrizione acuta. Il Paese tra l’altro importa il 90% del cibo, tra cui il 42% del grano direttamente dall’Ucraina. Gli aiuti internazionali, nonostante le promesse, denuncia Oxfam, sono insufficienti e lo stesso World Food Programm ha dovuto ridurre le forniture alimentari a ben 5 milioni di yemeniti.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

04/06/2022
2402/2024
San Sergio

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Media

Sugli stregoni della notizia

È dai tempi di Reagan che la Casa Bianca consulta scrupolosamente dei media-influencer

Leggi tutto

Società

Africa: in crescita le spese militari

Le spese militari stanno indebolendo la capacità dei responsabili politici locali di effettuare investimenti pubblici in infrastrutture vitali per lo sviluppo economico e il miglioramento delle condizioni di vita delle loro popolazioni. Questo a sua volta genera malcontento e frustrazione specie tra i giovani, alcuni dei quali vanno ad alimentare i gruppi di guerriglia che operano nella regione.

Leggi tutto

Politica

Crisi Ucraina - Colloquio telefonico tra il Papa e Zelenskyi:

Il presidente ucraino ha ringraziato Francesco per la sua preghiera per la pace, affermando che il popolo dell’Ucraina sente il suo “sostegno spirituale”

Leggi tutto

Politica

Intervista a Mirko De Carli sulla guerra in Ucraina

Torniamo a parlare, con Mirko De Carli (PDF), riprendendo le fila del discorso sulla guerra in Ucraina.

Leggi tutto

Politica

Sui Paesi più poveri l’impatto della guerra

L’allarme del governatore di Bankitalia, Ignazio Visco, alla riunione del Development Committee della Banca Mondiale e del Fondo monetario internazionale a Washington

Leggi tutto

Storie

Associazione medica trans e contenuti sadici e pedopornografici

Il documento afferma: “Le persone che s’identificano come eunuche possono condividere con altre persone di genere diverso il desiderio di riduzione o eliminazione delle caratteristiche fisiche maschili, dei genitali maschili o del funzionamento genitale”.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano