Politica

di Roberto Signori

Gran Bretagna: pericolo premier con il dito sul pulsante nucleare

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Il ministro degli Esteri britannico e candidata alla leadership conservatrice Liz Truss ha dichiarato martedì sera di essere “pronta” a premere il pulsante nucleare nel caso in cui venisse scelta per sostituire Boris Johnson, caduto in disgrazia dopo i recenti scandali.

“Penso che sia un dovere importante come primo ministro. Sono pronta”, ha risposto a una domanda durante il dibattito pre-elettorale che l’ha contrapposta all’ex ministro delle Finanze Rishi Sunak, con il quale è in lizza per la nuova leadership del Partito Conservatore.

All’inizio di luglio, il primo ministro britannico Boris Johnson è stato costretto a dimettersi da leader del partito conservatore dopo una cascata di dimissioni all’interno del suo governo a causa degli scandali in cui è stato coinvolto, il più noto dei quali è stato il “partygate”.

In attesa di un successore, chiunque lo sostituisca potrà agire come primo ministro grazie alla comoda maggioranza che i Tories hanno alla Camera dei Comuni, quindi in linea di principio non sono previste elezioni anticipate. Le prossime elezioni generali dovrebbero tenersi nel gennaio 2025.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

25/08/2022
0412/2022
S.Giovanni Damasceno

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

“Io ritornerò”: pubblicate le lettere di Eugenio Corti dalla Russia

Sulla scorta dei ricordi personali (l’autore ha avuto il privilegio di conoscere e frequentare familiarmente Corti), vengono presentate le “lettere dalla Russia 1942-1943”, a cura di Alessandro Rivali

Leggi tutto

Politica

Putin e Biden venti di guerra

I difficili rapporti tra Putin e Biden

Leggi tutto

Chiesa

Santa Sofia a Roma, la chiesa ucraina centro di aiuti

La Chiesa di Santa Sofia, uno dei principali centri di preghiera per il popolo ucraino, è attualmente anche un centro di raccolta di aiuti per le zone invase dai russi

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco incontra il presidente del Libano Aoun

Questa l’udienza in Vaticano. Al centro dei colloqui la situazione socio-economica del Paese e la richiesta di verità delle famiglie che ancora vivono le conseguenze dell’esplosione del Porto di Beirut

Leggi tutto

Politica

AMARE L’OCCIDENTE, TEMERE PER L’OCCIDENTE

L’occidente si può amare oppure temere…...

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco: la fraternità costruisce la pace

Il Papa ha incontrato questa mattina una delegazione del B’nai B’rith International, organizzazione ebraica fondata a New York nel 1843 con l’obbiettivo di sostenere i poveri e combattere l’antisemitismo.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano