Storie

di Nathan Algren

INDONESIA - La Chiesa ricorda missionaria tedesca aiuto per i lebbrosi

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

La Chiesa cattolica in Indonesia rende omaggio ad una suora tedesca che ha aperto la strada al lavoro tra i lebbrosi nell’isola indonesiana di Flores, ed è morta il 27 giugno, a 93 anni. Suor Virgula Maria Schmith, delle Missionarie Serve dello Spirito Santo, è morta a Steyl, nei Paesi Bassi.La suora ha avviato i Centri di riabilitazione dalla lebbra San Damiano e San Raffaele, a Cancer e Binongko, sull’isola di Flores, ha detto suor Yohana M. Momas, superiora provinciale delle Serve dello Spirito Santo in Indonesia.

Suor Virgula è nata il 3 settembre 1929 a Grunebach, in Germania. Arrivò missionaria in Indonesia nel 1965. Ha trascorso anni nella zona di Mangarai, nella parte orientale di Flores. La sua missione era quella di aiutare i poveri e i malati con il motto “Sono chiamata a liberare coloro che sono incatenati da malattie diverse perché sono figli di Dio”. Inizialmente, c’era un lebbroso la cui famiglia lo aveva abbandonato nel deserto. Un sacerdote francescano lo scoprì e lo portò al Policlinico San Raffaele, dove lavorava la suora tedesca. “Sono rimasta stupita e sbalordita quando il prete mi ha portato il paziente”, il suo corpo era crivellato di ferite e i suoi capelli erano incolti e lunghi. Non ero sicura di cosa fare. Tuttavia, ho accettato il paziente e gli ho fornito le migliori cure. Poi ho chiesto aiuto ai miei parenti in Germania, e loro mi hanno aiutato, aveva detto la suora nel 2011.

“Da allora, nel 1966, l’apostolato dei lebbrosi è stato separato dal Policlinico San Rafael” spiegò la suora. “Non è tutto il mio lavoro. Non sono un individuo meraviglioso o intellettuale di cui scrivere. Obbedisco alla volontà di Dio. Prego ogni mattina: ‘Signore, mostrami cosa vuoi che io faccia oggi e dammi la capacità di farlo’. Se Dio desidera qualcosa, non possiamo resistergli. Non provo ansia o paura perché confido che Dio è con me” ha affermato la missionaria, come riportato da Floresa.com. “Credo e sperimento che Dio non può abbandonarci” ribadiva la suora pioniera.

Anche lei pensava che il suo lavoro fosse “come un miracolo divino”. Aveva osservato innumerevoli “miracoli” fatti da Dio durante la sua vita. Il primo è stato la sopravvivenza di Yance, il primo orfano di cui si è presa cura. Era nato prematuro e alla nascita pesava 600 grammi. La suora e il suo team lo hanno assistito nel momento del bisogno. Dio - disse la suora - fornisce sempre un’assistenza tempestiva. Quando le suore hanno bisogno di medicine, vestiti, cibo o altri servizi, c’è sempre un aiuto disponibile, soprattutto sotto forma di denaro, che vale quello di cui abbiamo bisogno.

Suor Virgula è stata una missionaria forte, una pioniera, la prima persona a svolgere un’opera umanitaria, in particolare per le persone con disabilità e lebbra, nonché per le vittime di violenze sessuali in Indonesia

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

21/07/2022
0110/2022
S. Teresa di Gesù bambino

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Israele - Cresce di numero, ma cala in percentuale la popolazione cristiana

Secondo i numeri forniti dall’istituzione israeliana, vivono attualmente in Israele 182mila cristiani, pari all’1,9 per cento della popolazione nazionale, mentre nel 2020 il tasso di crescita registrato presso la popolazione cristiana nello Stato ebraico è stato dell’1,4 per cento.

Leggi tutto

Chiesa

L’uomo succube del robot

Lo pseudotecnicismo tende, attraverso varie fasi, a svuotare, omologare, manipolare a piacimento, le persone, a renderle meri individui consumatori persi in una massa anonima. Gli stessi potenti sono in realtà schiavi di questo meccanismo. L’uomo diventa succube del robot da lui creato. Restano il denaro ed il mero potere a guidare le sorti del mondo.

Leggi tutto

Società

Jakarta: i giornalisti cattolici premiamo personalità

l riconoscimento dell’associazione degli operatori dei media locali assegnato a 5 personalità tra cui anche una scienziata che ha lavorato al vaccino anti-Covid, una cantante impegnata contro il fondamentalismo, un giornalista e un generale.

Leggi tutto

Società

Oklahoma verso il divieto totale dell’aborto

Martedì scorso la Camera dell’Oklahoma ha infatti approvato un disegno di legge che di fatto vieterebbe ai medici di eseguire aborti nello stato e il governatore repubblicano ha già indicato che lo firmerà. L’aborto sarebbe ammesso solo nei casi di incesto e stupro o se la donna incinta è in pericolo di vita.

Leggi tutto

Storie

Verso la canonizzazione di Charles de Foucauld

Charles de Foucauld non è solo un’icona suggestiva. Se la sua vicenda continua a toccare il cuore di una moltitudine di persone in ogni parte del mondo, ciò non accade in virtù della sua immagine romantica di “eremita perduto nelle sabbie del deserto

Leggi tutto

Chiesa

Un punto chiave nella Chiesa

Cosa ostacola una più profonda, partecipata e autentica ricerca del vero e le conseguenze di ciò.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano