Politica

di Roberto Signori

L’UE a gamba tesa sull’aborto negli USA

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Una vergognosa ingerenza è andata in scena al Parlamento Europeo, dove pochi minuti fa la plenaria ha votato e approvato - con 364 voti favorevoli, 154 contrari e 37 astensioni - la risoluzione, “sulle minacce globali al diritto all’aborto: il possibile ribaltamento del diritto all’aborto negli Stati Uniti da parte della Corte Suprema”.

Si tratta di un testo abortista, proposto da Socialisti&Democratici, Renew Europe, Verdi/ALE e La Sinistra, che attacca in modo ignobile la sovranità degli Stati Membri e addirittura quella degli Stati Uniti d’America, criticando la bozza trapelata il mese scorso sulla possibilità di una sentenza contraria alla “Roe vs Wade” della Corte Suprema degli Usa.

Nel testo, infatti, si richiede agli Stati Membri dell’Unione di favorire l’accesso all’aborto ed eventualmente - se presente come reato - depenalizzarlo. In più, a proposito di ingerenza, si fa pressione nei confronti del governo statunitense per garantire l’accesso all’aborto sicuro e legale e nei confronti della Corte Suprema degli Stati Uniti per sostenere la sentenza del 1973.

Nel documento, inoltre, l’obiezione di coscienza viene citata quasi come un qualcosa da scoraggiare, perché da ostacolo. Addirittura il Parlamento si «rammarica» del fatto che venga usata dal personale medico e da interi istituti sanitari.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

09/06/2022
1108/2022
Santa Chiara

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Chi ha paura del medico obiettore?

Scandalizza solo chi osa il proibito: ricordare che sin dal concepimento si è in presenza di un essere umano, unico e irripetibile, e che ucciderlo significa fare il male

Leggi tutto

Società

«L’epoca dell’aborto sta passando». Intervista esclusiva con Thérèse Hargot

Esce dopodomani nelle librerie il pamphlet della sessuologa belga che sta infiammando la Francia. L’autrice si è intrattenuta in un’intervista col traduttore italiano

Leggi tutto

Media

Mark Zuckerberg “chiede scusa” al Congresso

«Ci avevano detto che avevano cancellato i nostri dati – ha dichiarato “Mr. Facebook” nella due giorni di interrogatorio davanti alle massime istituzioni
civili Usa –: abbiamo senz’altro fatto male a fidarci e a non controllare». Le spalle al muro sull’aborto e poi l’elusività: «Ci vorranno anni per sistemare le cose»

Leggi tutto

Politica

Siria: riapre l’ambasciata ungherese

In Siria si cerca la fine della guerra da anni. Troppi gli interessi di’potenti’ in un Paese martoriato da una guerra che si trascina inesorabilmente. Giunge, in queste ore, la notizia di un passo importante proveniente dall’Europa: Orban fa riaprire l’ambasciata Ungherese!

Leggi tutto

Chiesa

Usa: record di atti vandalici contro siti cattolici

Comitato episcopale nazionale per la libertà religiosa: tra maggio 2020 ed ottobre 2021, si sono verificati 100 episodi di vandalismo contro luoghi cattolici in tutti gli USA

Leggi tutto

Politica

La politica, il papa ed il giornalismo salutano David Sassoli

Sassoli, nato a Firenze il 30 maggio 1956, giornalista professionista dal 1986, è stato vicedirettore del Tg1 Rai dal 2006 al 2009. Eletto quell’anno parlamentare europeo per il Partito Democratico, ha svolto il ruolo di capo della delegazione Pd all’interno dell’Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici. Rieletto alle Europee del 2014, è stato vicepresidente del Parlamento europeo da luglio 2014 a maggio 2019.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano