Politica

di la redazione

Mario Adinolfi a Porta a Porta dalle 23.40

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Anche a Un Giorno da Pecora credono che il green pass non esista più. Invece basta entrare in un ospedale per scoprire medici o infermieri che non ce l’hanno non lavorano, se vuoi andare a visitare un parente o un anziano in una Rsa devi averlo. Chi non vota per noi non si lamenti quando lo rimetteranno. Perché lo rimetteranno per tenervi sotto controllo e costringervi ad azioni che non volete compiere. È già accaduto, accadrà di nuovo. A meno che nelle urne non direte: mai più, votando Alternativa per l’Italia. Stasera alle 23.40 ci vediamo poi per l’ultima volta a Porta a Porta. Non lasciatemi solo.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

20/09/2022
0310/2022
S. Maria Giuseppa Rossello

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Frenata alle amministrative per Renzi

Risultati sorprendenti alle elezioni regionali con il centrodestra che vince in Liguria e in Veneto, il Pd tiene Toscana, Umbria e Marche, in Campania vince De Luca ma è sub judice. In Puglia si afferma Emiliano

Leggi tutto

Politica

Renzi perde, il PDF vince

I recenti riscontri elettorali hanno sancito la crisi del renzismo e la crescita del PDF. Ora è necessario andare avanti per conquistare i giusti traguardi ed esautorare chi dimostra di interessarsi soltanto a pochi a danno di molti

Leggi tutto

Politica

Io quasi quasi andrei

Quarant’anni sono passati e il ricordo di Bachelet è scolorito eppure uccidere il vicepresidente del Csm fu un’impresa terroristica di altissimo livello, forse seconda per importanza istituzionale dell’obiettivo solo al sequestro e all’uccisione di Aldo Moro. L’obiettivo dei terroristi erano i cattolici impegnati in politica, un mese prima a Palermo era stato ucciso il presidente democristiano della Regione Sicilia, Piersanti Mattarella. Anna Laura Braghetti aveva partecipato all’assalto alla sede della Democrazia Cristiana di Roma in piazza Nicosia, uccidendo gli agenti Antonio Mea e Pierino Ollanu. Bruno Seghetti, che aveva già gambizzato l’esponente della Dc romana Publio Fiori e il direttore cattolico del Tg1 Emilio Rossi, sarebbe stato arrestato il 19 maggio 1980 dopo aver ucciso il 49enne assessore democristiano alla Regione Campania, Pino Amato. Era la mattanza dei cattolici, ma non se ne conserva memoria, gli stessi cattolici impegnati in politica faticano a ricordarsene. E magari stanziano centinaia di migliaia di euro per celebrare il centenario del Partito comunista italiano, come se il brigatismo rosso non appartenesse a quell’album di famiglia.

Leggi tutto

Politica

Ragionando ancora un po’sull’astensionismo

Ancora una volta il vero vincitore di queste elezioni è il partito astensionista. I motivi per cui metà o più degli italiani non vada a votare possono essere i più vari. Ma uno credo sia comune a tutti loro: la convinzione che comunque non cambierà nulla

Leggi tutto

Società

De Lieto(LI.SI.PO.): ” Compromessa la liberta’ dei cittadini”

Il sindacato di polizia interviene sulle ultime idee del Governo Draghi per arrestare il covid.

Leggi tutto

Politica

Perché BASTA APARTHEID

Nelle politiche dell’apartheid era previsto che i figli di determinate categorie considerate pericolose non potessero mescolarsi con i figli dei dominatori, né a scuola né nelle attività sportive o ludiche. Nell’Italia del 2022 i bambini non vaccinati non possono andare a scuola con gli altri o frequentare la squadretta di calcio, di basket, di volley. In tutti gli Stati totalitari come sotto l’apartheid i cittadini non possono liberamente viaggiare all’estero. Nell’Italia del 2022 se non sei supergreenpassato non puoi andare in Questura a chiedere il rinnovo del passaporto. E se sei anziano non puoi andare in Posta a ritirare la pensione. Tutti provvedimenti che solo il governo italiano ha riservato ai suoi cittadini dicendo che è per l’emergenza pandemica, emergenza pandemica che riguarda tutto il mondo dove però si va in direzione totalmente opposta. Per questo sabato 5 marzo saremo in piazza per dire che adesso basta apartheid

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano