Storie

di Nathan Algren

Colombo, Cardinale Ranjith: il nuovo presidente ha calpestato la Costituzione

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Il nuovo presidente Ranil Wickremesinghe è entrato in carica promettendo di proteggere la Costituzione, ma a meno di 24 ore dalla sua elezione dal Parlamento egli ha violato i diritti fondamentali del popolo. È il duro atto d’accusa lanciato ieri dal Card. Malcolm Ranjith, arcivescovo della capitale, poche ore dopo che polizia e militari hanno compiuto un raid contro pacifici dimostranti che protestavano contro la nomina del nuovo capo dello Stato.

Wickremesinghe ha sostituito Gotabaya Rajapaksa, fuggito a Singapore dopo mesi di dimostrazioni della popolazione per la crisi economica e finanziaria che ha colpito il Paese.

“Se ci saranno ricadute negative dall’attacco [delle Forze di sicurezza] la responsabilità ricadrà sul presidente. Lo invito a non usare il potere militare per maltrattare chi sta patendo grandi sofferenze”, ha dichiarato il Cardinale Ranjith con una nota stampa.

Il porporato accusa le Forze dell’ordine e i militari di aver aggredito civili inermi mentre stavano dormendo: “Deve essere avviata una indagine trasparente e indipendente sull’accaduto. Al riguardo chiederò l’intervento del Consiglio Onu per i diritti umani”.

Quelle del cardinale Ranjith non sono le uniche parole di condanna. Leader religiosi, sindacalisti, artisti e comuni cittadini si sono riuniti alla stazione di Fort Railway invocando protezione per i dimostranti e le dimissioni di Wickremesinghe.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

25/07/2022
2306/2024
San Giuseppe Cafasso

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

Bassetti? Senza parole

Ho fresca nella memoria la puntata di Dritto e Rovescio dall’anno scorso in cui il prof. Bassetti profetizzò la mia morte se avessi contratto il Covid.

Leggi tutto

Storie

Ucraina: la luce di Gesù risplende anche nel buio della guerra

La testimonianza del nunzio apostolico che a Kharkhiv ha celebrato la messa di Natale. “Le allerte aeree hanno suonato proprio nei momenti più culmine delle celebrazioni, quando eravamo di fronte a Gesù”

Leggi tutto

Storie

Aggressione ad un abate a Gerusalemme

Sono stati arrestati due giovani ebrei ortodossi dopo l’aggressione e gli sputi contro il monaco benedettino Nikodemus Schnabel

Leggi tutto

Storie

Sri Lanka: festa per l’ordinazione del nuovo vescovo

Il 2 marzo si è tenuta l’ordinazione di mons. Wimal Siri Jayasuriya nominato da papa Francesco il 6 dicembre scorso. All’ingresso e alla funzione presenti anche il card. Ranjith, i vescovi della Conferenza episcopale, leader anglicani e personalità buddiste. Per i fedeli è “un dono di Dio per la nostra diocesi”.

Leggi tutto

Storie

Priorità è tornare a fare figli

L’Istat certifica inesorabilmente il lungo e strutturale declino demografico italiano. Nel 2015 sono stati iscritti all’anagrafe per nascita 485.780 bambini, quasi 17mila in meno rispetto al 2014, a conferma della tendenza alla diminuzione della natalità (-91mila nati sul 2008). E nei primi sei mesi del 2016 il trend continua inesorabile il volo in picchiata verso il basso: i nuovi nati sono diminuiti del 6%. Il triplo rispetto a un anno fa. Denatalità che ormai risulta sempre più trasversale: italiani e immigrati. I nati da coppie di genitori entrambi italiani scendono a 385.014 nel 2015 (oltre 95 mila in meno negli ultimi sette anni). Ma per il secondo anno consecutivo scende anche il numero di nati da coppie residenti in Italia con almeno un genitore straniero: sono quasi 101 mila nel 2015, pari al 20,7% del totale dei nati a livello medio nazionale (circa il 29% nel Nord e l’8% nel Mezzogiorno).

Leggi tutto

Società

MARIO ADINOLFI intervistato dal mensile LGBT “PRIDE”

La rivista ha espresso il desiderio di rivolgere una lunga serie di domande al presidente del Popolo della Famiglia alla vigilia del test elettorale. Questo l’esito del colloquio, molto franco, firmato da Massimo Basili. Congratulazioni ad un mensile che per la prima volta ha espresso genuina curiosità intellettuale per scoprire le ragioni di un “nemico”. L’intervista è senza dubbio ben scritta, rispettosa e godibile.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano