Società

di Nathan Algren

Polonia: in piazza per la Marcia per la vita e la famiglia

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Sono state circa diecimila le persone che ieri hanno partecipato a Varsavia alla 17 esima Marcia per la Vita e la Famiglia organizzata in Polonia con il patrocinio della Conferenza episcopale polacca. “E ti sposo” è stato il motto di questa edizione dedicata alla vita matrimoniale e all’inizio del corteo, che si è svolto anche in altre 150 località polacche, coinvolgendo centinaia di migliaia di persone, gli sposi presenti hanno rinnovato le loro promesse matrimoniali.

Molti dei partecipanti – famiglie, movimenti, associazioni, personaggi pubblici ed esponenti del clero – hanno marciato con palloncini bianchi e rossi e bandiere, con gli sposi che hanno sfilato portando cuori speciali su cui hanno scritto i loro nomi e il numero di anni della loro vita coniugale. Tra gli slogan: “La vita è bella”, “Viva i bambini”, ma anche “la paternità inizia con il concepimento. Pari responsabilità. Pari diritti”.

Ad accogliere i partecipanti all’evento è stato un videomessaggio del presidente della Polonia, Andrzej Duda. “Sono molto contento che stiate di nuovo sfilando per le strade di Varsavia”, ha sottolineato. “Nonni, genitori, figli e futuri genitori formano qui oggi una grande e gioiosa comunità. Insieme date una pubblica testimonianza del vostro attaccamento agli ideali più nobili”, ha ribadito Duda, “esprimendo la convinzione che una famiglia forte sia un futuro di successo per la nostra patria”-

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

20/09/2022
0502/2023
Sant'Agata

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

La riforma della scuola è legge, ora un milione di sentinelle

Il gender entra in classe, la risposta deve essere dei genitori, lo strumento è quello del “consenso informato”: no alla colonizzazione ideologica, giù le mani dai nostri figli

Leggi tutto

Chiesa

Una madre che protegge i propri figli

Che la dialettica degli strumenti di produzione dovesse portare, con l’abolizione della famiglia, alla scomparsa della prostituzione è un assunto indeducibile. Ma una volta eliminati i principi morali familiari che davano un senso al sesso, quest’ultimo è straripato e porta rovina ovunque

Leggi tutto

Storie

La confessione triste e postuma di George Michael

Una confessione totalmente inattesa giunge dalla memorie di George Michael che prima di morire, parlando della sua vita l’ha definita “ un’intera perdita di tempo”.

Leggi tutto

Media

Andrea Torquato “Papà senza controllo.O dell’essere padri e non padreterni”

Ma il libro di Giovanoli è anche occasione per leggere la società odierna, le sue derive, la cultura di morte che vi aleggia. È anche momento di riflessione sul dato evangelico, sulla necessità di predicare ancora i Novissimi, su Maria e il suo amore materno. Non è un libro esclusivamente per padri. È per tutti quelli – uomini e donne – che vogliono sostare un attimo per contemplare, attraverso le maglie della quotidianità, la bellezza del disegno di Dio. È per tutti quelli che non vogliono fermarsi solo al livello di un mondo che appare confuso, inselvatichito perché preda di passioni non più frenate (nonostante l’etichetta di “civile”). Di questo mondo, del contesto in cui viviamo, potrebbe sfuggirci facilmente l’essenziale, travolti come siamo da proposte che vanno in senso contrario al messaggio evangelico.

Leggi tutto

Politica

Fondo per gli indigenti, scontro al vertice comunitario

Il Presidente Sassoli si è schierato apertamente contro i tagli, dichiarando guerra al Consiglio ma l’Europa evidenzia, ancora una volta, il “poco” interesse per chi si trova in difficoltà!

Leggi tutto

Società

Una famiglia-Chiesa

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano