Chiesa

di Nathan Algren

America Latina - Religiosi preoccupati “per il deterioramento della democrazia”

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

La Confederazione dei Religiosi dell’America Latina e dei Caraibi (CLAR) vede “con profonda preoccupazione il deterioramento della democrazia, il tessuto sociale e la crescente instabilità politica di molti dei nostri Paesi fratelli, dove le libertà fondamentali sono compromesse”. Il messaggio ricorda la recente XXI Assemblea Generale Ordinaria della CLAR, che ha riunito 22 Conferenze Nazionali dall’1 al 4 giugno, in Colombia. L’Assemblea è stata occasione di scrutare ancora una volta i segni dei tempi e di aprirsi alla voce dello Spirito.

I Religiosi lanciano un appello veemente ai leader politici, sociali ed economici, perché diano priorità alle risposte da dare alle crepe lasciate dalla pandemia di Covid 19 nel sistema sanitario, educativo e sociale. “È inaccettabile – proseguono - che la minaccia alla democrazia, i cambiamenti climatici e la mancanza di un accesso equo alle opportunità economiche, sociali e politiche, continuino a colpire in modo sproporzionato e grave la vita delle persone più vulnerabili e sistematicamente escluse in ciascuno dei nostri paesi”.

Nel messaggio ribadiscono la loro solidarietà ai poveri e alla terra, e manifestano vicinanza e affetto alle sorelle e ai fratelli religiosi, specialmente a Cuba, Haiti, in Nicaragua e in Venezuela, in questi momenti di estrema difficoltà e insicurezza. “La situazione delle loro comunità di fede e di vita, e soprattutto quella delle persone e delle comunità che accompagnano, ci interpella e ci invita a prenderci cura gli uni degli altri, con la certezza che portiamo un tesoro in vasi di argilla e in una condizione di fragilità”.
Infine chiedono alla vita religiosa di essere solidale con gli emarginati della storia e con la terra, dimostrando coraggio, serenità interiore e piena fiducia nell’azione di Dio. “Come vita religiosa vegliamo, vigiliamo e sosteniamo i più vulnerabili con la preghiera, la comunicazione e l’incidenza politica e sociale. La testimonianza impegnata e perseverante ci rafforza, e questa forza ci ispira solidarietà e speranza”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

13/06/2022
0702/2023
San Riccardo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Ostia: è tempo di annunci elettorali

Aldilà degli annunci politici, che per il sociale spesso si notano essere adiacenti al periodo elettorale, occorrerebbe ai territori lo strutturarsi delle progettazioni. Per far questo al percorso politico istituzionale serve la conoscenza dei territori, una mappatura di risorse anzitutto professionali e successivamente volontaristiche associative.

Leggi tutto

Chiesa

Il sempre nuovo venire di Gesù

Lo Spirito vi condurrà alla verità tutta intera ricordandovi quello che vi ho detto.

Leggi tutto

Storie

Quattro incontri per raccontare San Pietro

Conoscere o riscoprire la figura dell’Apostolo Pietro attraverso la storia, le arti e la cultura. È lo scopo del ciclo di quattro incontri “Lectio Petri” che, da ottobre a marzo, si svolgeranno nella Basilica Vaticana.

Leggi tutto

Politica

Pensioni: in arrivo assegni più pesanti

Come previsto all’interno del decreto Aiuti-bis, e quindi certificato tramite la circolare 120/2022 dall’Inps, a partire dal prossimo mese di novembre si vedranno gli effetti della rivalutazione definitiva delle pensioni per il 2021. Vista la differenza tra la percentuale riconosciuta e già applicata in via provvisoria (1,7%) e quella definitiva spettante (1,9%), l’incremento sarà pari allo 0,2%.

Leggi tutto

Politica

Danimarca: rifugiati delocalizzati in Ruanda e Kosovo

Fanno discutere i criteri di accoglienza dei migranti da parte della Danimarca.

Leggi tutto

Società

Il Vangelo non c’entra nulla con il femminismo

Dio è queer e di conseguenza salverà il queer, perché le etichette limitano l’anima. È legittimo secondo la visione cattolica? Io credo di sì”. Parola di Michela Murgia. È uno dei passaggi “clou” - per modo di dire - della doppia-intervista pubblicata dal quotidiano La Repubblica alla scrittrice e alla fondatrice del Pd, Rosy Bindi. Tema: God Save the Queer. Catechismo femminista (Einaudi), l’ultima fatica letteraria dalla saggista e critica sarda, maître à penser della sinistra gauche caviar. Un dialogo, quello fra Murgia e Bindi, talmente politicamente corretto e intriso dei soliti cliché - nonché fintamente “ribelle” e anticonformista - da sconfinare nel grottesco. Ne abbiamo parlato con la giornalista cattolica e saggista, Costanza Miriano.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano