Storie

di Roberto Signori

ETIOPIA - In Tigray la peggiore offensiva degli ultimi tempi

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

“L’esercito eritreo sta richiamando i riservisti e arruolando moltissimi giovani da mandare al fronte. Stanno cercando di conquistare Axum, Adigrat, Shire e di entrare a Macallè, la situazione della popolazione civile è drammatica, la peggior offensiva dall’inizio del conflitto” E’ quanto ha riferito all’Agenzia Fides una fonte della chiesa cattolica locale che per motivi di sicurezza mantiene l’anonimato.

Dal 24 agosto, quando sono ripresi i combattimenti, la situazione umanitaria in Tigray sta peggiorando di giorno in giorno. Nell’offensiva contro i guerriglieri tigrini sono impegnate anche le forze speciali Amhara e Fano, mentre vengono segnalati attacchi con droni dell’esercito federale. Gli attacchi condotti dall’esercito eritreo stanno causando vittime tra i civili. Il presidente della Somalia Hassan Sheik Mohamud ha chiesto al presidente eritreo Isaias Afwerki di far rientrare in Somalia i 5000 soldati addestrati in Eritrea, ma al momento non ha avuto riscontri.

“La diffusa negazione e l’ostruzione all’accesso ai servizi di base, al cibo, all’assistenza sanitaria e a quella umanitaria, stanno avendo un impatto devastante sulla popolazione civile” ha dichiarato il presidente della commissione creata dal Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite, Kaari Betty Murungi. “La crisi umanitaria nel Tigray è scioccante, sia in termini di portata che di durata” ha affermato.
Murungi ha invitato il governo a ripristinare immediatamente i servizi di base e garantire un accesso umanitario pieno e illimitato. La commissione internazionale ha anche esortato le forze del TPLF a “garantire che le agenzie umanitarie possano operare senza impedimenti”.
Drammatica anche la situazione per circa 2800 civili sfollati e recentemente trasferiti in un centro di addestramento della polizia federale.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

15/09/2022
3001/2023
Santa Martina

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

Sandokan era un vescovo italo-spagnolo

Sandokan il pirata creato da Emilio Salgari era un vescovo!  Infatti le memorie di Carlos Cuarteroni, di Cadice, ispirarono a Emilio Salgari le avventure del pirata. Secondo quanto ricostruito Emilio Salgari, era un attento topo di biblioteca, nelle cui mani capitò un incredibile rapporto presentato a Papa Pio IX nel 1849. Quando lo lesse, credette sicuramente che gli fosse caduto un dono dal cielo tra le mani. Il contenuto di quel rapporto erano le memorie di un marinaio spagnolo che dopo mille incredibili avventure era diventato frate trinitario e Prefetto Apostolico, e si dedicava a lottare contro il traffico di schiavi nel Borneo, a Sumatra e in Malesia.

Leggi tutto

Chiesa

La Chiesa tedesca per l’Africa

Campagna 2022 dei Cantori della Stella: “La salute dei bambini è costantemente minacciata”

Leggi tutto

Chiesa

Papa: serve una profezia della non-violenza

Papa Francesco dialoga virtualmente per oltre un’ora con gli studenti universitari di Nord, Sud e Centro America.

Leggi tutto

Politica

Guardie Svizzere, il 6 maggio giurano 36

Le guardie della Guardia Svizzera Pontificia prestano il giuramento nell’anniversario del Sacco di Roma. Il 6 maggio 1527, 189 guardie svizzere difesero Papa Clemente VII contro un esercito schiacciante di lanzichenecchi tedeschi e mercenari spagnoli. 147 caddero in battaglia, compreso l’allora comandante Kaspar Röist di Zurigo. 42 guardie riuscirono a fuggire attraverso il “Passetto di Borgo” verso Castel Sant’Angelo. Papa Clemente VII fu costretto ad arrendersi poco dopo, ma la sua vita e quella delle 42 guardie furono risparmiate dalla furia sanguinaria.

Leggi tutto

Storie

Associazione medica trans e contenuti sadici e pedopornografici

Il documento afferma: “Le persone che s’identificano come eunuche possono condividere con altre persone di genere diverso il desiderio di riduzione o eliminazione delle caratteristiche fisiche maschili, dei genitali maschili o del funzionamento genitale”.

Leggi tutto

Storie

Rinnovata la tregua in Yemen

Stabilito il prolungamento di altri due mesi del cessate-il-fuoco sottoscritto dal governo e dai ribelli Houthi

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano