Storie

di Roberto Signori

BANGLADESH - vescovo Rozario ed i debiti dei cristiani

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Il vescovo di Rajshahi e vice presidente della Conferenza episcoale del Bangladesh, Gervas Rozario, ha espresso profonda preoccupazione per il debito contratto dai cristiani nella sua diocesi: “Nel Bengala settentrionale ci sono parrocchie che dovrebbero essere le più ricche, come Bonpara, Boni, Mathurapur, Faljana e Bhabanipur”, ha affermato il presule durante le celebrazioni per il giubileo d’argento della Uttarbanga Christian Cooperative Credit Union tenutesi ieri al Notre Dame College di Dhaka. “Purtroppo tutte le famiglie di questi villaggi hanno preso denaro in prestito e alcuni hanno un debito di 60-70 milioni di taka” (poco meno di 630-730mila euro).

“Non sarebbero in grado di pagare nemmeno se vendessero la moglie o i figli. Ma non abbiamo istituito delle cooperative di credito per questo”, ha continuato il vescovo Rozario, che vedendo le bellissime case delle parrocchie si è chiesto come sia stato possibile costruirle: “Cosa state facendo per saldare i debiti?”, ha chiesto rivolgendosi ai fedeli.

La Uttarbang Christian Cooperative Credit Union venne fondata nel 1996, ma la prima banca cooperativa di credito del Bangladesh venne creata dal missionario americano p. Charles J. Young. Oggi, nelle due diocesi di Rajshahi e Dinajpur (che coprono 16 distretti) ci sono 50 cooperative gestite dai cristiani, mentre in tutto il Paese se ne contano 900.

Tuttavia coloro che non sono in grado di ripagare i debiti spesso sono costretti a vendere le loro proprietà ai musulmani.

Il vescovo Rozario ha fatto notare che i creditori hanno la responsabilità di informare le persone su come investire il denaro in maniera produttiva così da avere un ritorno ed essere in grado di ripagare i prestiti: “Le cooperative di credito richiedono onestà e una leadership adeguata. I membri delle cooperative non capiscono nulla. È triste. In questo modo alcuni hanno snaturato le società cooperative. Ma ci sono anche dei buoni leader. Non tutti sono cattivi”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

06/06/2022
1308/2022
Ss. Ponziano e Ippolito

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Legge di bilancio; ecco la manovra

Una “legge di Bilancio espansiva”, da 30 miliardi di euro, che “accompagna la ripresa ed è in piena coerenza con gli altri documenti che guidano l’azione economica di questo Governo”, ha detto il Premier. Il Paese, nel 2022, “crescerà oltre il 6%”

Leggi tutto

Società

Industria alimentare: aumenti dei prezzi superiori al 10%

L’indagine, condotta da Unioncamere con la collaborazione di BMTI e REF Ricerche, prospetta una ulteriore intensificazione dell’inflazione nel bimestre aprile-maggio, quando ci si attendono aumenti per la media dei 46 prodotti alimentari del +3,5% rispetto al bimestre precedente e una crescita su base annua che potrebbe arrampicarsi sino al +12,7%.

Leggi tutto

Società

L’Italia è il paese europeo meno attrattivo per lo shopping tax free

L’Italia è il Paese europeo meno attrattivo per lo shopping rivolto ai turisti internazionali.

Leggi tutto

Società

BANGLADESH - Violenza contro gli insegnanti non musulmani

Nei giorni scorsi un docente è stato ucciso a colpi di mazza, mentre il preside di una scuola è stato evacuato dalla polizia e costretto a dimettersi per la propria sicurezza. Una decina di alunni hanno iniziato uno sciopero della fame in segno di solidarietà.

Leggi tutto

Politica

Tutta la verità sul reddito di cittadinanza

Il reddito di cittadinanza continua ad essere punto di controversia tra i partiti al Governo ma anche tra i cittadini. Da un’analisi realizzata dall’Ufficio studi della Cgia, l’Associazione artigiani e piccole imprese, è emerso che ogni posto di lavoro “prodotto” con tale misura è costato allo Stato almeno 52mila euro. Oltre il doppio di quanto spende annualmente un imprenditore privato per un operaio a tempo indeterminato full time.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco e Biden, 75 minuti di colloquio

Lungo dialogo a porte chiuse nella Biblioteca Apostolica: ribadito il comune impegno per la lotta alla pandemia e alla salvaguardia del pianeta, con una speciale attenzione all’attualità internazionale alla luce del G20

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano