Politica

di Mirko De Carli

FOTTETEVENE DEI PROGRAMMI, CHIEDETE IN COSA CREDONO

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Sono giorni che i partiti del main stream tentano di occultare ogni assurda ed imperdonabile scelta di voto parlamentare con la retorica del programma elettorale: leader politici che hanno votato ogni provvedimento del governo Draghi ora si propongono come i garanti dell’alternativa. Un circo patetico che vede il susseguirsi di personaggi in cerca d’autore capaci di essere coerenti e leali solo con il desiderio di potere persistente.

Ogni campagna elettorale assistiamo alla produzione di un’infinita quantità di carta straccia etichettata come impegni per il governo del paese o delle città al voto: retorica banale infarcita di slogan pelosi che lisciano la schiena a quella parte di paese che ha la memoria troppo corta per immaginare una classe dirigente che “faccia quello che dice” e che rimanga fedele ai propri impegni e si accontenta di “contare” in un sistema dove solo le briciole sono la ricompensa (mal) riposta.

Per questo fottetevene dei programmi elettorali e chiedete ai candidati quello in cui credono: solo se vivi quel problema sulla tua pelle puoi essere capace di affrontarlo e tentare di risolverlo. Chi si piega per dare voce a chi viene discriminato sul lavoro per la follia delle politiche sanitarie italiane, ad esempio, ha le carte in regola per rappresentare questo straordinario popolo di discriminati, non certo chi ha votato tutte quelle leggi che hanno perpetrato ogni tipo di vessazione a chi non ha inteso obbedire alla narrazione unica del vaccino salvifico.

Credi nella libertà di scelta per ogni terapia sanitaria? Allora non accetterai mai e poi mai obblighi ignobili ed anticostituzionali. Penso a me e al cammino cominciato salendo sul palco della grande piazza di Pesaro contro il dl Lorenzin del 2017: allora rivolsi alle migliaia di famiglie presenti un appello per rigettare la logica perversa del vaccino obbligatorio, oggi sono ancora in campo con lo stesso pensiero, lo stesso “credo” politico.

Se credi in qualcosa sei capace di lealtà e coerenza, se pensi astrattamente a qualcosa sei pronto a fottere il prossimo ogni qualvolta quel pensiero non ti è più conveniente. Provare per credere.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

05/08/2022
2711/2022
San Virgilio

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Vadecum per il voto amministrativo delle liste PDF

Per il Popolo della Famiglia, che è un movimento politico, la prova del nove è quella con le urne. A chi ci dice che siamo quattro gatti ricordiamo i risultati delle amministrative 2016, in cui già decine di migliaia di persone scelsero di mettere la croce sul nostro simbolo sostenendo i nostri candidati sindaco, con questi risultati nelle principali città:

Leggi tutto

Storie

A tu per tu con Serafino Ferrino

Intervista al prof. Serafino Ferrino che, fra i primi sindaci italiani a opporre obiezione di coscienza alle Unioni civili omosessuali, ha subito il 28 luglio una brutale aggressione sui cui colpevoli ancora
non è stata fatta luce. Riconosciamo nell’ex Sindaco di Favria un uomo che ha tenuto la schiena dritta contro la tecnica violenta e anti-democratica dei falsi miti del Progresso. Finito in prognosi riservata

Leggi tutto

Politica

Per arrivare con metodo al 5 Marzo

Fino a pochi giorni fa Massimo Gandolfini si limitava a ignorare inelegantemente le attività e la stessa esistenza del Popolo della Famiglia. Arrivati all’ultimo giro, la sua preoccupazione sembra
essere anzitutto legata alla delegittimazione attiva dell’opzione di autonomia del PdF. Eppure il 4 marzo arriverà e trascorrerà: allora sarà il caso di non essere diventati autenticamente nemici.

Leggi tutto

Politica

Dite addio al centrodestra

In Abruzzo la Lega ha vinto con Marsilio, candidato FdI, ma la trazione della coalizione è stata completamente leghista (per più di due terzi dei voti totali): si rivela vincente, per il momento, la strategia salviniana di emanciparsi dall’egida berlusconiana. Forza Italia si sta prosciugando voto dopo voto e si apre al centro uno spazio per l’elettorato di centro, specie quello cattolico.

Leggi tutto

Società

Guardando “The Affair”

..... mentre guardavo The Affair in questi anni mi chiedevo se “un cambiamento del cambiamento” non fosse ormai alle porte. Avendo sperimentato io sulla mia pelle tutto quello che la serie televisiva raccontava ed avendone accertato l’estremo realismo nella descrizione psicologica del concatenarsi delle varie decisioni caotiche, mi sono davvero interrogato se dagli Stati Uniti non stia arrivando finalmente un vento opposto rispetto a quello libertario che da mezzo secolo ha devastato le nostre vite

Leggi tutto

Politica

Tutta la verità sul reddito di cittadinanza

Il reddito di cittadinanza continua ad essere punto di controversia tra i partiti al Governo ma anche tra i cittadini. Da un’analisi realizzata dall’Ufficio studi della Cgia, l’Associazione artigiani e piccole imprese, è emerso che ogni posto di lavoro “prodotto” con tale misura è costato allo Stato almeno 52mila euro. Oltre il doppio di quanto spende annualmente un imprenditore privato per un operaio a tempo indeterminato full time.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano