Storie

di Nathan Algren

Cina - Morto a 91 anni il vescovo Ye Rognhua

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Si è spento ieri in Cina all’età di 91 anni mons. Giovanni Battista Ye Ronghua, vescovo della diocesi cattolica di Ankang, nella provincia dello Shaanxi. Era il primo vescovo cinese di quella che fu la prefettura apostolica di Hinganfu, staccata nel 1928 dalla diocesi di Hanzhong e affidata fino all’espulsione dei missionari stranieri alla cura dei frati minori conventuali italiani.

Mons. Ye stesso era nato il 20 giugno 1931 in una famiglia cattolica del villaggio di Shankou, che si trova nei pressi di Hanzhong, una delle diocesi dove svolsero il loro ministero in Cina i missionari del Pime: proprio qui nel 1900 era avvenuto, infatti, il martirio di sant’Alberico Criscitelli. Nel settembre 1945 il giovanissimo Ye Ronghua ad Hanzhong era entrato nel seminario minore di San Giuseppe, per poi spostarsi nel seminario regionale di Kaifeng, nella provincia dell’Henan, entrambe istituzioni fondate e rette dai missionari del Pime.

L’ascesa al potere dei rivoluzionari di Mao fermò, però, bruscamente la formazione dei nuovi sacerdoti dello Shaanxi. Quando completò gli studi nel 1958 dovette tornarfe ad Hanzhong senza essere ordinato; poi nel 1966, durante la Rivoluzione culturale, Ye Ronghua si ritrovò anche etichettato come “controrivoluzionario” e condannato alla rieducazione attraverso i lavori forzati.

Solo una volta finita la stagione più dura delle persecuzioni, il 10 dicembre 1981 poté essere ordinato. Nel 1987 fu poi l’allora vescovo di Xian, mons. Antonio Li Duan - una delle maggiori figure della Chiesa cinese contemporanea e grande tessitore di unità nella Chiesa in Cina - a inviarlo ad Ankang, nel territorio dell’ex prefettura apostolica di Hinganfu, con il compito di riedificare la piccola comunità cattolica in quest’area molto povera dello Shaanxi. Fu poi lo stesso mons. Li Duan il 10 dicembre 2000 a consacrarlo vescovo “ufficiale” di Ankang, ma presto riconosciuto anche dalla Santa Sede. Chi ebbe modo di incontrarlo racconta che il presule ricordava ancora con precisione i nomi dei missionari del Pime che aveva avuto come professori in seminario.

Colpito dalla malattia, già da alcuni anni aveva ottenuto di essere affiancato da un vescovo coadiutore, mons. Giovanni Battista Wang Xiaoxun, un sacerdote originario della diocesi di Xian che oggi ha 56 anni. L’ordinazione era avvenuta il 30 novembre 2016 e vi avevano preso parte sei vescovi delle diocesi dello Shaanxi, tutti in comunione col papa e riconosciuti dal governo.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

30/08/2022
0412/2022
S.Giovanni Damasceno

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

Sposarsi in chiesa fa durare il matrimonio

I dati Istat dimostrano che le nozze celebrate con rito religioso hanno una tendenza a resistere maggiore rispetto alle unioni celebrate con rito civile

Leggi tutto

Politica

Le ragioni del voto di Domenica

PERCHE’ UN “RENZIANO DELLA PRIMA ORA” DEVE VOTARE NO

Leggi tutto

Società

Nell’universo del sadismo non c’è amore

La degradazione dell’altro a oggetto di piacere spiega la predilezione degli antieroi sadiani per la sodomia. Scrive Lombardi Vallauri: «Il privilegiamento assoluto e sistematico della sodomia, nel rapporto sia omo- che eterosessuale, esprime nel modo più plastico la generale riduzione dell’altro a puro succube, a sub-giacente, privato del volto e dello sguardo, ossia degli organi della reciprocità, egli è passività pura, materiale per alimentare il fuoco della passione. La posizione fisica nel rapporto esprime il rifiuto dell’incontro, la sterilità del rapporto il rifiuto dell’impegno».

Leggi tutto

Media

Il manuale d’imperfezione e resistenza firmato Costanza Miriano

Spiritualità nell’era del web, comunione dei santi all’età della connessione perpetua, digiuno e preghiera. I temi dell’ennesimo libro della giornalista perugina cadono sul mercato come una doccia nel deserto, raccogliendo i lettori in quella grande famiglia che l’autrice stessa chiama “compagnia dell’Agnello”

Leggi tutto

Società

VEGETALI TERMINABILI, ADESSO NEL REGNO UNITO I MEDICI SARANNO ANCHE GIUDICI

Lady Black, della Corte Suprema dell’UK, ha decretato che non sarà più necessario rivolgersi alla Corte di Protezione per togliere cibo e acqua ai malati

Leggi tutto

Società

Manco al cinema posso andare

29 milioni di italiani continuano a vivere regolarmente sposati, allevano 15 milioni di figli minorenni o maggiorenni non autosufficienti, si fanno carico di 3,8 milioni di disabili, degli anziani che non possono più vivere da soli. Questa è l’Italia, nella sua stragrande ottimizzato. Raccontarla, mai?

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano