Storie

di la redazione

USA - Giocatori dei Tampa Bay rifiutano di indossare il logo LGBT

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Cinque giocatori della squadra di baseball “Tampa Bay Rays” hanno deciso di non indossare durante la loro ultima partita la divisa con i colori della bandiera LGBT creata dalla squadra per celebrare il mese del Pride.

Durante la 16a celebrazione annuale della “Pride Night” della squadra, i cappelli e le divise dei Rays avevano infatti i loghi colorati con l’arcobaleno della bandiera dell’orgoglio LGBTQ +, ma non tutti gli atleti hanno accettato di indossare le divise così decorate.

I lanciatori Jason Adam, Jalen Beeks, Brooks Raley, Jeffrey Springs e Ryan Thompson hanno infatti scelto di indossare i cappelli standard della squadra per la partita casalinga del 4 giugno. Adam è stato selezionato dall’organizzazione per parlare a nome dei giocatori che hanno rinunciato e l’ha definita una “decisione basata sulla fede”, con cui non volevano giudicare nessuno.

Insomma, cinque uomini che ora dovranno affrontare l’indignazione e gli attacchi della potente lobby LGBT per il semplice fatto di essere rimasti fedeli ai loro valori religiosi. Sempre avanti senza paura!

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

22/06/2022
0407/2022
Santa Elisabetta di Portogallo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

Hadjadj a Verona per un pensiero fecondo

Essere genitori, in definitiva, è farsi simili all’amore. E “per amore”, conclude Hadjadj, “significa “senza perché”, senza altra ragione estranea all’amore stesso. Per chi è fuori sembra un’assurdità. Per chi è dentro appare come una grazia”.

Leggi tutto

Politica

Il programma del PdF per te

Il 4 Marzo si avvicina e con esso anche la possibilità di cambiare l’Italia. Il Popolo della Famiglia è pronto a prendersi questo impegno ed in questo programma impregnato di sostanza e Fede trovate le risposte a come è possibile farlo!

Leggi tutto

Chiesa

Al via a Budapest il Congresso Eucaristico Internazionale

Con la Messa del cardinale Angelo Bagnasco, presidente del Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa, si è aperto il congresso eucaristico internazionale, l’evento che chiama tutta la Chiesa a riflettere sul tema: “Sono in Te tutte le mie sorgenti”.

Leggi tutto

Chiesa

Vescovo invita Papa,lui scherza:nel 2025 verrà Giovanni XXIV

“Ho invitato il Papa a visitare la città di Ragusa in occasione del settantacinquesimo anniversario della fondazione della Diocesi nel 2025. Il Santo Padre ha fatto un sorriso e un cenno di assenso e con una battuta mi ha risposto dicendo che nel 2025 sarà Giovanni XXIV a fare quella visita”.

Leggi tutto

Chiesa

Karnataka: preghiera e digiuno contro la legge anti-conversione

La Costituzione della Repubblica dell’India, Stato federale, prevede la libertà di “professare, praticare e propagare” la religione, ma gli stati di Odisha, Uttar Pradesh, Arunachal Pradesh, Chhattisgarh, Gujarat, Jharkhand, Himachal Pradesh, Madhya Pradesh e Uttrakhand hanno promulgato leggi o regolamenti per scoraggiare o vietare le conversioni religiose. Il Karnataka è governato dal partito conservatore Bharatiya Janata, al cui interno membri e politici si dimostrano ostili alle comunità religiose minoritarie. Seguendo una ideologia diffusa nel BJP (la cosiddetta “Hindutva”), c’è chi vorrebbe trasformare l’India da Paese laico a Stato teocratico indù.

Leggi tutto

Chiesa

Libano: cristiani in fuga. L’allarme del patriarca Joseph III

Tempi duri per i cristiani in Libano tra violenze religiose ed una crisi economica devastante che l’Europa continua ad ignorare.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano