Storie

di Roberto Signori

Morta bimba di 16 mesi abbandonata in casa a Milano per 6 giorni

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

La polizia di Milano ha trovato il cadavere di una bambina di appena 16 mesi all’interno di un’abitazione in zona Mecenate. Per l’infanticidio, è stata fermata la madre, Alessia Pifferi di 37 anni accusata di omicidio pluriaggravato, che l’ha abbandonata a casa per sei giorni. Il corpo della piccola Diana è stato trovato in un lettino da campeggio con a fianco un biberon e una boccetta di benzodiazepine.

Gli agenti della Squadra Mobile hanno fermato subito la donna, la quale avrebbe detto loro: “Sapevo che poteva andare così”. La stessa versione è stata fornita al pubblico ministero durante l’interrogatorio. Secondo quanto emerso sinora, la madre avrebbe lasciato la figlia per sei lunghi giorni in casa, abbandonandola al suo destino, purtroppo rivelatosi tragico.

Tali condotte, specifica ancora la polizia, si sarebbero ripetute nel tempo.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

22/07/2022
0110/2022
S. Teresa di Gesù bambino

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

La storia infinita delle case chiuse

Si torna a parlare della riapertura delle case chiuse ma la prostituzione,  non degrada solo la donna. Guasta anche l’uomo. Non bisogna confondere infatti la virilità col virilismo. Quella piaga nota col nome di maschilismo attinge precisamente da questo pozzo avvelenato. Il maschilista è un uomo rimasto solo “maschio”.

Leggi tutto

Società

MYANMAR - Amnesty International: gravi violenze sui civili

La violenza negli Stati birmani di Kayah e Kayin si è riaccesa dopo il golpe del febbraio 2021 ma si è intensificata dal dicembre scorso al marzo 2022: il risultato è l’uccisione di centinaia di civili e la presenza di 150.000 sfollati.

Leggi tutto

Storie

PER NON DIMENTICARE RAVANUSA

Un mese fa succedeva l’impossibile e sembra ieri ma non bisogna dimenticare la tragedia di Ravanusa

Leggi tutto

Storie

Si filmano nell’auto della polizia

Ecco l’ultima bravata della baby gang di stranieri

Leggi tutto

Storie

Alessia Orro ed il dramma dello stalking

Un impiegato di banca di 55 anni di Novara, Angelo Persico, è stato nuovamente arrestato ieri, come tre anni fa, con la stessa l’accusa di stalking. Anche la sua vittima era sempre la stessa: la pallavolista della Vero Volley Monza e della nazionale Alessia Orro, 23 anni.

Leggi tutto

Politica

La scelta di essere mamma

Gregory Pincus (pillola) era un uomo, Robert Edwards (PMA), Patrick Steptoe (PMA), Julius From (preservativo), tutti uomini. Quindi, tornando al convegno sulla fertilità, non trovo granché strano che siano uomini, i medici che sono stati invitati. E non mi si dica che di donne scienziate non ne esistono poiché obbligate al focolare, perché  Marie Curie e Irène Joliot-Curie, Rita Levi Montalcini, Rosalind Franklin, Dorothy Crawfoot Hodgkin, Francoise Barré-Sinoussi, sono tutte donne (alcune anche madri). Le donne, all’interno del mondo della fertilità, esistono, ma alcune si distinguono non certo per grande spirito femminile, o meglio, fanno parte di tutte quelle donne che credono di sostenere le donne attraverso la promozione dell’aborto volontario (che, per inciso, uccide anche le donne nel grembo materno, quindi
non è certo campanilismo femminista): parliamo di Faye Alyce Wattleton o Margaret Louise Higgins Sanger, ‘mamme’ di Plannet Parenthood, ente non proprio sano e a favore della salute pubblica. Per contro noi possediamo Flora Gualdani e Paola Bonzi (e tantissime altre volontarie e ostetriche che si muovono nel silenzio e nel nascondimento), che difendono la vita del bambino sapendo che la donna che riesce a non abortire, poi ringrazierà dell’essere divenuta madre.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano