Storie

di Roberto Signori

Presto sarà libera, mi ha giurato vendetta

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

E chi dice che lei non torni a cercarmi per portare a termine il suo piano, quello di vedermi morto o sfregiato a vita, che mi sorprenda ancora con l’acido o mi aggredisca con un coltello?”. Daniele Polacci, 30 anni, cameriere in un ristorante di piazza Gae Aulenti, “Il Dani” sui social, parla in affanno e intanto il suo pensiero va veloce alla mattina del 3 gennaio del 2020 quando Tamara Masia, la donna di 46 anni che lui aveva conosciuto in chat, dopo un paio di incontri senza sentimenti, decide di punirlo cercando di accoltellarlo e poi di sfregiarlo con l’acido per avere smesso di “corteggiarla“.

Lo spray al peperoncino, lui che si porta le mani al viso per proteggersi e poi una lingua di acido gettato in testa che gli colerà sul viso procurandogli ustioni di secondo a terzo grado sulla guancia e sul collo. Quel giorno pioveva, lui aveva l’ombrello che lo aiuterà a ripararsi, in parte, evitando ustioni ben più gravi. E poi il ricovero, i mesi passati in un faticosa ripresa fisica, le cure e la paura. Questa è la storia di una persecuzione di genere al contrario: in cui è l’uomo a essere vittima di una donna stalker e potenziale assassina. Una donna che dal carcere ha continuato a minacciarlo di morte e avrebbe anche tentato di assoldare un sicario, convinta di doversi vendicare del giovane che l’aveva illusa, perché amata e lasciata dopo pochi incontri.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

30/08/2022
0602/2023
Ss. Paolo Miki e compagni

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

Aggredito da un bullo, 14enne finisce in ospedale

“Sei un secchione”: il compagno di scuola gli in faccia lo sfottò e poi lo aggredisce. Lo prende a pugni, gli pianta una matita in testa e lo calpesta, rompendogli il naso. È l’ultimo episodio di bullismo avvenuto nei giorni scorsi a Parma, dove un 14enne è rimasto vittima del branco, finendo in pronto soccorso per trauma cranico e frattura delle ossa nasali. La famiglia ha sporto denuncia, i carabinieri hanno dato avvio alle indagini.

Leggi tutto

Società

Adesso puntano al poliamore

Mentre il computo dei femminicidi, delle depressioni, dei padri sul lastrico e dei figli ridotti a mezzo di offesa dell’ex partner sale ben oltre i livelli di guardia, Repubblica torna a spiegarci che la soluzione starebbe in un tanto semplice quanto nominalistico smettere di deprecare l’infedeltà e l’instabilità. Con un gioco di parole vorrebbero mettere nel sacco la domanda del cuore umano.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco chiuderà al Colosseo la preghiera per la pace

Il direttore della Sala Stampa vaticana Matteo Bruni conferma che Papa Francesco sarà il 25 ottobre con rappresentanti delle religioni mondiali all’atto finale dell’annuale appuntamento promosso dalla Comunità nello Spirito di Assisi

Leggi tutto

Storie

Le motivazioni per cui dovremmo tutti vaccinarci

Gabriele Alfredo Amadei ci offre la sua personale esternazione sul perché dovremmo essere tutti convinti di iniettarci il potente “siero”.

Leggi tutto

Media

Ve lo chiedo in nome di Dio

Uscito in Italia per Piemme un libro di pensieri e appelli alla concordia del Pontefice in questa fase drammatica della vita internazionale, curato dal giornalista argentino Hernán Reyes Alcaide

Leggi tutto

Storie

Grosseto, aggrediscono vigilante con le statue del presepe

Alle 3 di notte l’uomo sorprende ragazzini a rovinare la Natività in piazza Duomo e rimane ferito nel tentativo di fermarli

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano