Storie

di Giuseppe Udinov

Haiti, “Suor Luisa, una martire d’amore e carità”

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Tutta la Chiesa di Haiti è terribilmente scossa per la perdita di suor Luisa dell’Orto, la religiosa di origine italiana assassinata sabato scorso durante un tentativo di rapina. “Noi la consideriamo una martire” dice monsignor Pierre-André Dumas, vescovo di Anse-à-Veau-Miragoâne, una delle diocesi più povere del Paese caraibico, che aveva avuto modo di conoscere molto bene quella che era stata definita l’angelo dei bambini di strada e dei più poveri. “La nostra piccola sorella del Vangelo di Charles de Focauld – racconta, emozionato, il presule - operava in una zona difficile e violenta alle porte della capitale, Port-au-Prince. Una zona che noi sconsigliamo sempre di frequentare. Eppure, suor Luisa non aveva paura di recarsi nella bidonville più malfamata per portare, a tutti, un aiuto concreto”.

L’opera di amore e carità di suor Luisa ha rafforzato la Chiesa di Haiti, l’ha fortificata in modo eccezionale, spiega monsignor Dumas: “Prima di tutto, perché ha operato molto bene sul fronte dell’istruzione dei più piccoli, creando, ad esempio, perfino dei corsi di danza e facendo affiorare le attitudini nascoste dei bambini e dei ragazzi, valorizzandole con professionalità. In secondo luogo, perché lei si è messa in sintonia con i poveri”. In sostanza, spiega il vescovo, “per la nostra Chiesa locale è divenuta un punto di riferimento anche per il fatto che la sua è stata un’esistenza vissuta nel martirio: una persona discreta che non faceva rumore, ma che incarnava i veri valori del Vangelo. Tutto ciò lo abbiamo potuto apprezzare anche quando lei è stata formatrice al seminario maggiore, un lavoro eccellente durato più di venti anni”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

29/06/2022
1908/2023
San Giovanni Eudes

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Tutto sembrava perduto. E invece

Nel mistero della Resurrezione di Cristo risiede tutta la nostra fede, la forza che ci fa essere vivi e pieni di speranza anche quando ogni cosa sembra impedita e apparentemente per sempre. La gioia della Pasqua è questa

Leggi tutto

Società

Al Campus bio-medico di Roma non si insegna l’#aborto, e l’AMICA insorge

Chiedono la sospensione dell’istituto come “ente formativo” i membri dell’Associazione degli abortisti: la colpa sarebbe la fedeltà al giuramento di Ippocrate. Il sistema bio-politico che appiattisce le differenze (ovvero l’uniformità che diviene controllo), sono un modo per dettare legge sul pensiero delle masse: per il gender riguarda le differenze fisiche che non devono essere valorizzate, nel caso dell’economia si tratta dell’eliminazione del merito… non è però l’uguaglianza, quella della quale la cultura ha bisogno, perché il rispetto non nasce dall’equiparare le differenze. Si tratta solo di una forma di controllo: eliminare la libertà educativa, che in questo caso riguarda il presupposto col quale effettuare interventi chirurgici ginecologici ma in altri può significare molto di più (si pensi ai corsi scolastici su bullismo o erotismo) è una forma di controllo.

Leggi tutto

Società

Il dramma dell’elitarismo

Un aspetto paradossale, se non fosse drammatico, del nostro tempo è quello di elites che hanno sfasciato completamente la società ma quando non vengono seguite accusano il popolo di ignoranza. Non sono esse che hanno svuotato la gente della sua viva ricerca identitaria e dello scambio con una formazione, fin dalla scuola, meramente intellettualista, omologata?

Leggi tutto

Politica

Etiopia: ondata di arresti di religiosi

L’ondata di arresti si è abbattuta, dall’inizio di novembre anche sui Salesiani: 28 religiosi sono stati arrestati durante una brutale e illegale irruzione alla sede nazionale delle Opere di don ad Addis Abeba. Tra gli arrestati anche un ottantenne.

Leggi tutto

Storie

Picchiata a 14 anni dalla famiglia perché rifiuta il matrimonio combinato

Roma, la ragazza vuole studiare per diventare chirurgo. Ma i familiari la costringono a indossare il velo e a sposarsi con uno sconosciuto

Leggi tutto

Società

PAKISTAN - La gente chiede al governo di proteggere le minoranze religiose

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano