Politica

di Giuseppe Udinov

Biden il “democratico” attacca la Corte Suprema sull’aborto

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

«La decisione della Corte Suprema è stata terribile e totalmente sbagliata». E’ il commento, tutt’altro che democratico del presidente americano Joe Biden, in riferimento alla sentenza che ha ribaltato la “Roe vs Wade” sull’aborto. Biden ha così sferrato un attacco - questo sì, politico - ad un organo indipendente come la Corte Suprema, addirittura affermando che la decisione non sarebbe stata «guidata né dalla Costituzione né dalla Storia», quando invece è proprio la Costituzione americana che non prevede l’aborto come “diritto”.

Biden, poi, si è spinto ancora più in là, paventando l’ipotesi di «una legge approvata dal Congresso che codifichi l’aborto a livello nazionale», come «via più rapida» per restituire alle donne quello che per lui sarebbe un «diritto perso».

Il commento di Mario Adinolfi: “Nell’annunciare il suo intervento pro-aborto contro la Corte Suprema (e dovrebbe far già ridere così), Joe Biden ha tenuto un breve discorso leggendo il gobbo. È così rincretinito che ha letto anche le “indicazioni” dei suoi spin doctor: “Repeat the line” era un’evidente indicazione a ripetere la frase per dare enfasi, lui ha letto l’indicazione come fosse parte del discorso. Non è la prima volta che gli capitano situazioni più che imbarazzanti negli ultimi giorni (la caduta dalla bicicletta da fermo, la medaglia messa al contrario a un povero veterano). Però in Italia sui giornali si trovano solo articoli su Putin che avrebbe il cancro o altre funamboliche malattie. Sul fatto che Draghi e tutta l’Europa stanno seguendo gli ordini di un evidente rincoglionito, manco una parola”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

12/07/2022
0112/2022
Sant'Ansano

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

#Donnetradite: ecco come sono sezionati e venduti i feti

Il “Center for Medical Progress” di David Daleiden ha pubblicato ieri il terzo video dell’inchiesta sui presunti traffici illeciti di Planned Parenthood. Stavolta la telecamera nascosta entra in una delle cliniche (ci sono immagini sconsigliate a stomaci deboli)

Leggi tutto

Società

Tutto quello che non sapete sulla pillola dei 5 giorni dopo

Una donna che faccia uso prolungato della pillola estroprogestinica deve aspettarsi di abortire, statisticamente, almeno una volta ogni dieci anni. Il campione di utenti attualmente rilevato, quanto alla pillola “d’emergenza” dei 5 giorni dopo, è di sole 35 donne. Le donne che fanno ricorso alla contraccezione d’emergenza intesa come pillola del giorno dopo, assumono una dose ormonale pari a 400 vecchie pillole

Leggi tutto

Politica

Un voto per la famiglia in Emilia Romagna

Anche Avvenire oggi (pagina 8) dà spazio alla chiusura della nostra campagna elettorale in Emilia e ricorda il posizionamento del Popolo della Famiglia che dice un grande sì al cambiamento e un no all’eugenetica nazista del Nipt gratuito inaugurato a Bologna il 15 gennaio per eliminare tutti i nascituri Down, visto che il Nipt gratuito è lo strumento con cui Danimarca e Islanda hanno praticato lo sterminio dei bambini con trisomia 21. Poiché Bonaccini ha detto che se vincerà estenderà il Nipt gratuito (costo fino a 1.200 euro a test, oltre cento milioni di euro in una legislatura) a tutta l’Emilia Romagna, noi vi chiediamo di votare il simbolo del PdF domenica per dare quei soldi alle famiglie con disabili e alla lotta alla denatalità. Uccidere i “diversi” è il peggiore dei crimini, scegli la vita, vota PdF.

Leggi tutto

Politica

I talebani al potere: il racconto della drammatica situazione dell’Afghanistan

Resta molto grave la situazione in Afghanistan. I Talebani sono pericolosi. Hanno fatto man bassa nei depositi d’armi degli americani creando una situazione di instabilità e terrore in tutto il Paese.

Leggi tutto

Politica

DIRITTI SOCIALI vs I FALSI DIRITTI CIVILI

Eccoci qua, ennesima domenica elettorale per il Popolo della Famiglia, che cade nell’anniversario del nostro incontro del 17 ottobre 2018 con Papa Francesco in San Pietro: urne aperte a Torino per cercare l’impresa di dare alla città il primo sindaco non di sinistra da quando esiste l’elezione diretta, siamo schierati anche a Spoleto e a San Benedetto del Tronto con analoga aspettativa.

Leggi tutto

Società

Alla commissione etica delle Marche

La piaga della denatalità rende infatti insostenibili i costi del welfare: sanità, cura degli inguaribili, assistenza ai disabili gravi diventano attività troppo costose e dunque si procede a inoculare nel Paese una cultura di morte, l’idea che sia utile per tutti che il sofferente decida di eliminarsi in una logica hitleriana per nulla coperta da una falsa autodeterminazione. Il tutto senza una legge che consenta tutto ciò, imponendo dunque questa cultura saltando a piè pari il passaggio parlamentare.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano