Storie

di Nathan Algren

In Libano chiudono le banche

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Le banche libanesi, che dovevano riaprire oggi, resteranno chiuse a tempo “indefinito”. A darne l’annuncio è l’associazione degli istituti di credito del Paese. Dietro la decisione di mantenere il blocco, i “rischi” in cui incorrono impiegati e dipendenti dopo gli assalti - almeno sette in pochi giorni - degli stessi correntisti che sequestrano il personale pur di accedere ai propri conti congelati.

Nel frattempo Il governo cambogiano ha disposto un aumento del salario minimo, che dal prossimo anno sarà di circa 203 euro mensili. Tuttavia, sindacalisti ed esperti del lavoro criticano una somma che innalza di soli 6 euro lo stipendio base, insufficiente a coprire il costo della vita legato all’inflazione. In fase di trattativa i rappresentanti dei lavoratori chiedevano una somma fra i 206 e i 216 euro mensili.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

22/09/2022
0310/2022
S. Maria Giuseppa Rossello

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Il mero fare di governo e sedicente opposizione: una stessa banalità

La cultura della ragione astratta, del conseguente mero fare, spogliato di vissuta ricerca umana integrale, è ormai giunta al capolinea. Si manifesta concretamente che su tali vie restano solo il potere, il denaro, l’apparenza: il mero fare appunto.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco incontra il presidente del Libano Aoun

Questa l’udienza in Vaticano. Al centro dei colloqui la situazione socio-economica del Paese e la richiesta di verità delle famiglie che ancora vivono le conseguenze dell’esplosione del Porto di Beirut

Leggi tutto

Società

Povertà per le famiglie libanesi

Ecco alcuni dati emersi: l’84% delle famiglie non aveva abbastanza denaro per coprire le necessità; il 38% delle famiglie ha ridotto le spese per l’istruzione, rispetto al 26% dell’aprile 2021; il 60% ha ridotto le spese per le cure sanitarie, rispetto al 42% dell’aprile 2021; il 70% delle famiglie è costretto a chiedere un prestito per il cibo o ad acquistare alimenti a credito; il 36% delle persone che si occupano dei bambini si sente meno tollerante nei loro confronti e li tratta con maggiore severità.

Leggi tutto

Società

Confesercenti: italiani più poveri

L’assemblea annuale di Confesercenti si concentra sui temi economici di attualità, inflazione, consumi, taglio delle tasse e lavoro

Leggi tutto

Società

Guerra ed economia europea: regna l’incertezza

Per Paolo Gentiloni, Commissario per l’Economia, “l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia sta causando sofferenze e distruzioni indicibili, ma sta anche gravando sulla ripresa economica dell’Europa.

Leggi tutto

Società

In Italia una famiglia su due rinuncia alle prestazioni sanitarie

Complessivamente, nell’“industria del welfare” investono 136,6 miliardi le famiglie e 21,2 miliardi le aziende, complessivamente il 9% del pil.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano