Politica

di Giuseppe Udinov

Politica - Quello “strano” decreto sui poteri speciali

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Politica - E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale un provvedimento che conferisce poteri speciali al Presidente del Consiglio dei Ministri sulla base di una legge del 2012 che li prevede in materia societaria per il comparto difesa e sicurezza e in materia di trasporti, comunicazioni e altro.

Il Dpcm, decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, n. 133 del 1 agosto 2022, entrerà in vigore il 24 settembre 2022, ovvero il giorno prima delle elezioni politiche, e attribuisce al governo in carica, sia quello Draghi che quello che verrà, poteri speciali che sembrano necessari per mantenere l’Italia nel suo ruolo di paese alleato dell’Ucraina e di fornire armi e istruttori militari, oltre che per assumere decisioni senza il Parlamento in materia di sicurezza nazionale e di difesa, nonché per le attività di rilevanza strategica nei settori dell’energia, dei trasporti e delle comunicazioni. A voi sembra tutto in ordine?

Il Decreto in questione è formato da un solo articolo, il numero 1. L’articolo recita: “1. Il presente decreto disciplina l’attività di coordinamento della Presidenza del Consiglio dei ministri per lo svolgimento dell’attività propedeutiche all’esercizio dei poteri speciali e individua misure di semplificazione dei procedimenti in materia di poteri speciali e di prenotifica, ai sensi del decreto-legge 15 marzo 2012, n. 21, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 maggio 2012, n. 56”.

Un solo articolo che di fatto semplifica tutte le procedure per il conferimento dei poteri speciali al governo in carica. Ma nessuna indicazione è stata data su cosa secondo Draghi converrà che il governo faccia in concreto con tali poteri. Siamo alle solite, chi governa (c poco conta se sia stato scelto dai cittadini italiani o meno) governa tra misteri e decreti leggi che di chiaro hanno poco anzi, pochissimo.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

14/09/2022
0210/2022
Ss. Angeli Custodi

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Nessun aumento per le persone con invalidità

Nessun aumento per le persone con invalidità. In una Legge di Bilancio da 30 miliardi di euro, infatti, non è stato reperito nemmeno un centesimo per l’incremento degli assegni che a fine mese vengono erogati agli invalidi.

Leggi tutto

Politica

Formati e motivati per essere forti e coesi

Ecco l’intervento di Grazia Ruini coordinatore dell’Emilia Romagna durante l’assemblea nazionale del Popolo della Famiglia

Leggi tutto

Politica

Papa Francesco si congratulato con Mattarella per il bis

Nel telegramma al Presidente della Repubblica, Francesco parla dello “spirito di generosa disponibilità” con cui ha accolto la rielezione in questo tempo di pandemia e di incertezza

Leggi tutto

Politica

Eutanasia, vince l’Italia pro-life

Sulla vicenda è intervenuta anche Barbara Figus, Coordinatrice regionale del Popolo della Famiglia, confermando il fatto che l’eutanasia potrà arrivare solo per legge, non per referendum, e sarà una legge che il Popolo della Famiglia contrasterà sempre, fino all’ultimo, e coglie l’occasione per chiedere alla politica maggiore sostegno per chi è solo e ammalato.

Leggi tutto

Politica

Adinolfi e De Carli (PdF): “La via religiosa è decisiva per la pace”

Presidente e consigliere nazionale del Popolo della Famiglia accolgono con entusiasmo la decisione di Papa Francesco di consacrare Russia e Ucraina al Cuore Immacolato di Maria

Leggi tutto

Politica

PdF: Eugenio e Paolo Dima nuovi consiglieri territoriali

“Coglie con soddisfazione il Popolo della Famiglia la notizia dell’elezione di due consiglieri territoriali all’ultima consultazione elettorale di domenica scorsa: “siamo felici di aumentare il nostro numero di eletti nel territorio e credo potremo fare un buon lavoro per dare ascolto alle istanze del territorio e delle sue famiglie” dichiarano dal partito.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano