Storie

di Nathan Algren

Colombo, Cardinale Ranjith: il nuovo presidente ha calpestato la Costituzione

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Il nuovo presidente Ranil Wickremesinghe è entrato in carica promettendo di proteggere la Costituzione, ma a meno di 24 ore dalla sua elezione dal Parlamento egli ha violato i diritti fondamentali del popolo. È il duro atto d’accusa lanciato ieri dal Card. Malcolm Ranjith, arcivescovo della capitale, poche ore dopo che polizia e militari hanno compiuto un raid contro pacifici dimostranti che protestavano contro la nomina del nuovo capo dello Stato.

Wickremesinghe ha sostituito Gotabaya Rajapaksa, fuggito a Singapore dopo mesi di dimostrazioni della popolazione per la crisi economica e finanziaria che ha colpito il Paese.

“Se ci saranno ricadute negative dall’attacco [delle Forze di sicurezza] la responsabilità ricadrà sul presidente. Lo invito a non usare il potere militare per maltrattare chi sta patendo grandi sofferenze”, ha dichiarato il Cardinale Ranjith con una nota stampa.

Il porporato accusa le Forze dell’ordine e i militari di aver aggredito civili inermi mentre stavano dormendo: “Deve essere avviata una indagine trasparente e indipendente sull’accaduto. Al riguardo chiederò l’intervento del Consiglio Onu per i diritti umani”.

Quelle del cardinale Ranjith non sono le uniche parole di condanna. Leader religiosi, sindacalisti, artisti e comuni cittadini si sono riuniti alla stazione di Fort Railway invocando protezione per i dimostranti e le dimissioni di Wickremesinghe.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

25/07/2022
3001/2023
Santa Martina

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Libero Stato in libera Chiesa

Pare che il tema sia questo: i giorni che ci separano dal 30 e dalla manifestazione di uno smisurato orgoglio popolare, forte e tenero come mamma e papà per i loro bambini, saranno minati da una capillare campagna di delegittimazione (di chi di quel popolo si è ritrovato ad essere voce e parola) e da un parallelo tentativo di addomesticare il cuore indomito di quella piazza. Soltanto tra una settimana si potrà sapere chi avrà vinto, o se avranno perso tutti.

Leggi tutto

Politica

L’orribile appellativo

La scuola ha tanti problemi ma il ministro della pubblica istruzione italiano sembra particolarmente interessata a questioni di lana caprina…..

Leggi tutto

Politica

La questione politica dirimente

Non c’è giustificazione o missione che tenga quando in parlamento si legifera di vita o di morte. Come hanno dimostrato i grillini tutti compatti e precettati (88 su 88), i bersaniani tutti compatti e precettati (40 su 40), i vendoliani tutti compatti e precettati (17 su 17) e i democratici tutti compatti e precettati (283 su 283). Sui principi non negoziabili purtroppo, sinistra e grillini hanno dimostrato di essere molto più seri di quella strana “Arca di Noè” che è il centrodestra.

Leggi tutto

Società

Corinaldo e le tre mele avvelenate

La distruzione, come in una gotica fiaba di Biancaneve, è veicolata da tre mele avvelenate che rappresentano tre dipendenze. Il brutto è che sono dipendenze diffusissime. Il bello è che si possono combattere, come tutte le dipendenze. Le tre mele avvelenate sono: l’alcool, la droga, la bulimia di denaro. Parto da quest’ultima: si è diffuso nel mondo musicale legato proprio a rap e trap questo metodo del cosiddetto dj set. Il dj set non è un concerto vero e proprio, il cosiddetto artista si fa vedere in tre o anche quattro location differenti nella stessa sera, “canta” due o al massimo tre pezzi, i più noti, si fa pagare un cachet stellare, sempre a cinque cifre. ....

Leggi tutto

Società

News sulla Violenza Ostetrica: parla la Relatrice Speciale delle Nazioni Unite (parte prima)

Il motivo principale presupposto dei maltrattamenti è la diseducazione dilagante generale. Se ognuno di noi si recasse in diversi reparti di diversi nosocomi pubblici - e anche privati - di modo tale da poter osservare, come potrebbe fare una mosca, il trattamento che viene riservato a ogni singolo paziente durante le ore del giorno e della notte e in diverse circostanze, non rimarrebbe stupito nel constatare che in ogni turno, composto da diversi operatori sanitari (medici, infermieri, ostetriche, ausiliari) vi è chi possiede tatto - e quindi comunica in una certa maniera sia coi colleghi e i sottoposti, sia coi pazienti - e chi pare proprio mostri una condotta sbagliata - con colleghi, sottoposti e/o pazienti

Leggi tutto

Politica

LEGGE 194: ABROGARLA NON SERVE

Quanto descritto in questo articolo non sarà di facile applicazione ma è una strada da seguire insieme al Reddito di Matenità, al Quoziente Familiare e alle altre proposte del Popolo della Famiglia. Se portata avanti con la coerenza e la fermezza che caratterizzano il PDF darà, a suo tempo, buoni frutti.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano