Storie

di Giuseppe Udinov

BANGLADESH - Appello dei leader religiosi

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Oltre 100 leader delle comunità religiose in minoranze in Bangladesh, paese al larga maggioranza musulmana, manifestano ed esprimono disappunto per le violenze contro i loro luoghi di culto e i membri delle loro comunità. Il “Bangladesh Hindu, Buddhist, Christian Unity Council”, organismo interconfessionale, ha riunito nei giorni scorsi presso il National Sahidminar (Monumento del martire) a Dhaka, leader religiosi e fedeli per chiedere al governo giustizia e sicurezza per le minoranze religiose nella nazione.

Il Consiglio ricorda che il 15 luglio scorso un gruppo di musulmani radicali, dopo la presunta offesa all’islam rintracciata sul social network Facebook, ha attaccato e incendiato case, negozi e templi indù a Narail. In passato altre violenze hanno avuto luogo, mentre “gli islamisti radicali usano falsa propaganda per compiere violenza sulle minoranze religiose”, si rileva.

In un altro episodio, il 5 luglio scorso, il Pastore protestante Timothy Baroi stava parlando di Gesù Cristo con un commerciante musulmano di nome Muhammad Morshard a Gopalganj. In quel momento due imam della vicina moschea, che passavano, hanno radunato un gruppo di persone e hanno iniziato a insultare, minacciare e percuotere il Pastore Baroi, intimandogli di non parlare di Gesù Cristo con un musulmano.
A giugno, Utpal Kumar Biswas, un insegnante indù che lavora alla Haji Yunus Ali School and College di Ashulia, nei pressi di Dhaka, è stato malmenato ed è deceduto a causa delle percosse subite.

Tale serie di incidenti, insieme ad altri casi di minore entità, ha generato la protesta e l’appello pubblico delle minoranze religiose che chiedono giustizia. Il cattolico Nirmol Rozario, presidente del “Bangladesh Hindu, Buddhist, Christian Unity Council”, afferma a Fides: “Recentemente si sono verificati dozzine di episodi di violenza contro le minoranze religiose, che condanniamo. Le forze dell’ordine non hanno vigilato a sufficienza, mentre è compito dello stato garantire la giustizia alle minoranze”.

Rozario ricorda che il governo si è impegnato a promulgare leggi per contrastare la discriminazione, e a istituire una apposita Commissione governativa per monitorare il rispetto dei diritti delle minoranze. “Il nostro Primo Ministro Sheikh Hasina sta completando altri progetti ma non ha ancora realizzato questi impegni”

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

28/07/2022
0110/2022
S. Teresa di Gesù bambino

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Le ragioni della missione della Chiesa

È stato sollevato, una volta di più nei recentissimi giorni appena trascorsi, l’annoso dibattito sull’attualità della missione. Non di questa o quella, ma della Missione in sé, con la maiuscola: è un tema che appassiona soprattutto dal postconcilio in qua, e qualcuno vuole che il Santo Padre intenda rompere con la missiologia cattolica “quale la si è finora intesa”. Sembra difficile immaginarsi una simile deriva, in un membro di un ordine pieno di missionari. E infatti…

Leggi tutto

Chiesa

Pechino: Papa, auguri ad atleti,

Lo sport con il suo linguaggio universale può costruire ponti di amicizia e solidarietà tra persone e popoli di diverse culture e religion

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco incontra il presidente del Libano Aoun

Questa l’udienza in Vaticano. Al centro dei colloqui la situazione socio-economica del Paese e la richiesta di verità delle famiglie che ancora vivono le conseguenze dell’esplosione del Porto di Beirut

Leggi tutto

Storie

BANGLADESH - vescovo Rozario ed i debiti dei cristiani

Il presule ha ammonito i fedeli e le cooperative di credito, che non informando i propri membri snaturano i loro obiettivi originari

Leggi tutto

Storie

Sri Lanka - La ‘disumana’ legge antiterrorismo

Attivisti e istituzioni internazionali chiedono la sospensione “immediata” del Prevention of Terrorism Act (Pta) voluto dalle autorità srilankesi.

Leggi tutto

Storie

Bangladesh - Rajshahi: cresce il numero di battezzati

47 tribali di etnia santal hanno ricevuto il sacramento dell’iniziaione cristiana nella parrocchia di Bhutahara Quasi. Padre Swapon: “Visitiamo questi villaggi da sette anni e il 20 ottobre battezzeremo altre 70 persone”

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano