Storie

di Roberto Signori

Yemen tragedia senza fine

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

La situazione nello Yemen è gravissima, la tregua, che sembra continuare, dopo i primi 4 mesi scaduti ieri, è condizione essenziale per riuscire a intervenire e alleviare le sofferenze dovute a condizioni di vita sempre più drammatiche. Oxfam, per voce del suo policy advisor per la sicurezza alimentare, Francesco Petrelli, denuncia come nel Paese “le scorte di cibo rischiano di esaurirsi nel giro di pochi mesi, a causa dell’aumento fuori controllo dei prezzi dei beni alimentari e del costo delle importazioni che coprono il 90% del fabbisogno del Paese.”

Sono 7 milioni e mezzo le persone a rischio carestia, due milioni quelle a rischio malnutrizione grave. In totale però in 19 milioni, su 30 milioni complessivi di abitanti, in cui vanno inclusi 6/7 milioni di rifugiati interni, stanno già rimanendo senza cibo. In questo contesto, per mancanza di risorse, il World Food Program, ha tagliato gli aiuti alimentari a 5 milioni di persone, che adesso devono sopravvivere con metà del cibo necessario a soddisfare il fabbisogno giornaliero minino di calorie, mentre altri 8 milioni andranno avanti con appena un quarto.

Da marzo, i prezzi di alimenti di base come grano, farina, olio da cucina, uova e zucchero sono saliti in media del 30%, Dei 4 miliardi e 200 milioni di dollari promessi per far fronte a questa situazione di emergenza, per ora ne sono stati erogati solo il 20%. Quindi, c’è bisogno di un intervento rapido efficace che sia sostenuto e realizzato prima di tutto dalle agenzie delle Nazioni Unite, come Wfp e Fao.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

04/08/2022
0310/2022
S. Maria Giuseppa Rossello

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

I drammatici effetti del Covid sui bambini

In un rapporto, in occasione del 75.mo anniversario del Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia, si segnalano gli effetti drammatici della pandemia sui più piccoli

Leggi tutto

Storie

In Afghanistan la strage dei neonati

Kabul: morti quasi 14mila neonati da inizio anno per mancanza di cibo

Leggi tutto

Storie

A supporto della popolazione di Beirut

Il 4 agosto del 2020 l’esplosione del porto di Beirut ha devastato il 40% della città, causando oltre 200 morti e più di 6000 feriti. Ha lasciato senza casa 300.000 persone e ha distrutto 163 scuole impattando il percorso educativo di oltre 85.000 studenti

Leggi tutto

Politica

La Chiesa missionaria per i malati di lebbra

La Chiesa cattolica gestisce nel mondo 532 lebbrosari. Questa la ripartizione per continente: in Africa 201, in America 41 (totale), in Asia 269, in Europa 19 e in Oceania 2.

Leggi tutto

Storie

VIETNAM - Attenzione ai giovani e prevenzione della tossicodipendenza

Leggi tutto

Politica

Lo stato non ci pensa e lo farà la Chiesa

La diocesi di Brescia finanzia bandi diocesani per borse di studio in favore di famiglie a basso reddito che optano con i loro figli per le paritarie. Giusto ma, alla lunga, pericoloso… Il Rapporto 2017 sulla
scuola cattolica, infatti, certifica la deresponsabilizzazione dello Stato nei confronti dell’esercizio di un diritto-dovere dei genitori costituzionalmente (e internazionalmente) sancito

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano