Storie

di Nathan Algren

Iraq - Antiche reliquie nella chiesa di Mar Thomas a Mosul

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Durante gli anni dell’invasione, Mosul si era aggrappata alla speranza e al ricordo delle sue radici, mentre l’attuale vescovo, il domenicano Najeeb Michaeel, faceva la spola con Erbil per salvare gli antichi manoscritti che testimoniavano la presenza cristiana nel Paese. Ora, nell’ambito dei lavori di ricostruzione della città, nella chiesa di Mar Thomas, si è trovata una ulteriore conferma degli antichissimi legami di questa terra con il cristianesimo. Durante i lavori di ristrutturazione della chiesa sono infatti stati rinvenuti una decina tra reliquie pergamene antichi appartenuti ad alcuni santi.

La chiesa di Mar Thomas è siro ortodossa. Le reliquie sono state trovate in sei contenuti in pietra, con iscrizioni in aramaico dei santi e diversi manoscritti in siriaco ed aramaico. La scoperta ha subito generato eccitazione. Mor Nicodemos Sharaf, arcivescovo siro-ortodosso di Mosul è stato subito avvisato, e questi ha a sua volta contattato il patriarca della Chiesa siro ortodossa Mor Ignace Ephrem II.

Si è provveduto subito ad inventariare le reliquie. Una di queste dovrebbe appartenere a San Teodoro, un soldato romano del III secolo, che proveniva dalla provincia di Corum, in Turchia, e che fu decapitato perché si era convertito. Poi, sono stati rinvenuti altri cinque reliquiari. Contenevano i resti di San Simone “lo Zelota”, apostolo del I secolo; di Mor Gabriel, vescovo di Tur Abdin (593 – 688); di San Simeone il Saggio (I secolo), che accolse Gesù Bambino nel tempio di Gerusalemme; le reliquie di Yoahanan Shliha, ovvero San Giovanni apostolo; di San Gregorio Bar Hebraeus (1226 – 1286), ch fu maphrien (ovvero primate regionale) della Chiesa siro ortodossa dal 1264 al 1286.

È una scoperta particolarmente importante, che permetterà di fare ulteriore luce sulla storia dei primi cristiani nella terra da cui provenivano.

Chissà quante altre sorprese verranno da queste terre martoriate dalla guerra e dalla barbarie in cui tanti cristiani hanno dimorato.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

17/06/2022
1708/2022
San Giacinto confessore

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

I temi etici non sono politici?

Cosa ha provato a spiegare il Popolo della Famiglia? Che spendere decine di milioni di euro delle casse pubbliche per avviare una pratica generalizzata di selezione eugenetica finalizzata alla soppressione dei nascituri down era una scelta di stampo nazista. Il Nipt senza ombra di dubbio ha quella finalità: è stato reso gratuito in Islanda e in Danimarca a seguito del programma governativo “Down Syndrome free” ottenendo nell’ultimo quinquennio la soppressione del 100% in Islanda e del 98% in Danimarca dei nascituri down individuati dal test. Non sto a dire che per un cattolico tale comportamento e anche tale scelte politica di impiego delle risorse pubbliche dovrebbe implicare una immediata presa di distanza. Ma anche per chiunque abbia un minimo a cuore la sorte dei bambini down, al di là di qualsiasi orientamento religioso, un governatore che avvia questo tipo di “sperimentazioni” dovrebbe risultare immediatamente invotabile.

Leggi tutto

Storie

Sandokan era un vescovo italo-spagnolo

Sandokan il pirata creato da Emilio Salgari era un vescovo!  Infatti le memorie di Carlos Cuarteroni, di Cadice, ispirarono a Emilio Salgari le avventure del pirata. Secondo quanto ricostruito Emilio Salgari, era un attento topo di biblioteca, nelle cui mani capitò un incredibile rapporto presentato a Papa Pio IX nel 1849. Quando lo lesse, credette sicuramente che gli fosse caduto un dono dal cielo tra le mani. Il contenuto di quel rapporto erano le memorie di un marinaio spagnolo che dopo mille incredibili avventure era diventato frate trinitario e Prefetto Apostolico, e si dedicava a lottare contro il traffico di schiavi nel Borneo, a Sumatra e in Malesia.

Leggi tutto

Società

Siria: oltre 3.700 vittime nel 2021

I civili uccisi sono 1.505, fra i quali 360 bambini. Nell’elenco anche 297 persone colpite da mine anti-uomo e ordigni inesplosi.

Leggi tutto

Chiesa

CEI: il messaggio per la Quaresima

Da un versetto della Lettera ai Galati, prende spunto il messaggio della Presidenza della Conferenza episcopale italiana per la preparazione alla Pasqua 2022: prepararsi all’incontro con Gesù convertendosi all’ascolto, alla realtà e alla spiritualità

Leggi tutto

Politica

Ostia: con i cristiani risorge una città che era morta

E’ una città che risorge a nuova vita, come Gesù, quella che si riversa nelle chiese cristiane – ma anche in tanti altri centri di culto – dopo che il ‘maleficio’ della pandemia si sta allontanando.

Leggi tutto

Storie

Pakistan - Madre cristiana accusata di blasfemia

Shagufta Kiran è stata arrestata a luglio dell’anno scorso per aver presumibilmente fatto circolare contenuti blasfemi su Whatsapp. La prima udienza il 23 maggio.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano