Chiesa

di Tommaso Ciccotti

Papa ai Buddisti: lavoriamo insieme per essere tutti fratelli

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

In un momento in cui la famiglia umana e il Pianeta si trovano ad affrontare molteplici minacce, un dialogo amichevole e una stretta collaborazione sono ancora più necessari. Purtroppo, da ogni parte sentiamo il grido di un’umanità ferita e di una Terra lacerata. Il Buddha e Gesù hanno compreso la necessità di superare l’egoismo che genera conflitti e violenza.

“Evitare il male, coltivare il bene e purificare la propria mente” diceva Buddha, mentre Gesù insegnava ai suoi discepoli: “Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri. Come io vi ho amato, così amatevi anche voi gli uni gli altri”. Lo ricorda Papa Francesco nel saluto alla Delegazione Buddista dell’Assemblea Sangha di Chetuphon dalla Thailandia, composta da monaci e laici e giunta in Vaticano insieme a diversi rappresentanti della Chiesa cattolica thailandese.

l Pontefice rimarca che nel mondo odierno, compito di cristiani e buddisti è guidare i “rispettivi fedeli a un senso più vivo della verità che siamo tutti fratelli e sorelle”.

E ciò comporta che dovremmo lavorare insieme per coltivare la compassione e l’ospitalità per tutti gli esseri umani, specialmente per i poveri e gli emarginati. In questo spirito, incoraggio i vostri sforzi per approfondire e ampliare il dialogo e la collaborazione con la Chiesa cattolica.

La delegazione buddista è in Vaticano per commemorare il 50.mo anniversario dello storico incontro di Somdej Phra Wannarat, diciassettesimo patriarca supremo buddista della Thailandia, con Paolo VI, avvenuto il 5 giugno 1972, e Francesco esprime gratitudine per la visita che rinnova i “legami di amicizia e collaborazione reciproca”. Per questo ricorda i sentimenti espressi dal suo predecessore cinquant’anni fa: “Abbiamo una profonda considerazione per i tesori spirituali, morali e socio-culturali che vi sono stati donati attraverso le vostre preziose tradizioni. Riconosciamo i valori di cui siete custodi e condividiamo il desiderio che vengano preservati e promossi. Auspichiamo un dialogo sempre più amichevole e una stretta collaborazione tra le tradizioni che voi rappresentate e la Chiesa cattolica”. Quindi il Papa traccia un bilancio delle relazioni intraprese con i buddisti thailandesi:

Nel corso di questi cinquant’anni, abbiamo assistito a una crescita graduale e costante del “dialogo amichevole e della stretta collaborazione” tra le nostre due tradizioni religiose.

Francesco menziona infine la visita della delegazione thailandese di 4 anni fa e l’accoglienza e ospitalità ricevuta in Thailandia durante il suo viaggio apostolico del 2019. Apprezzamento, esprime, poi, per l’“amicizia e il dialogo fraterno” dei buddisti con i membri del Dicastero per il Dialogo Interreligioso e con la comunità cattolica in Thailandia e invoca abbondanza di benedizioni per tutto il Paese e i suoi abitanti.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

17/06/2022
2806/2022
Sant'Ireneo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

L’Anno Santo della Misericordia

Siamo chiamati a dare consolazione a ogni uomo e ogni donna del nostro tempo. Mi pare un compito da far tremare le vene dei polsi, ma questo è l’invito del Papa

Leggi tutto

Politica

Le vacanze romane di Donald

Incontri con Papa Francesco, Sergio Mattarella e Paolo Gentiloni; e tra questi il Bambino Gesù, il Pantheon e moltissima attività social

Leggi tutto

Chiesa

Beatificazione di padre Tiburcio Arnaiz Munoz

Tiburcio Arnaiz Muñoz nacque a Valladolid, in Spagna, l’11 agosto 1865. I suoi genitori, Ezequiel e Romualda, di professione tessitori, lo portarono al fonte battesimale della parrocchia di Sant’Andrea due giorni dopo la nascita, nel giorno in cui si ricorda appunto san Tiburzio. Ad appena cinque anni, rimase orfano di padre. Sua madre, allora, cercò in ogni modo di mantenere sia lui che l’altra figlia, Gregoria, che aveva sette anni in più. Anni dopo, lui raccontò che da piccolo, una notte, ebbe un incubo: sognò di cadere all’inferno. Impaurito, chiamò sua madre, ma lei non lo sentì. Sempre più terrorizzato, invocò la Madonna Addolorata, che gli apparve dicendo: «Non cadi all’inferno né mai vi cadrai» e lo coprì col suo manto.

Leggi tutto

Chiesa

Papa ed aborto: l’obiezione di coscienza fedeltà alla propria professione

Papa Francesco, incontrando i soci di un’associazione italiana di farmacisti, di fronte a chi vuole togliere l’obiezione di coscienza, afferma che non è una infedeltà, ma al contrario fedeltà alla propria professione, “se validamente motivata”.

Leggi tutto

Chiesa

Messaggio del Santo Padre Francesco a Glasgow

A Sua Eccellenza Sig. Alok Sharma Presidente della COP26, ventiseiesima sessione della Conferenza degli Stati Parte alla Convenzione-Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici

Leggi tutto

Chiesa

Il Papa incoraggia l’America Latina

Con un messaggio il Papa si rivolge ai partecipanti alla Assemblea ecclesiale che inizia oggi a Città del Messico, che coinvolge le Chiese latinoamericane e dei Caraibi: la missione sollecitata dal Sinodo, ricorda, parte dall’ascolto della gente e si apre con coraggio a orizzonti nuovi

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano