Storie

di Roberto Signori

Nigeria - Senza sosta le violenze contro sacerdoti, chiese, congregazioni

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Ogni settimana nigeriani innocenti perdono la vita in attacchi terroristici contro luoghi di culto, case e mezzi di trasporto, e molti sono anche i feriti o rapiti. Nel fine settimana appena trascorso sono stati uccisi, in attacchi separati, altri due sacerdoti cattolici. Il primo, p. Vitus Borogo è stato ucciso sabato 25 giugno nella Prison Farm di Kaduna, e l’altro, p. Christopher Odia Ogedegbe, è stato rapito ed ucciso domenica 26 giugno mentre andava a messa ad Auchi, nello Stato di Edo.

“Si tratta del terzo attacco solo in questo mese e l’ultimo di 15 attacchi nelle 17 comunità parrocchiali quest’anno” ha affermato padre Francis Agba, parroco della Parrocchia di Sant’Agostino, nello stato di Kaduna.

I crimini contro le vittime sono stati perpetrati entrambi nelle rispettive diocesi nigeriane. Padre Vitus Borogo, era cappellano della comunità cattolica del Politecnico statale di Kaduna oltre che presidente dell’Associazione dei sacerdoti diocesani cattolici nigeriani. P. Christopher Odia, era parroco della St. Michael Catholic Church, Ikabigbo, oltre che preside della St. Philip Catholic Secondary School, Jattu. Secondo una testata giornalistica nigeriana un servitore della Messa e un vigilante locale sono stati a loro volta uccisi a colpi di arma da fuoco durante il rapimento di padre Odia.

Ad oggi risultano 900 i cristiani assassinati tra gennaio e marzo. Il Paese dell’Africa occidentale è alle prese con un’ondata di violenza da parte di bande armate che spesso compiono omicidi e rapimenti a scopo di riscatto, principalmente in comunità rurali non protette. Dal 2009, quando è emersa l’insurrezione di Boko Haram, uno dei più grandi gruppi islamisti in Africa, che ha l’obiettivo di trasformare il paese in uno stato islamico, la Nigeria vive in totale stato di insicurezza.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

21/06/2022
2802/2024
San Romano

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Tornando alla questione degli abusi….

Suor Anna Deodato ha correttamente spiegato che: «l’abuso sessuale accade come ultimo, tragico atto di una serie di abusi di potere e di coscienza».

Leggi tutto

Chiesa

Etiopia - Felicità per il rilascio delle religiose

La liberazione arriva in un momento di possibile cambiamento di scenari nel grande Paese del Corno d’Africa, travolto da ormai 14 mesi da una terribile guerra iniziata nella regione del Tigray e tracimate in altre aree

Leggi tutto

Storie

BOLIVIA - Religioso francescano ucciso in chiesa dopo la veglia pasquale

Esprimendo vicinanza e solidarietà alla famiglia del religioso e all’Ordine Francescano, i Vescovi assicurano la loro preghiera, auspicando che “la luce di Cristo Risorto brilli nei nostri cuori e nel nostro mondo, dove c’è tanta oscurità, sofferenza e morte”.

Leggi tutto

Storie

Onu: bambini birmani torturati e uccisi dai militari

Il relatore speciale per i diritti umani delle Nazioni Unite ha presentato un rapporto di 40 pagine che documenta abusi e violazioni. Almeno 250mila i bambini sfollati; 382 mutilati o morti, oltre 1.400 arrestati. Quelli privati dello studio hanno superato quota 7,8 milioni, circa 33mila deceduti di malattie curabili.

Leggi tutto

Chiesa

Il dolore dei vescovi di Haiti

La Chiesa di Haiti condivide la sua crescente preoccupazione per il “deterioramento generale” della situazione in “questo Paese dove il popolo sta soffrendo così tanto”.

Leggi tutto

Storie

Prete rapito in Nigeria: chiesto un riscatto?

L’ultimo rapimento di un prete in Africa a scopo di estorsione risale a qualche giorno fa. E’ l’ennesimo preoccupante sequestro da parte di bande criminali o di gruppi spesso collegati al radicalismo islamico che sta penetrando velocemente in molte regioni africane

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano