Politica

di la redazione

Adinolfi: “Da Papa sfida a contemporaneità vuota”

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

‘‘Ancora una volta Papa Francesco sorprende perché dimostra di essere molto diverso nel magistero dalla modalità in cui viene raccontato. Papa Francesco è un Papa che accoglie, abbraccia tutti ma ha molto chiare le regole della morale cattolica. E’ un gesuita quindi è estremamente intelligente nel proporle e questo rilancio sulla castità io lo trovo meraviglioso. E’ evidente che la castità diventa una sfida alla contemporaneità vuota. Una sfida a un tempo in cui sembra impossibile proporla eppure lui la propone’‘. Così all’Adnkronos Mario Adinolfi, presidente nazionale del Popolo della Famiglia, commentando il documento del Vaticano che propone gli Itinerari Catecumenali per la vita matrimoniale a cura del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita.

‘‘Ripropone la castità dentro il solco di una tradizione che è quella cattolica, che rivive e fa rivivere la forza nei giovani di scoprire qualcosa che arricchisce la dimensione dell’incontro e arricchisce anche la dimensione del sesso perché consegna il sesso a quella pienezza matrimoniale - aggiunge - Non parla solo di sesso per la procreazione ma di sesso per la conoscenza, secondo la radice della parola biblica in cui il rapporto sessuale veniva definito come rapporto di conoscenza. Io sono rimasto molto entusiasta di questo documento. Ci trovo dentro il Papa Francesco che conosco, il Papa Francesco del no all’aborto, che dice abortire è come assoldare un sicario, il Papa Francesco contro l’ideologia gender che dice che è uno sbaglio della mente umana. Il Papa Francesco che dice solo il matrimonio tra uomo e donna è nel progetto di Dio. Questa pienezza viene recuperata senza aver paura di parlare di sesso e questo è un altro elemento estremamente significativo. Non temere di sembrare antichi per proporre in realtà un’opzione modernissima qual è la sfida alla contemporaneità prodotta dalla castità prematrimoniale’‘.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

17/06/2022
0812/2022
Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

Crisi alimentare in Somalia

In risposta alle conseguenze della perdurante siccità che sta colpendo la regione del Corno d’Africa, la Cooperazione Italiana ha disposto un contributo di emergenza di 500.000 euro in favore delle attività della Federazione Internazionale delle società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (FICROSS) in Somalia.

Leggi tutto

Chiesa

Il Papa ha ricevuto la presidente d’Ungheria Katalin Novák

Papa Francesco ha ricevuto il capo di Stato ungherese con il seguito. Nei colloqui in Vaticano anche il tema della guerra in Ucraina e l’impegno per la pace

Leggi tutto

Politica

Immigrazione illegale e ministero del Mare

Quella che i cugini transalpini francesi chiamano Azione dello Stato sul Mare affidandone la responsabilità alla Marina alle dipendenze del Primo Ministro, in Italia impegna vari attori che agiscono sotto più ministeri. La frammentazione italiana potrebbe ridursi se, nella prossima legislatura, venisse costituito il Ministero del mare, come auspicato da alcuni settori istituzionali e produttivi.

Leggi tutto

Storie

PAKISTAN - Appello della Chiesa alla comunità internazionale

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco: usiamo i beni per generare fraternità

Non usare le ricchezze solo per sè è l’insegnamento di Gesù nel brano del Vangelo che Francesco commenta all’Angelus invitando a essere creativi nel fare il bene e mai rassegnati di fronte alla corruzione che c’è nel mondo

Leggi tutto

Storie

BANGLADESH - Preghiera per l’abolizione della pena di morte

In Bangladesh, negli ultimi 6 mesi, 162 persone sono state condannate a morte nei tribunali di tutto il paese. La disposizione della pena di morte è in vigore nel Codice penale del Bangladesh per 33 reati. Nel 2020 il governo ha approvato la pena di morte anche come pena massima per il reato di stupro. Secondo Amnesty International, il numero di esecuzioni capitali in Bangladesh è aumentato del 60% nel 2021 rispetto all’anno precedente.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano