Politica

di la redazione

Adinolfi: “Da Papa sfida a contemporaneità vuota”

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

‘‘Ancora una volta Papa Francesco sorprende perché dimostra di essere molto diverso nel magistero dalla modalità in cui viene raccontato. Papa Francesco è un Papa che accoglie, abbraccia tutti ma ha molto chiare le regole della morale cattolica. E’ un gesuita quindi è estremamente intelligente nel proporle e questo rilancio sulla castità io lo trovo meraviglioso. E’ evidente che la castità diventa una sfida alla contemporaneità vuota. Una sfida a un tempo in cui sembra impossibile proporla eppure lui la propone’‘. Così all’Adnkronos Mario Adinolfi, presidente nazionale del Popolo della Famiglia, commentando il documento del Vaticano che propone gli Itinerari Catecumenali per la vita matrimoniale a cura del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita.

‘‘Ripropone la castità dentro il solco di una tradizione che è quella cattolica, che rivive e fa rivivere la forza nei giovani di scoprire qualcosa che arricchisce la dimensione dell’incontro e arricchisce anche la dimensione del sesso perché consegna il sesso a quella pienezza matrimoniale - aggiunge - Non parla solo di sesso per la procreazione ma di sesso per la conoscenza, secondo la radice della parola biblica in cui il rapporto sessuale veniva definito come rapporto di conoscenza. Io sono rimasto molto entusiasta di questo documento. Ci trovo dentro il Papa Francesco che conosco, il Papa Francesco del no all’aborto, che dice abortire è come assoldare un sicario, il Papa Francesco contro l’ideologia gender che dice che è uno sbaglio della mente umana. Il Papa Francesco che dice solo il matrimonio tra uomo e donna è nel progetto di Dio. Questa pienezza viene recuperata senza aver paura di parlare di sesso e questo è un altro elemento estremamente significativo. Non temere di sembrare antichi per proporre in realtà un’opzione modernissima qual è la sfida alla contemporaneità prodotta dalla castità prematrimoniale’‘.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

17/06/2022
2806/2022
Sant'Ireneo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Media

Da un lettore che non vuole leggerci più

Dalla rubrica delle lettere tutti i giorni presente sul giornale, la missiva di un lettore critico e la risposta puntuta del direttore Mario Adinolfi

Leggi tutto

Chiesa

Ecologia integrale, non ambientalismo

La solenne apertura dell’Anno Santo della Misericordia è stata oscurata da una improvvida polemica sullo spettacolo illuminotecnico “Fiat lux”, proiettato sulla facciata della basilica vaticana. Al netto dell’amarezza per l’occasione sfumata nella solita chiacchiera da salotto, alcune considerazioni vanno però fatte

Leggi tutto

Politica

Gli errori-orrori della Fedeli

Impareggiabile Valeria Fedeli! Anche lei è caduta nella più banale delle trappole per i parvenu culturali della politica: la finta laurea. Oscar Giannino docet! Credo si tratti di una questione psicologica. Una sorta di complesso di inferiorità che porta alcuni politici insicuri a fingersi dottori.

Leggi tutto

Società

Scozia e matrimoni gay

Per il nuovo “matrimonio” gay si è battuta in prima linea la Sturgeon da quando era vice-primo ministro scozzese, preparando il testo e questa sua recente uscita con alcune discusse consultazioni pubbliche che, nei mesi precedenti la “legge”, avevano accreditato il fronte dei favorevoli ai “matrimoni” gay al 64%. La reazione al suo clamoroso annuncio aveva trovato a suo tempo una reazione decisa e unitaria da parte delle Chiese e comunità cristiane scozzesi. Protestanti, evangelici e cattolici avevano infatti innalzato un fronte comune contro questo «pericoloso esperimento sociale», com’è stato definito il “matrimonio” gay. Il cardinale Keith O’Brien aveva persino intimato all’allora Governo in carica di ritornare sui suoi passi e di indire un referendum consultativo nelle land. Ma, subito, la risposta arrivata per bocca dei vari portavoce è stata senza speranza: «Niente referendum, è una questione di coscienza

Leggi tutto

Politica

Chi lavora non sia più una riga del bilancio

Questo il tenore del messaggio di Papa Francesco, che apre la 48esima giornata sociale dei Cattolici italiani a Cagliari. “Il lavoro che vogliamo. Libero, creativo, partecipativo e solidale” è il tema della giornata sociale, ispirata alla proposta della Evangelii Gaudium. La Cei prende il La dal Papa e si cala nel vissuto quotidiano del Paese. Resta da vedere se la politica ascolterà.

Leggi tutto

Chiesa

Gnosticismo e pelagianesimo: le ideologie che mutilano il Vangelo

La sintesi della trasmissione di ieri su Radio Mater “Temi di Dottrina sociale della Chiesa”. Dedicata alla terza Esortazione apostolica di Papa Francesco

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano