Storie

di Nathan Algren

INDIA - Aumento della violenza contro chiese e cristiani

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Un intervento giudiziario e politico urgente per controllare e fermare il rapido aumento di episodi di violenza, coercizione e falsi arresti, che traumatizzano la comunità cristiana in India: è quanto chiede in un appello pubblico, lo United Christian Forum (UCF), ente ecumenico che raccoglie rappresentanti di diverse confessioni in India.

Finora nel 2022, rileva l’UCF, si è verificato più di un incidente ogni giorno. Ci sono stati 40 incidenti a gennaio, 35 a febbraio, 33 a marzo, 40 ad aprile e quasi il doppio a maggio con 57 incidenti in 31 giorni con quasi 2 incidenti al giorno. Si sono verificati 48 incidenti nell’Uttar Pradesh, 44 nel Chhattisgarh, 23 nel Jharkhand e 14 nel Madhya Pradesh. Con l’attuazione della nuova ordinanza anti-conversione in Karnataka, sono stati segnalati 6 casi dallo stato.

“La persecuzione è più acuta in stati come Uttar Pradesh, Madhya Pradesh, Chhattisgarh e Karnataka”, nota l’UCF, citando i dati raccolti dalla sua “National Helpline”, un numero verde e gestito per monitorare gli episodi di violenza. “Sebbene l’anno 2022 non sia nemmeno a metà, ci sono già stati 207 casi di violenza. Solo a maggio di quest’anno abbiamo registrato 57 casi. Nel 2021, l’UCF aveva documentato 505 casi, con il Natale che ha visto 16 atti di violenza, tra i quali la profanazione e il danneggiamento di statue di Gesù Cristo in una chiesa storica nello stato di Haryana”, affermato A. C. Michael, coordinatore nazionale dell’UCF in una nota inviata a Fides.
“Questo dato - osserva Michael - va contro le dichiarazioni di funzionari del governo federale e nei diversi Stati, secondo i quali c’è alcuna persecuzione e sono solo pochi incidenti isolati, da parte di elementi marginali”.
I colpevoli - nota l’UCF - spesso filmano i loro atti di vandalismo e violenza fisica su donne e uomini disarmati, sfidando in tal modo la legge: Pastori e fedeli pacifici e altri vengono arrestati con l’accusa di “conversione” durante i incontri di preghiera di routine. In tutti questi casi, agenti di polizia fanno da spettatori e, in alcuni casi, partecipano attivamente alla violenza. “Nonostante gli appelli a funzionari e amministratori, la polizia non segue le procedure e non dispone indagini”, si rileva.
Oltre alle aggressioni fisiche, gli incidenti includono brutalità contro le donne, vandalismo, chiusura forzata delle chiese, interruzione delle preghiere domenicali e ostracismo sociale, ben visibile nelle piccole città e nei villaggi.

“Musulmani e cristiani in India sono nel mirino di militanti nazionalisti indù in tutto il paese. La polizia è complice”, commenta all’Agenzia Fides John Dayal, anziano leader cattolico laico, giornalista e attivista per i diritti umani.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

13/06/2022
0210/2022
Ss. Angeli Custodi

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

PAKISTAN - Libertà su cauzione concessa a un cristiano

“Concedere la cauzione a Stephen Maish, un malato di mente accusato di blasfemia è una mossa positiva: non si può addebitare a una persona mentalmente instabile nessuna accusa, perché la persona non ha la piena coscienza di quello che sta facendo

Leggi tutto

Storie

SIRIA - La guerra è guerra e basta

L’Amministratore apostolico di Aleppo: “la guerra non è ‘giusta’: è guerra e basta”

Leggi tutto

Storie

Guatemala, i vescovi e la pace

Il Guatemala si trova al posto più basso in America Latina per lo sviluppo umano, e sebbene tanti problemi siano storici, aggravati dalla attuale situazione, i governi hanno fatto piani per risolverli a corto raggio e per fini elettorali.

Leggi tutto

Storie

Haiti - Impotenti di fronte alla violenza

Monsignor Max Leroy Mesidor parla del Paese caraibico sprofondato nel dramma sanguinoso scatenato dalle gang criminali, che ha fatto centinaia di morti: non ci può essere pace quando gran parte della popolazione vive in condizioni disastrose.

Leggi tutto

Storie

La Magia Della Notte

Riflessione sulla bellezza e il fascino che ha la notte. Spesso demonizzata ma in realtà è il momento dell’intimità, è il momento della fecondità artistica e non solo…. Ci si conosce, si riflette, si crea e si distrugge. Per mesi questa dimensione (lockdown e coprifuoco) ci è stata tolta. La notte, come ogni cosa, ha una duplice natura (bene e male) ma associarla solo ad elementi negativi è un grave errore. La notte ha dentro di sé un immenso fascino. La notte è magica.

Leggi tutto

Storie

Sri Lanka - La ‘disumana’ legge antiterrorismo

Attivisti e istituzioni internazionali chiedono la sospensione “immediata” del Prevention of Terrorism Act (Pta) voluto dalle autorità srilankesi.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano